Il camp dei giovani Freestyler a Torbole

Il report del Young Guns Camp a Torbole presso lo Shaka Surf Center con Steven Van Broeckhoven e Michi Rossemeier.

08/09/2017

Dal 11 al 14 agosto si è svolto nuovamente l’annuale Young Guns camp a Torbole sul Lago di Garda, presso lo Shaka Surf Center. Un evento che si svolge da 6 anni ed è ormai diventato un grande classico. Sponsorizzato da JP e organizzato dal Shaka Surf Center. Come ogni anno il campione del mondo freestyle Steven Van Broekhoven era presente affiancato questa volta da Mr. Tricktionary Michi Rossmeier.

Quest’anno 10 sono stati i ragazzi young guns partecipanti al camp, tutti sotto i 18 anni. 4 italiani, 1 inglese e 5 tedeschi super motivati ad imparare nuove manovre seguendo i preziosi consigli di Steven e Michi. Nonostante l’età, il livello si è dimostrato alto.

Sono state spiegate innanzitutto le manovre freestyle basiche con light-wind, che in molti casi sono la base di molte manovre aeree. Ma sono state spiegate anche manovre come la duck jibe il jibe 360, l’air jibe, la flaka e naturalmente dato il livello, si è parlato anche delle power moves usate coppa del mondo.

Dopo il primo skipper meeting ed il controllo del materiale, l’ora è entrata forte ed i ragazzi sono subito saltati in acqua insieme ai due campioni per confrontarsi tra loro.

In generale fortunatamente il tempo è stato buono, a parte un giorno in cui la temperatura è scesa dopo un temporale, ma questo non ha assolutamente fermato la motivazioni dei ragazzi che alle 8 erano già carichi e pronti per uscire con il Pelèr.

L’ultimo giorno dell’evento è stata fatta, come da prassi, l’attesa gara tra i ragazzi per decidere il campione young gun del 2017.

La competitività ed il livello tra i ragazzi più grandi si è dimostrata sbalorditiva. Si è visto come i ragazzi più avanzati, sentendo la pressione della concorrenza hanno osato provando manovre molto radicali.

David Nalin è stato decretato vincitore di questa edizione, in una heat molto sudata e quasi a pari punti contro Jonas.

Per la giovane età i due hanno dimostrato un alta capacità di manovre e apprendimento, sia nei lightwind freestyle Trick che nelle power moves. David ha dato il meglio di se provando le power moves più estreme e finendo la heat senza nemmeno essersi bagnato i capelli! Anche il duello per il terzo e quarto posto non era da sotto valutare che il meglio ha avuto il Jan Giuliani.

Data la sempre difficile decisione riguardante chi avrebbe dovuto vincere la Tavola freestyle JP, quest’anno si è optato per un’estrazione, dando cosi opportunità a tutti i partecipanti di poter vincere il premio cosi ambito di una tavola JP freestyle.

Il fortunato è stato Jaykob, ragazzino inglese attualmente impegnato nei campionati Bic-techno, che ha deciso di dare un piccolo cambiamento alla sua carriera windsurfistica cimentandosi anche nel freestyle e avendo poi la fortuna di vincere.

Anche quest’anno il camp è stato un gran successo! Un grande ringraziamento va a Shaka surf center per l’appoggio e la disponibilità e ovviamente a JP che come ogni anno non delude mettendo in palio una tavola ed invitando il campione Steven Van Broeckhoven.

Grazie anche al Shaka surf Shop che ha organizzato un Concerto Aperitivo con i campioni Antoine Albeau, Arnon Dagan e naturalmente Steven van Broeckhoven che facevano autografi, come anche Michi Rossmeier che faceva firmare il suo nuovo libro Tricktionary 3 e un mega concerto dei Yankee Panda Travel band con il cantante Filippo Ravasio, attualmente maestro della shaka surf center.

Nel 2018 lo Young gun camp verrà fatto probabilmente nello stesso periodo di agosto. Speriamo che l’anno prossimo più ragazzi si avvicinino al mondo del freestyle e provino l’emozione di Surfare ed imparare dai migliori windsurfisti e chissà, magari di vincere una tavola Freestyle nuova di zecca.

FOTO FotoFiore

Potrebbe interessarti anche

Commenti