Ciao Marcel Hirscher

Marcel Hirscher appende gli sci al chiodo…

05/09/2019
scritto da Luca Minigher

La news sta dilagando su tutti i sociale: Hirscher si ritira dal mondo delle competizioni sciistiche. Marcel adesso conta 67 primi posti (quello nel gigante di Beaver Creek, che gli era stato assegnato dopo la squalifica di Stefan Luitz, gli è stato tolto perché il Tas ha accolto il ricorso del tedesco): aggiungerne altre 20 per raggiungere il recordman di sempre, lo svedese Ingemar Stenmark, sarebbe stato tutt’altro che impossibile. E non sono esclusi ripensamenti in vista del Mondiale di Cortina 2021 e poi dei Giochi di Pechino 2022.

 

L’ADDIO DA ATOMIC

 

Il trentenne fuoriclasse del Wunder team, considerato uno dei più grandi sciatori di tutti i tempi, annovera nel suo palmares, tra gli altri, due titoli olimpici (combinata e slalom gigante a Pyeongchang 2018), cinque titoli iridati individuali (slalom speciale a Schladming 2013, combinata a Vail/Beaver Creek 2015, slalom gigante e slalom speciale a Sankt Moritz 2017, slalom speciale a Are 2019) e due a squadre (gara a squadre a Schladming 2013 e a Vail/Beaver Creek 2015), tre ori iridati juniores, otto Coppe del Mondo consecutive e dodici di specialità (sei di slalom gigante e sei di slalom speciale), e una Coppa Europa generale.

 

ritiro marcel

 

LA CONFERENZA STAMPA

«Questo non è come cambiare lavoro, ma come finire la tua vita da un giorno all’altro», ha detto il campione austriaco in una conferenza stampa trasmessa in diretta da diverse emittenti televisive austriache.

Potrebbe interessarti anche

Commenti