365 giorni al Campionato del mondo RS:X

365 giorni al Campionato del mondo RS:X, windsurf olimpico a Tokyo 2020.

22/09/2018
scritto da Fabio Calò

Al Circolo Surf Torbole si è già proiettati a settembre 2019 per accogliere i “probabili olimpici” delle tavole a vela, alcuni dei quali avranno una delle ultime chance per qualificare alle Olimpiadi la propria nazione sulle acque del Garda Trentino.

Siamo ad 1 anno esatto dal Campionato del mondo della classe Olimpica di Tokyo 2020, la tavola “Neil Pryde RS:X”, evento in programma al Circolo Surf Torbole dal 22 al 28 settembre 2019. Un mondiale RS:X, che si riproporrà sul Garda Trentino dopo 13 anni dal suo primo Campionato iridato del 2006, quando la tavola RS:X ereditò lo status a 5 cerchi dal Mistral One Design, tavola olimpica monotipo fino ad Atene 2004. Allora, per l’olimpionica e attuale vice-presidente del CONI Alessandra Sensini, fu un mondiale esplorativo, ma, vincendolo, decise di tornare alle regate olimpiche su questa tavola, che le valse poi la medaglia d’argento a Pechino 2008. L’edizione di Torbole sarà particolarmente interessante e sentita, perchè organizzata nell’anno pre-olimpico, stagione in cui moltissimi atleti si giocano l’ultima chance ufficiale per la partecipazione della propria nazione a Tokyo 2020, nonchè qualifica personale in base ai vari trials nel caso di nazioni già qualificate come l’Italia.

Al Circolo Surf Torbole dunque l’onore di aver aperto l’era olimpica della classe RS:X nel 2006 e di chiuderla, almeno nella sua valenza di selezione olimpica. La manifestazione infatti, per quelle nazioni non ancora qualificate, varrà come ultima principale selezione per Tokyo 2020 così come indicato dalla Federazione Internazionale “World Sailing” e, d’altra parte, per il 2024 è già stato deciso che non sarà più olimpica. L’Italia è già qualificata grazie a Marta Maggetti tra le femmine e Mattia Camboni tra i maschi, che ad agosto hanno centrato l’obbiettivo al mondiale di vela a classi unificate, valido come prima qualifica (finiti rispettivamente settima e sesto).

Il Garda Trentino, già palestra per moltissimi velisti e windsurfisti, nel 2019 diventerà così meta di riferimento per gli atleti della tavola a vela che sognano i 5 cerchi: molte squadre nazionali frequenteranno il Circolo Surf Torbole per prepararsi all’appuntamento di settembre che deciderà le sorti di molti; naturalmente tutto il direttivo, i soci e lo staff tecnico è pronto ad accogliere i tanti campioni, che nei prossimi mesi si prepareranno per questo mondiale pre-olimpico.
“Il 2019 sarà una stagione particolarmente impegnativa“ – ha commentato il presidente del Circolo Surf Torbole Armando Bronzetti – non solo per la quantità di appuntamenti, ma soprattutto per il livello tecnico agonistico, nonchè sportivo. Ospitare un mondiale RS:X nell’anno pre-olimpico è impegnativo, ma anche delicato: qui si giocheranno la qualifica per il proprio paese i restanti stati non ancora qualificati per Tokyo e dovremo offrire la massima professionalità in acqua e a terra, per mettere nelle migliori condizioni possibili atleti e coach, che dovranno affrontare l’appuntamento con serietà, ma al tempo stesso serenità”.

Foto: archivio Mondiali Youth 2017, Circolo Surf Torbole

Potrebbe interessarti anche

Commenti