Come avere cura dei tuoi sci durante l’estate

30/05/2016
scritto da Sofia Marchesini

Se tra i vostri programmi non è previsto un giro in ghiacciaio o se è previsto ora che arrivi il momento di andare in vacanza vi sembra un lontano miraggio vi diamo alcuni consigli su come conservare gli sci durante questo periodo di “stop forzato”. Alcuni consigli valgono sempre ogni volta che voi li togliete, sopratutto verso fine stagione quando la neve lascia più residuo di acqua del solito e si incorre nel problema ruggine.

Vi consigliamo sempre di mantenere gli sci in un luogo non umido e che non sia soggetto a grandi variazioni di temperatura. Gli sci possono risentire di questo cambiamento sulla loro struttura, tutte le volte che vi togliete gli sci ricordate di asciugarli con un panno morbido onde evitare che l’acqua formi la ruggine sulle vostre lamine.

performance-ski-waxing

Spesso solo il panno non è sufficiente metteteli al sole un pochino riparati con la soletta non rivolta verso il sole in modo da non “bruciarla”. Se non avete fatto questo passaggio ogni volta tornati dai vostri giri vi accorgete che i vostri sci potrebbero avere della ruggine: ripulite le lamine e rimuovetela, come secondo passaggio passate una spazzola per ripulire fondo e lamine da eventuali impurità. Le lamine poi se fate freestyle generalmente non vengono spesso toccate ma qualora voleste farle potrete lasciare questo lavoro da fare a inizio stagione prima di rimettere gli sci ai piedi.

Un occhio di riguardo va anche agli attacchi: sono una parte molto delicata, e vanno trattati come dei gioielli puliteli a fondo togliendo tutto lo sporco possibile, regolate le viti e la molla. Se necessario comprate lo spray ad hoc e oliate. Una volta che avete completato le operazioni di pulizia profonda è il momento di sciolinare. Si per alcuni sciolina quella sconosciuta! La sciolina serve per aumentare l’idrorepellenza della soletta. E’ bene passare la sciolina su tutta la soletta in modo da ingrassare bene il fondo e non spatolare sino a quando dovrete usarli di nuovo.

Non sapete come sciolinare? Le ragazze ve lo spiegano in questo video tutorial!

Prendete due elastici o pezzi di copertone alzate gli ski-stopper e fissate lo sci sulle morse non stringete troppo perché con il caldo lo sci tende a imbarcarsi. Prestate molta attenzione a far gocciolare la sciolina direttamente sulla soletta, cercate invece di scioglierla prima sul ferro e poi di stenderla uniformemente poggiando rapidamente il ferro sulla base dello sci. Ma ricordatevi bene queste due cose: pulizia con solvente per pulire la soletta e sciolinatura a caldo con il ferro.

tumblr_o5ugnfGPoZ1t2ga8ro1_500

Alcuni modelli di ferro per sciolinare li potete trovare qui. Per quanto riguarda che sciolina utilizzare per questa operazione potete utilizzare della sciolina di base ad ampio raggio d’azione, così detta “universale” , nel caso potete sempre usare una sciolina per neve calda (warm wax): range di temperatura = da 0° a -5°C (in genere di colore giallo) o Scioline normali (normal wax): range di temperatura = da -5° a -12°C (in genere di colore rosa).

Se non avete l’occorrente a casa vi consigliamo anche di comprare una spatola in plexiglass per asportare la paraffina e poi una spazzola con i crini di nylon o il rullo sempre con i crini di nylon da attaccare al trapano, che vi serviranno a inizio stagione per rimuovere la sciolina in eccesso.

Infine non abbandonateli in garage, soffrirebbero molto, comprate quattro fascette da mettere in punta e in coda rinforzate con della gomma così che le solette non si tocchino. Riponeteli in una sacca o appendeteli; di sicuro non vogliamo vedere un garage pieno di sci come in questa immagine sotto.

Dumpskis2

Tutto questo lavoro è meglio di una session di yoga ve lo assicuriamo, non solo relax per voi ma anche i vostri amati sci che vi adoreranno a inizio stagione. Ricordatevi gli sci hanno un’anima e va curata nel profondo abbiatene cura e dureranno di più.

Ricapitolando:

  • Niente Umidità per i vostri sci
  • Asciugarli sempre bene
  • Controllare se c’è ruggine sulle lamine e rimuoverla
  • Controllare le viti degli attacchi e oliare
  • Sciolinare per mantenerli ingrassati
  • Riporli in una sacca a posta con le fascette.

 

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti