Défi Vertical, si parte da Fénis!

Grande spettacolo a Fénis per la quarta edizione del vertical ‘Memorial Beppe Brunier’

29/04/2019
scritto da Daniele Milano

Da fonte www.acmediapress.com

Sarà un 1° maggio di grande spettacolo a Fénis per la quarta edizione del vertical ‘Memorial Beppe Brunier’ e prova di apertura del Défi vertical, circuito abbinato al Tour Trail della Valle d’Aosta.

Charlotte Bonin, tra le stelle di Fénis

Charlotte Bonin, tra le stelle di Fénis

Gli organizzatori hanno svelato l’elenco dei top runner che sarà ancora una volta di altissimo livello. Nel K1,5 maschile, prova regina del programma, Martin Dematteis, stella della nazionale italiana di corsa in montagna (due volte campione europeo e campione del mondo a squadre nel 2015), tenterà il bis dopo aver vinto nel 2018 il K1 con il nuovo record della gara. Presente anche Francesco Puppi, altro nome interessante che nel 2017 si è laureato campione del mondo lunghe distanze e che nel 2018 ha vinto l’argento iridato nella gara a squadre di corsa in montagna, chiudendo poi secondo in Coppa del Mondo. La concorrenza non mancherà perché in griglia di partenza ci saranno anche lo scozzese Andrew Douglas (vincitore della Coppa del Mondo nel 2017), lo svizzero Emmanuel Vaudan (terzo lo scorso anno e uomo pericoloso), Massimiliano Di Gioia (scalatore piemontese) e Massimiliano Zamboni (sul podio in tutte le edizioni del Vertical Fénis).

 

Tanti anche i valdostani presenti che cercheranno di conquistare un posto sul podio. Al via Dennis Brunod, Massimo Farcoz, Mathieu Brunod, lo sci alpinista Henri Aymonod ed Erik Bocchicchio, vincitore dell’ultima edizione del Défi Vertical.

Interessante anche la sfida sul K1, con quattro atleti italiani che preannunciano battaglia. Ci sarà Simone Eydallin, vincitore della seconda edizione della gara di Fénis e ci saranno il bormino Andrea Prandi (bronzo agli Europei) e Andrea Rostan (juniores della nazionale di corsa in montagna). Confermata la presenza anche di Paolo Germanetto, responsabile tecnico della nazionale italiana di corsa in montagna.

Buon livello tecnico anche nelle due gare femminili. Nella prova più lunga presente la triathleta Charlotte Bonin, vincitrice nel K1 di Fénis di due anni fa e seconda sulla stessa distanza nella terza edizione. A sfidarla la piemontese Chiara Giovando, prima nel K1,5 lo scorso anno e vincitrice dell’ultimo Défi Vertical.

Sul K1 occhi puntati su Sarah McCormack, l’irlandese grande favorita che detiene il record del percorso e che nel 2018 ha conclusa terza nella Coppa del Mondo di corsa in montagna. Al suo fianco la stradista britannica Leila Armoush, l’italiana della nazionale Lorenza Beccaria (bronzo juniores a squadre nel 2016) e la valdostana Chiara Pino (vincitrice della prima edizione del Vertical Fénis).

Al via anche due atleti dello short track, medagliati ai Giochi Olimpici. Sono i valtellinesi Nicola Rodigari, argento a Salt Lake City e Lucia Peretti, bronzo a Sochi 2014 e argento a PyeongChang 2018.

A Fénis, subito dopo le gare e le premiazioni, inizierà il ‘concertone’ di 5 ore, grazie anche alla collaborazione della Cittadella dei Giovani che ha curato gli artisti e che premierà i due migliori Juniores in gara. Suoneranno la band Wild Hogs, gli Ampioraggio e i Nandha Blues. Chiusura poi con deejay set e animazione by Sago.

Potrebbe interessarti anche

Commenti