Emily Gussoni: intervista alla campionessa italiana 2017

07/11/2017
scritto da Michele Cicoria

In molti ti hanno conosciuto Emily durante i campionati assoluti in Sardegna, dove nonostante fosse la sua prima volta ha dimostrato grande feeling con lo spot, unito ad un talento innato. Per scoprire qualcosa di più sulla giovane surfista che ha guadagnato il gradino più alto del podio italiano abbiamo deciso di farle qualche domanda, realizzando la seguente intervista.

Ciao Emily, benvenuta su 4surf. Non conosciamo bene come ti sei avvicinata alle onde, parlaci un po’ della tua storia…da quanto surfi, dove e come hai iniziato?
Ciao a tutti, sono Emily Gussoni, ho 17 anni e ne compirò 18 a dicembre. Ho iniziato a fare surf all’età di 8 anni nella mia città, Jacó (distretto della Costa Rica, capoluogo del cantone di Garabito, nella provincia di Puntarenas, ndr). Nessuno della mia famiglia pratica il surf, però un giorno mentre ero in vacanza, mia mamma mi parlò del surf camp di Andrea Diaz, che è una surfista molto conosciuta in Costarica, e mi incoraggiò a passare alcuni giorni lì; così è iniziata la mia carriera da surfista.

Cosa fai nella vita quando non sei in acqua?
Sono una ragazza normale, quando non sono in acqua vado a scuola, mi alleno in palestra e sto con la mia famiglia.

In Costa Rica hai già da tempo ottenuto grandissimi risultati: quali sono i tuoi migliori traguardi?
In Costarica sono campionessa junior e vice-campionessa open mentre a livello internazionale sono arrivata quinta junior nel mondo e nona nel mondo open.

In quale spot surfi più spesso? Come ti alleni in Costa Rica?
In Costa Rica faccio surf a jacò hermosa, che è la spiaggia più vicina a casa mia, vado lí con il coach che mi corregge, facciamo heats e intanto mi riprende facendo dei video.

Cosa ne pensi delle onde italiane? In quanti spot hai surfato?
Sono venuta in Italia da un mese e le onde italiane mi hanno sorpreso, poiché non sono presenti tutti i giorni, però quando arrivano sono belle davvero.
Prima di andare in Sardegna mi sono allenata ad Ostia, dove le onde era molto buone e l’acqua era molto calda; mentre le onde in Sardegna erano incredibili.

Ai campionati assoluti in Sardegna sei riuscita a mettere in riga tutte le tue avversarie, alcune anche con molti anni di esperienza tra le onde italiane. Cosa ne pensi del livello surf delle concorrenti?
Qui in Italia ho notato un livello molto alto di preparazione generale. La federazione ha fatto un lavoro eccellente, la gara era ben organizzata e spero che il prossimo anno ci siano più gare.

Finalmente una federazione solida e ben strutturata come la FISW ha messo in piedi una gara importante, e questo è solo l’inizio. Ti vedremo più spesso in Italia per le prossime tappe? Rappresenterai l’Italia nei contest internazionali?
Verrò a fare tutte le gare nazionali. È in processo il mio cambio di nazionalità per gareggiare per l’Italia nelle gare internazionali.

Hai battuto tutta la concorrenza anche a livello social, i tuoi fans si avvicinano in numero a quelli di Leo Fioravanti…quanto credi sia importante lavorare su facebook ed instragram? 
Per me i social sono molto importanti, bisogna sempre avere un immagine pulita e motivante per le generazioni successive.

Chi è secondo te il miglior surfista del mondo? E l’idolo femminile da cui trai ispirazione?
La surfista secondo me più brava dalla quale prendo ispirazione è Carissa Moore e ammiro molto Leonardo Fioravanti per la sua bravura.

Il 2017 sta per chiudersi…qual è il tuo bilancio per quest’anno? E i programmi futuri?
Il 2017 mi ha portato molte soddisfazioni e insegnamenti che porterò avanti anche nei programmi futuri come il QS , ISA e nazionale italiana.

Grazie per il tuo tempo Emily! Ci vediamo in acqua!
Segui Emily su facebook: www.facebook.com/emilygussoni

Instagram: @emigussoni10

Potrebbe interessarti anche

Commenti