Federico, un nuovo giovane waver torinese!

07/11/2013
scritto da Fabio Calò

Pubblico con piacere l’intervista a questo ragazzo. Sinceramente la prima volta che l’ho visto in acqua, a Imperia il 10 ottobre, pensavo fosse un giovane francese che aveva passato il confine per la mareggiata prevista. Invece mentre alla sera smontavo il materiale, arriva da me questo ragazzo che si presenta dicendo di chiamarsi Federico. Io gli chiedo quanti anni ha e da dove arriva, lui mi risponde che ha 18 anni e arriva da Torino!
Un fulmine a ciel sereno! Conoscere un ragazzo così giovane che non avevo mai visto prima e soprattutto averlo notato per quello che faceva in acqua e non per le chiacchiere a terra… beh mi ha incuriosito molto!
Come se non bastasse domenica 3 novembre rivedo quella Gun Sails in acqua… che parte in un bel bottom veloce e profondo e poi prova un goiter! Si era ancora una volta Federico con cui ho condiviso poi sul finire della giornata una bellissima sesion in solitaria fino all’ultima raffica disponibile!
Ecco cosa ci racconta Federico!

foto bella fuerte

Ciao Federico puoi presentarti ai lettori di 4Windsurf?
Ciao a tutti! Mi chiamo Federico Morisio e sono un windsurfista di Torino! Ho 18 anni e frequento il Liceo Scientifico Gino Segrè. Quest’anno ho deciso di iniziare a praticare il windsurf a livello agonistico e per questo cerco di allenarmi il più possibile! Durante le ultime uscite ad Imperia ho avuto la fortuna di conoscere Fabio Calò, che mi sta dando una grossissima mano e che ringrazio veramente tanto!

Errico03

Quando, dove e come hai iniziato a fare windsurf?
Ho iniziato a fare windsurf all’età di 8 anni, in Corsica, vicino alla baia di Figari, grazie a mio padre che ha fatto nascere in me la passione per questo sport e che mi ha sempre permesso di praticare il windsurf prima a livello amatoriale e ora a livello agonistico! Grazie alla sua passione, durante ogni viaggio, puramente a scopi windsurfistici!! Sono migliorato sempre di più fino a raggiungere lo stesso livello del mio maestro-papà!

Torino… una città a cui sono particolarmente legato! Dove esci solitamente in windsurf e come fai senza la patente?
Torino, una bellissima città, che purtroppo però non mi permette di praticare con troppa costanza il windsurf! In teoria non ho un home spot, infatti sono uscito in Liguria soltanto 3 volte nella mia vita, 2 ad Imperia e 1 ad Andora; invece uno spot che ho frequentato più spesso è stato l’Almanarre fino a due anni fa e ultimamente la Coudoulière. Ho sempre fatto windsurf durante le vacanze con la mia famiglia e per questo ce l’ho fatta anche senza patente, (che ho appena preso!!). Soprattutto voglio ricordare i migliori spot dove sono stato come: Jeri, Essaouira, Cabarete, Sicilia e Fuerteventura, quest’ultimo è come se fosse diventato il mio home spot, infatti dopo averlo scoperto 2 anni fa non l’ho mai più lasciato! L’isola è fantastica e al nord si possono trovare condizioni straordinarie per il waveriding, d’estate c’è più vento e meno onda, d’inverno invece molto meno vento ma mooolta più onda! Qui ho anche conosciuto tanti windsurfisti italiani e soprattutto un local, Victor Moncloa, che quest’estate mi ha fatto da coach per 2 mesi, e che voglio ringraziare per tutto quello che mi ha insegnato!
Quando mio padre non poteva portarmi a surfare sono stato fortunato ad avere una mamma sempre disponibile e pronta a fare fino a 6 ore di guida per farmi allenare!!

DSC_0021

Wave, freestyle o Slalom? E perchè?
WAVE, WAVE e WAVE, è la disciplina che amo, che mi emoziona di più e in cui mi sono sempre cimentato! Ho anche provato il freestyle, frequentando il Young Gun Camp a Prasonissi con Youp Shmit, Andy Chambers e Kauli Seadi, ma niente è come il wave, la sensazione che un’onda ti può dare, o anche solo lo sprigionarsi della natura nelle condizioni più radicali! Comunque sono intenzionato ad allenarmi anche nel freestyle poichè ormai è fondamentale per la maggior parte delle manovre wave.

Cosa fai nella vita quando non sei in acqua?
Quando non sono in acqua cerco di praticare più sport possibili, andare bene a scuola, tenermi allenato e uscire con gli amici! Non sempre è facile fare tutto insieme ma io ci provo… sto facendo un allenamento propedeutico al windsurf in palestra, gioco a calcetto con gli amici, studio e esco, e quando non c’è vento vado in moto o in montagna a fare snowboard!

Sappiamo che ti sei iscritto alla seconda tappa del Campionato Nazionale Wave, sei pronto?
Si, ho deciso di iscrivermi e gareggiare con atleti fortissimi e molto allenati per poter capire il mio effettivo livello di windsurf, so già che non sarà facile perchè c’è molta gente più forte di me, ma sono deciso e voglio dare il massimo. Spero di essere pronto, anche se purtroppo soffro un po’ le condizioni mure a sinistra poichè non mi sono mai potuto allenare con costanza… Speriamo beneee!

Errico07

La tua manovra preferita?
Ehehe di manovre preferite ne ho tante… dal wave 360 al goiter, dal double forward alla shaka…ma credo che la migliore sia il Pushloop Tweacked!

E quella che vorresti imparare?
Per adesso mi sono prefissato di imparare il backloop, il wave 360 e il goiter… una volta ultimato il backloop passerò al pushloop e poi sono sicuro che prima o poi proverò il double! 😉
Comunque più importante di tutto è imparare bene la tecnica del waveriding, che sembra la cosa più facile ma in realtà è la più complicata e richiede molta pratica.

DSCN3155

Ti ho visto nelle ultime due volte che sono andato a Imperia, due su due uscite niente male a distanza di pochissimo tempo. Ti ho notato in acqua e non per le chiacchiere in spiaggia, non ci siamo praticamente incrociati fuori… troppe ore in acqua! Questo è una cosa che mi è piaciuta molto di te! Stai sempre così tante ore in acqua?
Hahaha si senza dubbio entrambi non ci diamo troppo alla chiacchiere!! Purtroppo si, tendo sempre a stare troppo in acqua, e dico purtroppo perchè so che esagerando si rischiano gli infortuni e si finisce con il surfare male, però la voglia e l’adrenalina sono troppe quando sto surfando e per questo ogni tanto raggiungo anche le 4-5 ore al giorno!

Cosa ne pensi della Spiaggia d’Oro? Non è proprio uno spot così facile o per fare un po’ di esperienza, soprattutto in certe giornate quando le onde sono più “importanti”….
Sinceramente non mi sarei mai aspettato uno spot del genere cosi “vicino” a casa mia! Devo dire che nelle uniche due uscite che ho fatto alla Spiaggia d’Oro la qualità delle onde era molto buona, poi non so quale sia la media delle uscite, ma nella prima, quella del 10 ottobre, devo dire che le condizioni si erano fatte toste e c’erano onde niente male! Fortunatamente ho fatto esperienza a Fuerteventura in onde anche più grosse, e questo mi ha permesso di entrare in acqua con più tranquillità!

IMG_5931Federico a Imperia. @Laura Gandolfo

Domenica 3 novembre gran pienone alla d’Oro, quali sono i rider che ti sono piaciuti di più?
Senza dubbio era pieno di rider bravi e allenati, tra tutti ovviamente penso che i migliori fossero: Fabio Calò, Federico La Croce, Christian Ferraro e Simone Spagarino.

Con tutta quella gente molte volte le precedenze non erano molto rispettate… l’importante è usare il buon senso e poi di spazio e onde ce ne erano per tutti. Vediamo se sei preparato. Tra due rider che stanno rientrando chi ha la precedenza sull’onda?
Hahaha ovviamente le precedenze sono importanti, anche se non sempre vengono rispettate! Da quel che ne so io tra due rider che stanno rientrando la precedenza sull’onda ce l’ha chi è più sopra vento, oppure in caso di swell ben precisi, chi ha preso l’onda già da prima! (ndr. Bravo Federico, la precedenza è di chi prende l’onda per primo da più fuori, Le regole di precedenza tra le onde).

E chi ha la precedenza tra chi esce o rientra in uno spot wave?
La precedenza ce l’ha sempre chi esce, poichè deve avere l’opportunità di poter superare lo shore break senza pericolo!

Errico06
Ma lo sai che domenica ci siamo trovati sulla stessa onda e tu eri in precedenza e mi hai fatto segno di partire… come mai? Io ero li per vederti un po’ da vicino…
Hahahah eh lo so!! Però sono fatto cosi, se vedo che c’è qualcuno più bravo di me tendo a dargli la precedenza!  Comunque alla fine, proprio sull’ultima onda, la precedenza era mia e ce la siamo surfata insieme! Top!

Ringrazio molto 4Windsurf  per il supporto e auguro a tutti un buon vento!
Ciao alla prossima!
Federico Morisio

 

Federico in azione a Fuerteventura 2012, il video!

 

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti