Cristiano e Andrea Vicari si intervistano

24/06/2017
scritto da Francesco Grassi

Cristiano e Andrea Vicari: l’intervista fra i due fratelli

Siamo sempre noi editor a fare domande agli atleti! Ma cosa succede quando sono gli atleti a farsi domande tra di loro? Per scoprirlo abbiamo pensato di mettere in pratica questo divertente esperimento. Questa volta le cavie sono stati i due fratelli Vicari, Andrea e Cristiano, talenti indiscussi del kite nostrano già ampiamente titolati seppur giovanissimi!

Ecco cosa si sono chiesti e cosa si sono risposti! 

• CRISTIANO INTERVISTA ANDREA

La tua gara preferita?

Forse Il campionato mondiale freestyle in Sardegna l’anno scorso dove è stata la mia prima esperienza negli adulti e sono riuscito a battere il campione mondiale Martinez nei quarti e ad ottenere un inaspettato quarto posto!

2) la cosa che ti piace meno del kite?

Non mi piace rimettere l’attrezzatura a posto a casa hahah

3) come faresti evolvere il kite?

Facendo partecipare di più i comuni e le aziende alle iniziative e agli eventi supportandoli a livello di pubblicità e anche economicamente! Spesso si vedono gare di kitesurf con grandi idee ma che purtroppo non vengono realizzate.

4) la tua combo preferita di condizione e attrezzatura?

4. 20 nodi e 11m chaos!

5) il luogo dei tuoi sogni per surfare?

Sarebbe bello rifare kite in Inghilterra dove abbiamo iniziato (Hayling Island) oppure andare in Brasile a Cumbuco o in Australia a Perth!

•ANDREA INTERVISTA CRISTIANO

1)Quali sono le tue condizioni preferite?

 17/18 nodi e una 9mq Chaos

2) Qual’è Il momento più divertente che ti viene in mente pensando al kite?

Al kite camp di Alberto Rondina, fare kite con gli amici e divertirsi facendo manovre e crash insieme a loro

3) Il tuo crash più grosso?

In Egitto quando ho tentato di provare un back to blind e alla fine son riuscito a fare 3 backroll sganciati con atterraggio di schiena, e subito appena appoggiato il piede sulla sabbia mi son tagliato con un corallo.

4)Spot preferito e perché?

Lo Stagnone in Sicilia per l’acqua piatta, il vento costante e il luogo in generale… Altrimenti Talamone in Toscana per l’acqua e il panorama

5)Cosa vuoi diventare da grande?

Pilota militare ed istruttore di caccia altrimenti medico al pronto soccorso o in automedica/elisoccorso

Potrebbe interessarti anche

Commenti