Alimentazione consigli: per il Kitesurf il Wakeboard e il Surf

01/08/2015
scritto da Sofia Marchesini

L’alimentazione ideale per le kitesurfer e le wakeboarder ma anche le surfer è quella che gli consente di avere un buon livello energetico durante le ore passate sulla tavola e di mantenere al contempo un buono stato di salute. Non bisognerà quindi seguire diete particolari ma semplicemente avere delle piccole accortezze da affiancare alla propria alimentazione quotidiana.

kitesurfing

La base da cui partire è quindi quella di avere sempre, ad ogni pasto, un buon mix di tutti i nutrienti, assumerne una porzione di proteine (carne, pesce, uova…), una porzione di carboidrati complessi preferibilmente da cereali integrali, una porzione di verdura e frutta e condire il tutto con una porzione di grassi buoni come l’olio extra vergine d’oliva o l’avocado.

avocado-toast-1

Bisognerà poi adattare i pasti o snack al livello di sforzo fisico che si andrà ad affrontare. Prima di fare qualsiasi sport bisognerà evitare di bere o mangiare alimenti troppo caldi o troppo freddi e assolutamente niente alcool. Ci sono poi alcuni alimenti che grazie al loro contenuto in minerali possono aiutare a prevenire crampi muscolari, come per esempio mangiare una banana accompagnata da 1-2 bicchieri d’acqua.

In acqua non si ha la possibilità di solito di portare con se cibo e bevande, sarebbe buona regola quindi bere almeno 2 bicchieri d’acqua prima di iniziare l’allenamento e, se questo dura più di 2 ore prevedere delle pause ogni ora per reidratarsi. Importante è anche ridurre il consumo di caffè a 1-2 tazze al giorno, in quanto la caffeina induce disidratazione.

water infuse

I carboidrati sono un’importante fonte energetica per i muscoli e sono necessari per migliorare sia la performance fisica che mentale. Questi andranno reintegrati dopo lo sforzo insieme a proteine e sali. Saranno necessari 30-60 grammi di carboidrati per ogni ora di allenamento.

Kelia Moniz

La Sport Dietians Australia (SDA) ha sviluppato delle brevi linee guida per i surfer riassunte qui di seguito:

–       Non saltare la colazione, che dovrà essere completa e leggera se si prevede di allenarsi nelle 1-2 ore successive, composta per esempio da latte, cerali integrali e frutta, oppure un panino integrale con marmellata o miele o una barretta ai cereali/semi e una banana

–       Idratarsi durante lo sforzo e consumare al più della frutta fresca

–       Un ottimo integratore home-made può essere realizzato con acqua+succo di limone/arancia + un pizzico di sale

–       Dopo lo sforzo bisogna reintegrare i liquidi persi e gli zuccheri quindi iniziare bevendo acqua, succo e mangiando della frutta, poi completare il reintegro di carboidrati e proteine con un piccolo panino o toast, o uno smoothie con yogurt e banana e altra frutta, oppure utilizzando uno shake in polvere con proteine e carboidrati.

arianna cau

 

Arianna Cau nella foto a CamSur Watersports Complex

Si può ottenere fino a un miglioramento del 12% della capacità di recupero consumando un buon mix di carboidrati e proteine entro 30-60 minuti dopo lo sforzo. Per voi l’importante essere leggeri, quindi l’introito calorico giornaliero non dovrà superare i reali bisogni. Ma come è già stato detto se non si mangia abbastanza non i recupererà velocemente e le performance saranno peggiori.

Questi preziosi consigli ci sono stati dati dalla Dott.ssa Anna Bezzeccheri, Biologa Nutrizionista.

Se volete approfondire altri argomenti di alimentazione e sport contattateci a redazione@4actiongirl.it

 

 

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti