Emil Zulian: dal triplo di Siusi al triplo canadese?

Abbiamo fatto qualche domanda al rider della Nazionale italiana di snowboard freestyle, compreso se tenterà in gara il back triple chiuso a Siusi qualche settimana fa. Scoprite cosa ci ha risposto e guardatevi il triplo qui sopra

06/02/2017

Ciao Emil, prima di tutto vuoi raccontarci del tuo triplo? E’ stata una giornata pazzesca per te, per tutto il team Italy e per tutta la community snowboard italiana..
Era un sacco di tempo che questo trick mi assillava, con precisione dal primo tentativo in New Zealand 3 anni fa. Il giorno prima di provarlo sapevo che finalmente la giornata perfetta era arrivata e l’avrei fatto. Quando l’ho chiuso mi è sembrato più facile di quello che immaginavo ma non ho più avuto tante occasioni per riprovarlo.

Come hai vissuto il passaggio dalla Coppa Europa alla World Cup? Ricordiamo ai lettori che la Coppa Europa tu l’hai vinta…
Il passaggio in World Cup è stato un momento fatidico per la mia carriera di rider. Diciamo che mi ha aperto gli occhi sul vero livello dello snowboard internazionale e mi ha spronato a migliorare sempre di più.

Gli infortuni nello snowboard possono essere frequenti e sappiamo che è una cosa capitata anche a te. Come affronti il recupero e come ti senti ogni volta che devi “ri-inizare”?
Ultimamente non ne posso più di infortuni, anche se spesso non sono gravi mi forzano a fare delle pause non volute durante la stagione. Ri-iniziare comporta un periodo dove non sono al 100% e questo rende difficile allenarsi, gareggiare e migliorare.

Ora la domanda fatidica. Stai partendo con la Nazionale per la tappa canadese della FIS World Cup a Quebec City. Tenterai il triplo anche in gara?
Io parto con l’idea di farlo ma non avendo ancora provato il salto di Quebec City non ve lo posso assicurare. Sicuramente lo tenterò in training e in seguito deciderò insieme a Fil (l’allenatore) se farlo in gara oppure no.


Ph: Scotty Stephenson

In questi giorni la partenza della Nazionale per la tappa canadese della Coppa del Mondo di Big Air e Slopestyle in programma dal 9 febbraio vede protagonisti Emiliano Lauzi, Emil Zulian, Davide Boggio, Alberto Maffei e Nicola Dioli. Lo stesso Filippo Kratter, allenatore della Nazionale, si aspetta molto da questa trasferta anche se ammette l’estrema difficoltà della stessa. Comunque vada, un grosso in bocca al lupo ai nostri ragazzi.

E non dimenticate di seguirli alla loro fanpage: www.facebook.com/italiansnowboardfreestyleteam

Potrebbe interessarti anche

Commenti

edicola digitale