4 chiacchiere con Dario Troiani

31/05/2016
scritto da Fabio Calò

Avevamo in ballo questa intervista da pubblicare sul magazine, ma non siamo riusciti ad inserirla sui due ultimi numeri per problemi di spazio… il nostro continuare a viaggiare e a produrre articoli “fatti da noi” ci sta causando qualche “problemino” al contrario, abbiamo troppo materiale da pubblicare nelle sole 96 pagine del magazine! Ad ogni modo, manteniamo la nostra promessa e l’intervista al giramondo Dario Troiani ve la proponiamo qui sul web. Buona lettura!

DSC_4503

Dario, sappiamo che sei un gran giramondo d’inverno, cosa hai fatto di bello negli ultimi mesi?
Ciao a tutti i lettori di 4Windsurf, bhe effettivamente non sto molto fermo, sopratutto in Italia, a parte la parentesi estiva della Sardegna poi mi sono spostato in Brasile a Jericoacoara, per poter sfruttare al meglio la stagione del vento e poi quelle delle onde verso fine gennaio con i miei giocattoli preferiti, sup e surf da onda. Verso fine febbraio vista la scarsità di onde e vento mi sono spostato nei caraibi, nella costa nord della Repubblica Domenicana, visitando Cabarete e altri spot dal potenziale infinito. Onde e vento non sono mai mancate per piu di due mesi.

In viaggio d’inverno e gran lavoratore d’estate. Cosa prevedono i tuoi prossimi mesi in Sardegna?
Nei mesi estivi sarò impegnato di nuovo a Porto Pollo nella struttura in spiaggia che si chiama Wind Bar, con scuola di windsurf e kite, serate e feste in collaborazione con il proprietario Simone Panfili e lo staff ricco di persone di tutto il mondo, brasiliani, argentini, tedeschi e ovviamente italiani e locali. Parteciperò a tutte le gare del circuito italiano, freestyle ovviamente e se sarà possibile anche qualche evento di sup wave e wave.

sup-tko

Uno stile di vita che rappresenta il sogno proibito di molti di noi… ma fino a quando hai intenzione di continuare in questo modo?
Ahahah non credo sia i sogno di molti, fino a quando? Bhè finche riesco…cioè sempre…ahahah. A parte gli scherzi, spero di poter continuare nella mia professione che mi permette di muovermi e lavorare un po’ dove voglio. Ho in testa un paio di posti interessanti dove andare a passeggiare appena finisce l’estate qui in Italia.

Sei spesso a contatto con i top rider italiani del freestyle, chi vedi più in forma al momento per le prossime gare?
Bella domanda, attualmente sono venuti ad allenarsi qui a Porto Pollo, i miei amici di team Riccardo Marco e Mattia Fabrizi, tutti e due in splendida forma, costanti potenti e fluidi nelle manovre. I due Testa brother sono bollenti, Jacopo ormai un punto di riferimento per il livello nazionale, ma non c’è da sottovalutare il piccolo Matteo che ha un potenziale incredibile, può essere una spina del fianco di tutti e se concentrato potrebbe levarsi delle soddisfazioni. Ho avuto modo di vedere anche la banda del Sa Barra molto forte, Passani e Bertoldo continuano a spingere, è bello vederli in acqua. Ci sarebbe da evidenziare anche la tenacia di Gigi le Carro non piu una giocane promessa… ahahahah grande, in acqua spinge come se avesse ancora vent’anni!

DSC_4303

Dai tuoi viaggi torni sempre con tanto materiale fotografico e video, cosa ci dobbiamo aspettare prossimamente?
Uscirà prossimamente la seconda parte del video Verao en verano, e ancora un paio di articoli, di cui uno fatto con un fotografo piuttosto famoso, ma non nel modo del windsurf, un world press foto award. (ndr: il video di cui parla Dario lo abbiamo già pubblicato, CLICCA QUI).

Dopo tutti questi anni, qual è il viaggio che più ti è piaciuto?
Posso rispondere tutti? Sai ogni viaggio ti insegna e regala emozioni uniche ed irripetibili, amici, luci, tramonti onde e giornate epiche in giro per il mondo. Se proprio dovessi essere costretto a rispondere forse l’Indonesia. Le onde infinite, i paesaggi e la solitudine che sono riuscito a trovare in quelle isole non sono cose che passano veloci nella memoria, rimangono impresse.

E qual è il posto che hai nel cuore?
Sicuramente il calore, il vento e la musica brasiliana.

DSC_3534-2

Dopo 4 anni il Windsurf Grand Slam si sposta da Coluccia, sotto casa tua, al Garda… ci verrai a trovare?
Certo! Il Windsurf Gran Slam non è un evento che posso perdere, certo averlo qui sotto casa era comodo ed economico, soprattutto perchè conosco piuttosto bene lo spot. Un giro al Garda è molto che avevo in programma di farlo.

Lo sai che la gara Freestyle si svolgerà al mitico PierWindsurf? Lo spot in cui praticamente è nato il Freestyle…
Si esatto! Sono cresciuto windsurfisticamente parlando guardando i vecchi video della King of the Lake e dei padri del freestyle, sono sicuro sarà un gran evento! E magari riusciamo anche a divertirci visto che saremo tanti amici insieme.

6Q5Z5403

Potrebbe interessarti anche

Commenti