Finale Freestyle CKI/FIV Porto Botte, Kitesardegna

Gianmaria Coccoluto e Francesco Contini si confermano campioni Italiani freestyle CKI/FIV!

31/08/2018
scritto da Roberta Pala

Gianmaria Coccoluto e Francesco Contini i campioni italiani freestyle CKI/FIV 2018

23-26 Agosto 2018, Porto Botte – Kitesardegna – finalissima campionato Italiano Freestyle CKI/FIV

KITE EVENT SHOW

La magìa di Porto Botte mi ha sempre stregato… e credo lo farà anche in futuro… arrivare qua è sempre un’emozione, la strada che porta a Kitesardegna è un percorso in un’altra dimensione, attraverso un paesaggio d’altri tempi, le lagune, i fenicotteri a due passi dalla piccola strada sterrata, quel fortino a guardia di un tempio del vento… e poi ci sono loro, i ragazzi di Kitesardegna e la loro professionalità, le loro battaglie a guardia di un luogo per noi kiters… sacro…

 

Quale location migliore per la finale del campionato italiano freestyle CKI/FIV 2018?

I partecipanti

Finalmente di nuovo un tabellone degno di nota, 18 partecipanti, tantissimi i giovanissimi, ben 11 nella categoria juniores, un livello pauroso in acqua, con tanti doppi e manovre stilose.

Le donne

Un vero peccato che le ragazze non abbiano partecipato, quest’anno, alle tappe del Campionato Italiano, le motivazioni di questa defezione femminile, le possiamo supporre, fatto sta che la campionessa in carica, Francesca Bagnoli, non ha potuto gareggiare per il titolo 2018… e non ha potuto dimostrare sul campo di gara, tutto il suo meraviglioso talento!

Il Grand Master

Una menzione speciale va a Eugenio Pavone, local dello Stagnone, categoria, diciamo né juniores né senior :-D… un ragazzo che adoro, con il suo ottimismo, il suo modo di dare la carica agli altri, l’ho sentito parlare con un avversario della sua heat, sarei stata ad ascoltarlo ore, un rider che non si è risparmiato nelle heat, nonostante le condizioni di gara fossero molto diverse a quelle in cui è abituato a uscire. Chiude il Campionato con una gloriosa undicesima posizione, poco fuori dalla top ten, un risultato davvero importante per quest’atleta siciliano.

I giovanissimi

Il tabellone juniores, con undici atleti in gara, è stato combattuto, il campione in carica Francesco Contini, ha dovuto vedersela con alcuni giovanissimi davvero agguerriti, Alessio Pintus, anche lui della provincia di Oristano come Contini, ha concluso vittorioso questa tappa. Quando l’ho incontrato, era davvero incredulo, ma comunque entusiasta e ha reso orgogliosi papà Luigi e mamma Tiziana, che lo seguono sempre in ogni sua avventura.

Un altro giovanissimo che non si è risparmiato è stato Davide Fontanesi, che ha chiuso in terza posizione sul podio sia nel tabellone juniores, sia in quello Open, dimostrando che, con allenamento, tanta forza di volontà e tenacia… si possono superare tutti gli ostacoli. Davide, infatti, era reduce da un brutto infortunio, non solo ha dato il massimo tutta la gara, ma si è anche conquistato due podi!

 

Che dire di Jeremy Burlando, classe 2005, è la prima volta che lo vedo in acqua, sono stati momenti di estasi, radicale, pulito, fluido, ogni manovra, anche il più esplosivo 315, atterrata con una morbidezza unica. Lui è il Campione del Mondo freestyle 2017 della WKL, è rider Core Intl, vive alle Canarie e parla cinque lingue… nella sua pagina FB scrive “LIFE IS BETTER WHEN YOU’RE KITESURFING”. Tenerlo d’occhio sarà semplice, farà parlare di lui ancora tanto, tantissimo…

I Campioni 2018

Gianmaria Coccoluto e Francesco Contini si sono confermati i campioni italiani per la categoria Open e Juniores. Solida come sempre la prestazione di Gianmaria, doppi ad altezze importanti, atterraggi fluidi e controllati, uno spettacolo di potenza. Bella la sua concentrazione e la capacità di dare consigli agli avversari, nella heat decisiva, aspettando il suo turno, assieme al secondo classificato di questa gara, Matteo Serra, l’ho sentito infondere carica all’avversario, che ha poi concluso la prestazione con un egregio secondo posto.

Francesco Contini, il giovane 18enne sardo di Cabras, ha conquistato il titolo juniores 2018 e si è piazzato in seconda posizione, dietro a Gianmaria Coccoluto, nel ranking open, dimostrando il suo grandissimo talento e l’enorme potenziale di crescita.

 

 

I ragazzi sardi sul podio

Oltre al Campione Juniores Francesco Contini, altri due ragazzi sardi in gara si sono messi in evidenza con prestazioni eccezionali.

Alessio Pintus, giovanissimo oristanese, conquista la sua prima vittoria importante, mettendo dietro, con una prestazione pulita, il detentore del titolo Contini, è lui il vincitore della tappa di porto Botte nella categoria juniores. Nel tabellone Open, con condizioni di vento importanti, una leggera sovrainvelatura non l’ha agevolato nella sua heat. Conclude, comunque, il campionato, con il titolo di vice campione juniores.

 

Matteo Serra, alla sua prima gara, è stato fenomenale! Un ragazzo umile e disponibile, che ha dimostrato tutto il suo talento, piazzandosi in seconda posizione dietro al campione italiano Coccoluto. Alla luce di quanto visto in gara, un vero peccato che non abbia potuto disputare le precendenti tappe, a tal proposito mi preme sempre ricordare come gli spostamenti per poter gareggiare siano, a volte, davvero troppo onerosi per questi ragazzi, soprattutto per chi, come Matteo, deve spostarsi dalla Sardegna.

 

Grazie ai ragazzi di Kitesardegna per la loro ospitalità!

Complimenti per la nuova struttura, davvero bellissima, grazie a Tiziana Sirigu per le foto e i video, a Walter per il supporto continuo in spiaggia, a Marco Orrù e a tutta la giuria.

Grazie a Tiziana Camedda che ci ha tenuto aggiornati nelle prime giornate di gara.

“A si biri” al prossimo anno! 

Classifica di tappa juniores

  1. Alessio Pintus
  2. Francesco Contini
  3. Matteo Dorotini

Classifica di tappa Open

  1. Gianmaria Coccoluto
  2. Matteo Serra
  3. Davide Fontanesi

Ranking freestyle CKI/FIV 2018

  1. Gianmaria Coccoluto
  2. Francesco Contini
  3. Daniele Milazzo

Ranking Freestyle Juniores CKI/FIV 2018

  1. Francesco Contini
  2. Alessio Pintus
  3. Davide Fontanesi

 

Grazie a Kitesardegna e Chia Wind Club, Critical Slide, Cabrinha, R&R, Pasta Cellino, Birrificio Artigianale Rubiu.

Foto Courtesy Tiziana Sirigu/Critical Slide/Kitesardegna, Tiziana Camedda e Roberta Pala

 

 

Salva

Potrebbe interessarti anche

Commenti