Blide.zone: online il marketplace italiano di surf e skate artigianali

Blide nasce a Milano ed è la nuova piattaforma web per shaper e appasionati, rivolta all’incontro tra la domanda e l’offerta tra artigiani delle tavole e riders

24/01/2018
scritto da Michele Cicoria

Si presenta come un crocevia di storie e di persone, una comunità attiva e in continua crescita. Blide Zone, il progetto di un giovane surfista che si è fatto imprenditore, mette in vetrina le creazioni uniche di una decina di laboratori artigianali dislocati in tutta Italia…
Si chiama Angelo Marrazzo ed è un giovane trentenne nato e cresciuto a Milano con una passione viscerale per il surf. Negli anni passati Angelo ha dato il suo contributo alla diffusione del movimento del surf nel nord Italia attraverso Onderoad Surf Collective, l’associazione che promuove il surf in città dedicata allo scambio di passaggi tra surfisti.
Oggi, dopo anni passati in giro per il mondo, affascinato dalle creazioni artigianali degli shaper di tavole da surf e da skate, Angelo ha deciso di lanciarsi in un’avventura imprenditoriale. La creazione del primo negozio online per la vendita di tavole da surf e da skate artigianali, customizzate e personalizzabili.

Cerchiamo di capire meglio…cos’è Blide?
Si tratta di un portale che nasce anzitutto per rispondere ad un’esigenza pratica, creare un punto d’incontro tra gli shaper, gli artigiani costruttori dislocati in varie parti dello Stivale e i rider, appassionati di surf e skate che cercano qualcosa di differente rispetto alla produzione industriale e standardizzata.
Prima ancora di essere un e-commerce, Blide è una piattaforma nata dal basso, aggregando singoli soggetti e piccole realtà associative legate al mondo del riding. Un progetto che promuove il genuino divertimento e l’onesto lavoro artigianale, nella direzione di uno spirito di collaborazione e
condivisione. In un paese estremamente diviso e frammentato come l’Italia, dove ci si fa la guerra da un quartiere all’altro della stessa città, Angelo e i tipi di Blide hanno deciso di far qualcosa per unire le persone legate alla passione per surf, skate e, nel prossimo futuro, anche snowboard.
Blide.zone è il nuovo sito web dove si possono comprare le tavole, leggere originali guide ed approfondimenti, informarsi sui prossimi eventi legati al mondo del riding artigianale. Blide è inoltre una comunità di oltre 8.000 persone cresciuta attorno all’omonima pagina Facebook.

Perché Blide?
Blide si propone come punto di riferimento per coloro che hanno a cuore una dimensione zero del surf, fatta di curiosità, divertimento, rispetto della natura e del mare. Prima ancora della realtà agonistica e sportiva, Blide.zone promuove l’incontro tra shaper e surfisti, raccontando dei primi le storie, il metodo e la passione che ripongono nel loro lavoro. Tutti i contenuti presenti sul portale nascono dall’esperienza di un gruppo di appassionati di sport da tavola. Persone che hanno deciso di approfondire le tecniche costruttive, andando a vedere da vicino i laboratori degli shaper, documentando il loro lavoro.
Nel tempo è nata l’idea di raccogliere queste informazioni e poi, il sogno. Fare in modo che chiunque, da casa, potesse ordinare in pochi istanti una tavola su misura, con le caratteristiche preferite, seguendo magari le fasi di lavorazione via mail.
Oggi quel sogno è realtà. West End Surfboards, Donut Skateboards, Ska Surfboards, Seangolare, Cj Surfboards, Fomento, Atypical, Project 9, Loop Surfboards. 10 laboratori artigianali: cinque per il surf, tre per lo skate, uno che si occupa di abbigliamento e un altro che produce complementi d’arredo. Il catalogo online comprende modelli di ogni tipo, dalle short alle Egg, con un occhio di riguardo per le Ecoboard, così come longboard, surf skate e cruiser. Una volta che l’utente ha effettuato l’ordine e completato l’acquisto, la sua tavola viene realizzata. Si tratta di un pezzo unico, creato appositamente.
Non ti resta che darci un occhio attraverso il sito: www.blide.zone
E se sei uno shaper contatta Angelo attraverso la pagina Facebook per unirti a Blide e aumentare la tua visibilità.

Prima di Blide: la storia di Onderoad Surf Collective
“Ti accorgi che è una passione quando ogni mattina ti ritrovi a studiare le previsioni meteo e cerchi di fare di tutto per incastrare la tua vita in base alla prossima mareggiata.”
Per capire cosa è davvero Blide bisogna fare un salto indietro nel tempo e conoscere un pezzo di storia di Onderoad Surf Collective, l’associazione sportiva che ci sta dietro, nata con l’obbiettivo di aiutare il surfista cittadino. L’idea di Onderoad è semplice, condividere gli aspetti critici legati alla dimensione del surf. Come? Organizzando gruppi, macchine e furgoni che partono dalla città e arrivano fin sulla costa. Durante i viaggi si scambiano esperienze, consigli, risorse, nascono amicizie, si diventa sodali, stringendo legami fondamentali all’interno di una dimensione di vita fatta di avventura, non esente da rischi e pericoli.
“Abbiamo cominciato organizzando macchinate che partivano almeno una volta a settimana alla volta dello spot che prometteva condizioni meteomarine migliori. Avevamo comprato tavole e mute da noleggiare a prezzi ridicoli, non ci interessavano i soldi, non abbiamo mai guadagnato nulla..volevamo solo diffondere questa cultura creando una vera comunità unita e coesa. Chi riceve aiuto una volta, poi lo restituisce al prossimo… appena c’erano le previsioni giuste i nostri telefoni erano dei centralini, per organizzare la giornata, l’attrezzatura da dare e lo spot adatto alla previsione e a tutti, che non fosse difficile e troppo affollato. Oltre alle uscite organizzavamo vacanze stipulando convenzioni con surfcamp, eventi culturali come cineforum, piccole facilitazioni, un mercatino di attrezzatura con una piccola fiera del surf con cui abbiamo raccolto fondi per la ONLUS romana Surf 4 Children.”
Blide.zonemail: info@blide.zone

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti