Cmp Trail, classica del futuro

Nella gara maschile del trail vicentino successo per uno scatenato Gil Pintarelli. Tante le presenze straniere. A Chiavenna (SO) il VK Lagunc regala il record mondiale di specialità all’austriaca Andrea Mayr

12/10/2017
scritto da Gabriele Gentili

L’evento principale dello scorso fine settimana nell’offroad era il CMP Trail di Bassano del Grappa, manifestazione che pur essendo al suo secondo anno di vita ha mostrato i segni di un futuro da grande classica del settore. Gli sforzi degli organizzatori, che per mesi hanno curato con dedizione l’evento proponendo anche più giornate di prova del percorso, sono stati ripagati da oltre 1.400 partecipanti sparsi fra le varie distanze. La prova principale, sui 43 km, ha premiato Gil Pintarelli che ha concluso con il tempo di 4h05’03” precedendo il catalano Raul Rota (Base Esport Estel/CMP) di 1’17” mentre terzo è giunto Enzo Romeri della società organizzatrice CMP Trail Team a 3’20”. Fra le donne non perde un colpo la campionessa mondiale Silvia Rampazzo (Tornado) che in 4h27’01” è stata preceduta solo da 6 maschietti. A farle compagnia sul podio si sono classificate Chiara Bertino (Pod.Torino) a 28’11” e la nazionale slovacca Patricia Puklova (Sporttatry.sk) a 35’21”. Il percorso di 16 km ha premiato Simone Gobbo (Tornado) che comincia a prendere mano anche con le prove offroad, 1h08’26” il suo tempo finale con 18” sul tricolore Stefano Fantuz (Team Scarpa) e 2’37” su Filippo Barizza, mentre nella gara femminile l’ha spuntata Francesca Dal Bosco in 1h32’10” davanti a Cristina Pozzato (Team New Balance) a 1’02” e a Tina Sbrissa (Tornado) a 1’23”.

L’arrivo vittorioso di Silvia Rampazzo (foto organizzatori)

Nello skyrunning arriva la clamorosa impresa della pluriridata di corsa in montagna Andrea Mayr, l’austriaca che al suo esordio nel Kilometro Verticale di Chiavenna sigla il nuovo record mondiale della specialità senza l’ausilio dei bastoncini. 35’54” è il tempo da battere, nettamente inferiore (oltre un minuto e 40) a quello precedente che apparteneva a Valentina Belotti, altra specialista della corsa in montagna a dimostrazione della vicinanza fra le due discipline. Nella gara maschile primo sigillo in carriera per il campione di scialpinismo Michele Boscacci, rimasto però lontano con 32’44” dal primato di Bernard Dematteis, relegato al quinto posto in quanto ancora stanco per le fatiche della finale di Coppa del Mondo di corsa in montagna del giorno prima in Slovenia. A completare il podio maschile Henri Aymonod a 33” e Antonio Toninelli a 36”, quello femminile è toccato a Camilla Magliano in 40’09” e alla kenyana Lucy Wambui Murigi in 40’27”.

Andrea Mayr, un nuovo capitolo della sua fantastica carriera (foto Maurizio Torri/organizzatori)

I VINCITORI

TRAIL

Trail della Brughiera a Vazzola Ticino (15 km): Corrado Mortillaro e Serena Mattavelli

Arrancabirra a Courmayeur (18,3 km x 1.410 metri): Emilien Bochet (La Sportiva) 2h05’47” e Marine Gaschet (FRA-Socquet Sport) 2h43’20”

Morenic Trail a Andrate (118,4 km x 2.770 metri): Fabio Di Giacomo (Montura Running) 10h37’36” e Caroline Roehrl (GER) 12h54’40”

Toma Trail a Condove (16 km x 1.015 metri): Salvatore Ragonese (Bergteam) 1h29’08” e Jessica Tieni (Atl.Susa) 1h49’13”

Trail Castello e Ville a Monselice (42 km x 1.400 metri): Jonathan Franciosi (Modena Running Club) 4h05’13” e Elisa Molena 4h54’39”

Maratonina 2 Colli a Monselice (22 km x 600 metri): Gianluca Maiorano 1h35’58” e Elisabetta Mengato 1h58’30”

Lake Garda Mountain Race a Malcesine (9,5 km x 1.700 metri): Cristian Giovanazzi 1h20’21” e Maddalena Sartori (Gs Fraveggio) 1h43’18”

Cagliari Urban Trail (12 km x 300 metri): Giorgio Calcaterra (Calcaterra Sport) 36’05” e Annalisa Di Giacomo (Cus Cagliari) 47’24”

UltraTrack Supramonte Seaside a Baunei (90 km x 4.500 metri): Emanuele Ludovisi 11h02’32” e Corine Kagerer (GER) 13h56’16”

Trail Supramonte Seaside a Baunei (43 km x 2.500 metri): Michael Geisler (GER) 4h24’11” e Emilia Minnai 5h49’48”

Basic Supramonte Seaside a Baunei (23 km x 1.600 metri): Emanuele Sini 2h42’37” e Pina Deiana 2h55’38”

Enduro Trail a Cartosio (27 km x 1.390 metri): Corrado Ramorino (Bergteam) 2h01’49” e Luigina Porati (Gli Orsi) 2h59’20”

Trail del Sacro Monte Calvario a Domodossola (17 km x 950 metri): Vasyl Matviychuk (UKR) 1h18’35” e Michela Uhr 1h43’43”

Reu Running a Calizzano (15 km x 800 metri): Gabriele Maria Pace (Bergteam) 1h09’11” e Marina Bologna (Gsd Valtanaro) 1h34’43”

Corsa del Sole a Tirano (16,6 km x 824 metri): Marco Leoni (Team Valtellina) 1h18’48” e Lorenza Combi 1h34’33”

Trofeo delle Grigne a Mandello del Lario (8,264 km x 1.270 metri): Roberto Delorenzi (SUI-Rc Bellinzona Merenderos) 54’56” e Susanna Serafini (SUI-Rc Bellinzona Merenderos) 1h09’32”

Sei Comuni Presolana Trail a Castione della Presolana (24 km x 800 metri): Matteo Bossetti (Scais 3038) 1h44’45” e Fabiana Rapezzi 2h12’41”

Solstizio Trail a Darfo Boario Terme (18 km x 1.400 metri): Stefano Pelamatti (Us Malonno) 1h38’53” e Elisa Pallini (Altitude Race) 2h09’03”

Scuropasso Trail a Cicognola (18 km x 600 metri): Zmnaco Wali Hussein (Atl.Piacenza) 1h19’56” e Benedetta Broggi (Raschiani Triathlon) 1h32’46”

CMP Trail Long a Bassano del Grappa (43 km x 2.000 metri): Gil Pintarelli 4h05’03” e Silvia Rampazzo (Tornado) 4h27’01”

CMP Trail Short a Bassano del Grappa (16,4 km x 520 metri): Simone Gobbo (Tornado) 1h08’26” e Francesca Dal Bosco 1h32’10”

Tartufo Trail Running a Calestano (28,4 km x 1.370 metri): Roberto Gheduzzi (Team Mud & Snow) 2h21’33” e Celine Dequidt (FRA) 3h00’50”

Tartufo Trail Decouverte a Calestano (17 km x 930 metri): Ben Mounsey (GBR) 1h22’19” e Sabrina Polito (Atl.Reggio) 1h42’25”

Trail sul Trebbio a Modigliana (25 km x 1.100 metri): Gianluca Galeati (Leopodistica) 2h17’29” e Eleonora Gardelli (Corri Forrest) 2h50’13”

Valdambra Trail a Bucine (25 km x 961 metri): Alessandro Crivelli (Cc Quota Mille) 1h58’51” e Daniela Furlani (Pol.Chianciano) 2h17’21”

Roma Trail Villa Ada (13 km): Marc Francesco Ridger (Aden Exprivia Molfetta) e Silvia Gaffi (Runner Trainer)

Eco Trail della Roscetta a Civitella Roveto (21 km x 500 metri): Mohammed Lamiri (MAR-Runners Avezzano) 1h30’30” e Raffaella Tempesta (Terminillo Trail) 1h55’24”

Trail di Serragiumenta a Altomonte (13 km): Marco Barbuscio (Corricastrovillari) 50’34” e Faustina Bianco (Alteratl.Locorotondo) 1h06’25”

Trail dei Due Golfi a Montelepre (23 km x 1.240 metri): Salvatore Pillitteri (Marathon Altofonte) 2h02’13” e Susanne Olvback (DEN-Work Out Studio) 2h39’58”

SKYRUNNING

Lake Garda Mountain Race a Malcesine (12,3 km x 2.065 metri): Hannes Perkmann (Sportler Team) 1h27’37” e Antonella Confortola (Marathon Imperia) 1h56’43”

Vertical Tovo a Oropa (2 km): Nadir Maguet (Ras Courmayeur) 35’06” e Barbara Cravello (Gsa Pollone) 45’33”

Kilometro Verticale Lagunc a Chiavenna (3,298 km x 1.000 metri): Michele Boscacci (Ras Courmayeur) 32’44” e Andrea Mayr (AUT) 35’54”

This is Vertical Race a Valgoglio (1,8 km x 1.000 metri): Patrick Facchini (Team La Sportiva) 33’22” e Paola Gelpi (Team La Sportiva) 44’24”

Trofeo Paludei a Trento (14 km x 900 metri): Andrea Debiasi (Sat Vigolo Vattaro) 1h09’58” e Marianna Tavonatti (Sat Mattarello) 1h32’02”

Tartufo Ultraskymarathon a Calenzano (67,8 km x 3.230 metri): Andrei Viorel Palici (ROM-Valetudo Skyrunning) 6h44’17” e Denisa Ionela Dragomir (ROM-Valetudo Skyrunning) 7h50’28”

Tartufo Skymarathon a Calenzano (51,7 km x 2.530 metri): Enrico Bonati (Team Mud & Snow) 4h51’23” e Rebeca Marino (ESP-Maliftmallorcatrail) 5h56’17”

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti

edicola digitale