Fi’zi:k insieme al team Santa Cruz Syndicate

Fi’zi:k, brand italiano leader nel settore degli accessori, è lieta di annunciare la nuova partnership con l’iconico tram gravity, fornendo selle per le stagioni 2017 e 2018 oltre a collaborare insieme nello sviluppo di nuovi prodotti.

16/05/2017
scritto da Cristiano Guarco

Il brand italiano e il team statunitense uniscono le proprie forze in quella che sembra una World Cup DH estremamente eccitante e competitiva, con un primo round ad alto numero di ottani che si è corso a Lourdes, in Francia.

Affermare che l’organico di Santa Cruz Syndicate è di altissimo livello è un grande eufemismo! Il tre volte Campione del Mondo Greg Minnaar è affiancato da Loris Vergier, due volte trionfatore nella World Cup Junior e una volta iridato da gli Junior. Il terzo componente è lo statunitense Luca Shaw, che ha all’attiva due sigilli in World Cup Junior. Il trio ha scelto le selle Fi’zi:k per andare a caccia di altri prestigiosi successi nelle massime competizioni mondiali. La prima tappa ha visto Loris e Luca qualificarsi rispettivamente in prima e terza posizione, con il veterano Minnaar in sesta, tutti in sella alla nuovissima Santa Cruz V10 con ruote da 29 pollici. Si preannuncia una stagione di Coppa altamente competitiva che culminerà con l’ultimo round della Val di Sole, in agosto.

Luca Shaw in sella alla nuova Santa Cruz V10 29er equipaggiata con sella Fi'zi:k

Luca Shaw in sella alla nuova Santa Cruz V10 29er equipaggiata con sella Fi’zi:k

Per inseguire il gradino più alto del podio servono i componenti migliori, così il team Syndicate ha a disposizione tutti i modelli della gamma Fi’zi:k, lavorando anche per modificare la sella Gobi M3. Il primo lavoro compiuto è stato quello di accorciare la parte posteriore, afferma Nicolò Idlos, Fi’zi:k Sport Marketing Manager: “Gli atleti hanno ritenuto necessario di ampliare la distanza tra il retro della sella e la ruota posteriore, fondamentale in presenza di forti compressioni sui salti più grossi. Si tratta di un grande lavoro con rider di questo calibro, e il feedback che ci danno sulle nuove bici da 29″ e sulle prestazioni ottenute a Lourdes vanno a sottolineare tutto questo.”

Rob Roskopp, Team Director di Santa Cruz Syndicate, ha affermato: “Siamo davvero soddisfatti di quanto velocemente i ragazzi di Fi’zi:k hanno lavorato per modificare la Gobi, continuando ad aiutare con nuove idee e supportandoci. Dai primi giorni sino ad ora è chiaro che sarà molto divertente lavorare insieme, siamo ovviamente guidati dallo stesso desiderio, raggiungere il massimo, per vincere e godere dei nostri trionfi.”

 

Loris Vergier in gara a Lourdes, prima tappa World Cup DH 2017

Loris Vergier in gara a Lourdes, prima tappa World Cup DH 2017

Le selle

Gli atleti del team Syndicate stanno usando versioni modificate delle selle Gobi M1 e Gobi M3. La prima nasce per l’enduro/all-mountain, e presenta una forma allungata che agevola i movimenti del biker. Lo scafo è in robusto e leggero composito di carbonio, con una sezione posteriore TailFlex caratterizzata dall’elevata flessibilità per assorbire urti e vibrazioni. Non manca la tecnologia WingFlex applicata sui fianchi per migliorare il comfort della seduta, e un carrello in fibra di carbonio. La cover è in Microtex nero termosaldato per la massima durata. Il peso dichiarato è di 155 g, con misure di 285×126 mm.
Gobi M3 è invece realizzata con uno scafo leggero e resistente in fibra di vetro con Nylon iniettato, presentando le tecnologie TailFlex e WingFlex, mentre il carrello è in lega K:ium. La cover è sempre in Microtex nero termosaldato. Il peso dichiarato è di 200 g con misure identiche alla Gobi M1.

Qui maggiori informazioni sulle selle Fi’zi:k per MTB.

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti

edicola digitale