Bottecchia Emme4 Superlight e T1 Endurance

Emme4 Superlight e T1 Endurance di Bottecchia fanno parte delle novità del marchio veneto. La prima ha la predisposizione per freni a disco e caliper, la seconda è disegnata per aumentare l’efficienza aerodinamica.

25/09/2017
scritto da Alberto Fossati

Bottecchia Emme4 Superlight è un telaio realizzato grazie alla tecnologia Monolith, una sorta di produzione monoscocca con totale assenza di punti di giunzione. L’obiettivo è quello di offrire un frame non solo gradevole sotto il profilo dell’estetica ma anche prestazionale ed equilibrato, con una distribuzione applicazione ottimale delle fibre di carbonio, grazie anche alla particolare configurazione dello stampo. Monolith evita l’effetto wrinkle, pericolose imperfezioni del carbonio che si possono verificare in fase di stratificazione.

Il telaio è strutturato grazie al carbonio T700, T800 e T1000 con intrecci 3K e 1K. Emme4 Superlight, in uno stesso telaio sfrutta la doppia predisposizione ai freni a disco e caliper (il caliper posteriore è posizionato nella parte alta dei foderi obliqui). Il carro posteriore è compatto ma al tempo stesso capace di disperdere parte delle vibrazioni negative.

Il movimento centrale è di tipo press fit largo 86,5 mm. I pesi: il telaio in taglia media e grezzo ha un peso di 780 grammi, mentre la forcella ha un valore di 330 g. Emme4 Superlight è disponibile in cinque misure: 44, 47, 51, 54 e 57.

Passando al T1 Endurance, progetto aero marcato, fanno collimare un design race particolarmente aggressivo ma anche di buon confort per questo tipo di categoria. Infatti, come evidenzia il nome stesso, T1 Endurance è adatto tanto alle lunghe distanze quando alle gare veloci, costruito con un blend di fibre in alto modulo. Il valore alla bilancia è di 1180 grammi con il seat-post incluso, con una forcella da 410 grammi. T1 Endurance è disponibile nella versione con freni tradizionali di tipo direct mount.

bottecchia.com

Potrebbe interessarti anche

Commenti

edicola digitale