Bassa pressione in arrivo: da domenica tornano le onde!

Da domenica 22 bassa pressione in ingresso sul Mediterraneo: ancora incerta la sua collocazione, dalla quale dipenderà dove si formeranno le onde migliori, comunque confermate per gran parte dei nostri bacini.

17/10/2017
scritto da Michele Cicoria

Ben ritrovati con l’analisi Meteo&Surf in vista del prossimo week-end, che già da ieri si prospettava interessante per il mare nostrum. Dopo un primo bel lancio del sasso i modelli meteorologici hanno ritirato la mano, nascondendo tutto quel fantastico swell che avevano delineato ieri. Tutta colpa di Ophelia! Un urgano in transito così vicino all’Italia, evento davvero molto raro, può incasinare dati ed evoluzione anche del migliore centro di calcolo meteorologico europeo.

Prosegue la febbre del Mediterraneo, con temperature quasi ovunque prossime o superiori ai 20°C in superficie. Modello: INGV

Ma entriamo nel dettaglio e cerchiamo di capirci qualcosa in più: ad oggi la certezza che l’anticiclone tenderà a ritirarsi c’è, dunque l’evoluzione è sicuramente positiva. Il primo peggioramento sarà accompagnato da una modesta goccia fredda in quota, che porterà un po’ di scirocco sulle Isole (forse in parte coinvolto anche il Ligure di ponente e l’alto Tirreno) seguito da un discreto swell da libeccio sulla Sardegna, atteso per venerdì 20 mattina (CLICCA QUI per i dettagli di previsione onde con le nostre mappe esclusive).
Poi, dopo una brevissima pausa, ecco affacciarsi sull’Italia la seconda perturbazione, quella più intensa e promettente per gran parte dei nostri mari. Questo secondo peggioramento, tuttavia, al momento risulta anche il più incerto per quanto riguarda il posizionamento del centro di bassa pressione che si formerà: in base a dove si piazzerà quella “L” (che sta per low pressure), che vediamo nella mappa del vento Windy qui sotto, ne conseguirà il “dove”,”quando” e “quante onde” riceveranno le nostre coste.
Stando alla dinamica attuale risulta probabile che il centro motore del maltempo scorrerà velocemente lungo il versante tirrenico, portando meno onde sul mar Ligure (più tramontana e meno vento da ponente), qualcosa di buono in Toscana ma sempre per poco tempo, swell magici per Sardegna e Sicilia, ottime condizioni anche sullo Ionio, mareggiata breve ma con buona scaduta sul Tirreno, onde più durature ma non eccezionali invece lungo l’Adriatico.
Questo il quadro attuale, che si dovrebbe concretizzare tra le giornate di domenica 22, lunedì 23 e martedì 24. Ovviamente siete tutti invitati a tenervi aggiornati, sul nostro sito con le previsioni onde, su SWELLBEAT per i modelli di previsione e così come sugli altri principali portali meteo-marini per un confronto sull’evoluzione.

#Followtheswell 

 

La collocazione del centro di bassa pressione vista in questo momento dal modello Windy su base ECMWF.

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti