Giant Reign E+: enduro elettrificato

La nuova enduro a pedalata assistita di casa Giant è progettata intorno alla più recente versione del motore SyncDrive Pro e alla collaudata sospensione posteriore Maestro da 160 mm.

12/08/2019
scritto da Cristiano Guarco

Il leader mondiale nell’industria ciclistica amplia la sua gamma di eBike con la nuovissima Reign E+, la tanto attesa full suspended per utilizzo aggressivo in ambito trail ma soprattutto enduro. Il cuore della bici è il motore SyncDrive Pro di Giant – basato sulla più recente versione di Yamaha PW-X2 – con un contributo essenziale dalla piattaforma Maestro Suspension per il carro ammortizzato. Il risultato è una eMTB che porta a un’esperienza di guida completamente nuova, dando agli appassionati di enduro la possibilità di affrontare salite ripide e tecniche con meno sforzo e di guidare sulle discese più ostiche con maggiore sicurezza e controllo.

Reign E+ 0, il top di gamma oggetto del nostro test in breve

Reign E+ 0, il top di gamma oggetto del nostro test in breve

Ovviamente la nuova eEnduro di casa Giant è ispirata alla sorella tradizionale Reign, una piattaforma progettata e sviluppata in collaborazione con gli atleti professionisti attivi nel mondo enduro negli ultimi anni. Per la prima volta troviamo la Hybrid Cycling Technology di Giant – un sistema che combina il motore elettrico con l’energia umana per produrre un’esperienza di guida naturale, potente e intelligente – applicata a una biammortizzata a lunga escursione. Il pilastro portate di questa piattaforma è ovviamente il motore SyncDrive Pro, affiancato dall’unità di controllo al manubrio RideControl One e dal sistema di batteria EnergyPak.
“Con questa eBike è possibile guidare su ogni tipo di terreno, comprese le salite più difficili, con meno limitazioni”, ha dichiarato Joost Bakker, Category Manager di Giant eBike. “L’abbiamo sviluppata per avere la migliore maneggevolezza e il massimo controllo sui percorsi tecnici, in modo che i biker possano sperimentare una guida più fluida e percorrere distanza più lunghe.”

Primo approccio sui magnifici trail alpini di Les Gets e Morzine - foto: David Schultheiß

Primo approccio sui magnifici trail alpini di Les Gets e Morzine – foto: David Schultheiß

Hybrid Cycling Technology

Aggiornato per il 2020, il motore SyncDrive Pro offre una guida potente e orientate alle prestazioni, in grado di soddisfare le particolari esigenze dei rider più capaci. Vanta 80 Nm di coppia massima con un supporto esteso alle cadenze di pedalata più elevate (addirittura sino a 170 rpm). In modalità Power – la più elevata delle cinque a disposizione – il 100% della coppia applicata dal biker sui pedali può ricevere un ulteriore 360% di assistenza. La tecnologia Smart Assist a sei sensori calcola istantaneamente la quantità di coppia, la cadenza della pedalata, la pendenza e la velocità durante la guida. Sulla base di questi calcoli, determina la quantità di potenza necessaria per fornire un’esperienza di guida fluida e naturale. Il motore si innesta in modo istantaneo quando il biker inizia a pedalare, aiutandolo a controllare la bici in accelerazione e offrendo un supporto sostenuto su salite ripide e a basse velocità.

Il cuore della Reign E+, il motore Giant SyncDrive Pro - foto: Cristiano Guarco

Il cuore della Reign E+, il motore Giant SyncDrive Pro – foto: Cristiano Guarco

Il sistema di batterie EnergyPak 500 è integrato in modo pulito nel tubo obliquo del telaio, accompagnato da un caricatore EnergyPak 6A Fast Charger che garantisce una ricarica dell’80% in soli 60 minuti.

All'interno del massiccio tubo obliquo è contenuta la batteria integrata EnergyPak da 500 Wh, rinunciando alla borraccia si può aggiungere un ulteriore batteria esterna da 250 Wh - foto: Cristiano Guarco

All’interno del massiccio tubo obliquo è contenuta la batteria integrata EnergyPak da 500 Wh, rinunciando alla borraccia si può aggiungere un ulteriore batteria esterna da 250 Wh – foto: Cristiano Guarco

Il comando RideControl One montato sul lato sinistro del manubrio ha un design minimale, dotato di una serie di pulsanti e di LED di stato per un utilizzo semplicissimo. I primi sono robusti offrendo una grande precisione e comodità nell’azionamento: cinque sono i livelli d’assistenza oltre alla modalità di supporto intelligente Smart Assist che modula il supporto in base allo sforzo applicato dal biker sui pedali. La serie di LED indica il livello della batteria residuo e la modalità di supporto, mentre RideControl One è compatibile ANT+ in modo da potersi collegare facilmente con l’applicazione Giant E-Bike App usando lo smartphone o con un dispositivo GPS compatibile per visualizzare informazioni aggiuntive come la messa a punto del motore, i dati di fitness e di navigazione.

Il minimale comando RideControl One, compatibile ANT+ - foto: Cristiano Guarco

Il minimale comando RideControl One, compatibile ANT+ – foto: Cristiano Guarco

Il telaio

Oltre alle più recenti tecnologie del mondo eBike, la nuova Reign E+ sfrutta tutte le più collaudate caratteristiche sviluppate da Giant per le proprie bici off-road. Il telaio in lega Aluxss SL offre una resistenza e una rigidità ai massimi livelli ottimizzando il peso finale. La sospensione posteriore Maestro regala 160 mm di travel attivo e indipendente dalle forze di pedalata e frenata, per fare un controllo totale sui terreni accidentati, sia sulle salite sia sulle discese più tecniche e ripide. Non mancano le ruote Giant Tubeless System da 27,5” che offrono tutti i vantaggi di questa tecnologia in un pacchetto completo ed efficace.

I due leveraggi, cuore della sospensione Maestro da 160 mm di travel - foto: Cristiano Guarco

I due leveraggi, cuore della sospensione Maestro da 160 mm di travel – foto: Cristiano Guarco

La geometria rispecchia i trend più attuali: carro lungo 469,5 mm, BB Drop di 15 mm, reach di 430/452/475/497 e stack di 592/602/611/620 mm sulle quattro taglie S/M/L/XL, angolo sterzo di 64,5°, angolo sella di 77°.
Di recente, l’atleta del Giant Factory Off-Road, lo statunitense Josh Carlson, ha integrato l’utilizzo della Reign E+ nella propria routine d’allenamento. “Mi ha fatto divertire tanto”, ha detto Carlson. “Il mio obiettivo era di passare più tempo in discesa e meno pedalando. Rispetto alla mia bici da gara Reign Advanced, la geometria del telaio e le sospensioni della versione eBike sono abbastanza simili. Si arriva ad andare il doppio sulle salite, così da poter fare più discese in una giornata di allenamento.”
Ovviamente l’esperienza di Carlson sulle eBike Giant e il suo feedback durante i due anni di sviluppo della Reign E+ hanno offerto preziose informazioni ai designer e agli ingegneri per la progettazione della nuova piattaforma, disponibile in tre modelli: Reign E+0, Reign E+ 1, e Reign E+ 2. Tutte le eBike sono compatibili con la batteria addizionale EnergyPak 250 da montare sull’apposito supporto al posto del porta borraccia.

Allestimenti

Reign E+ 0, 7.599 €

Reign E+ 0, 7.599 €

Il top di gamma Reign E+ 0, venduto a 7.599 €, è così montato: sospensioni Fox (forcella 36 Float Factory Grip2 E-Bike da 170 mm, ammortizzatore Float X2 Factory EVOL custom tuned); trasmissione elettronica wireless SRAM X01 Eagle eTap AXS 1x12v; guarnitura Praxis e-Carbon con corona da 36 (pedivelle da 160 mm per le taglie S/M, 165 mm per L/XL); freni SRAM Code R con rotori da 220/200 mm; ruote Giant E-TRX 27,5 tubeless ready con cerchi da 30 mm e mozzi Boost; pneumatici Maxxis Minion DHF 2 EXO+ 3C TR 2,6”/Highroller II DoubleDown 3C TR 2,6”; cockpit Giant Contact SL 35 Trail; telescopico SRAm Reverb AXS wireless (100 mm per S, 125 mm per M, 150 mm per L, 170 mm per XL).

Reign E+ 1, 5.499 €

Reign E+ 1, 5.499 €

Questo invece l’allestimento del media gamma Reign E+ 1, venduto a 5.499 €: sospensioni Fox (forcella 36 Float Performance Grip E-Bike da 170 mm, ammortizzatore Float X2 Performance EVOL custom tuned); trasmissione Shimano Deore XT 1x12v con cassetta 11-51d; guarnitura Praxis e-Cadet+ con corona da 36d (pedivelle da 160 mm per taglie S/M, 165 mm per L/XL); freni Shimano Deore XT M8120 a quattro pistono con rotori da 203 mm; ruote Giant e-TR1 27,5” tubeless ready con cerchi da 30 mm e mozzi Boost; pneumatici Maxxis Minion DHF 2 EXO+ 3C TR 2,6”/Highroller II DoubleDown 3C TR 2,6”; cockpit Giant Contact Trail; telescopico Giant Contact Switch (100 mm per S, 125 mm per M, 150 mm per L, 170 mm per XL).

Reign E+ 2, 4.799 €

Reign E+ 2, 4.799 €

Questo infine l’allestimento per l’entry level Reign E+ 2, venduto a 4.799 €: sospensioni Fox (forcella 36 Float Rhythm Grip E-Bike da 170 mm, ammortizzatore Float DPX2 Performance EVOL custom tuned); trasmissione SRAM GX Eagle 1x12v; guarnitura Praxis e-Cadet+ con corona da 36d (pedivelle da 160 mm per S/M, 165 mm per L/XL); freni SRAM Guide RE con rotori da 200 mm; ruote Giant AM 27,5+ tubeless ready con cerchi da 35 mm e mozzi eTracker Boost; pneumatici Maxxis Minion DHF 2 EXO+ 3C TR 2,6”/Highroller II DoubleDown 3C TR 2,6”; cockpit SRAM Contact Trail; telescopico Giant Contact Switch (100 mm per S, 125 mm per M, 150 mm per L, 170 mm per XL).

Giant Reign E+ e: come va

In azione con la Giant Reign E+ 0 sui trail di Les Gets - foto: David Schultheiß

In azione con la Giant Reign E+ 0 sui trail di Les Gets – foto: David Schultheiß

Siamo in presenza di un vero oggetto di alta classe, anche se il telaio è “solo” in alluminio. Non bisogna sottovalutare questo materiale che, lavorato in modo eccelso come sanno fare in casa Giant, regala ancora qualità tecniche di livello assoluto e di conseguenza performance pienamente soddisfacenti. Sfruttando il nuovo motore SyncDrive Pro e una batteria EnergyPak da 500 Wh, gli ingegneri Giant sono riusciti a collocare le masse in posizione centrale e ribassata, a tutto vantaggio dell’esperienza nella guida. Altri fattori che hanno influito positivamente sono l’impiego delle ruote da 27,5″ con pneumatici da 2,6″ e una geometria aggressiva, che punta più sulla stabilità e sulla sicurezza che sulla giocosità e sulla agilità. Le sezioni ripide e tecniche trovate spesso e volentieri sui sentieri alpini tra Les Gets e Morzine ci hanno confermato queste sensazioni.

Pedalando immersi in spettacolari scenari alpini - foto: David Schultheiß

Pedalando immersi in spettacolari scenari alpini – foto: David Schultheiß

Complice una geometria che segue gli ultimi canoni del mountain biking, compreso un reach lungo e un piantone sella relativamente verticale – rispettivamente 475 mm e 77° in taglia L – la pedalabilità è sempre ottima, riuscendo a caricare con efficacia il manubrio anche sulle salite più ripide e tecniche (tubo sterzo alto 120 mm sempre in taglia L, accoppiato a un attacco da 50 mm e a una piega larga 800 mm con rise di 35 mm). Questo non pregiudica il sollevamento dell’avantreno per facilitare la guida sui trail sconnessi, anche se non siamo al livello di eMTB sicuramente più giocose e agili. Nel complesso l’esperienza in salita è positiva, merito anche e soprattutto del motore SyncDrive Pro di Giant, evoluzione del più recente PW-X2 di casa Yamaha: potenza e coppia sono sempre a disposizione, con una sensazione fluida e naturale, anche e soprattutto alle cadenze elevate. La modalità automatica Smart Assist ci è apparsa ancora acerba, in particolare per il rendimento alle basse andature, con un consumo mediamente più elevato di quanto ci saremmo aspettati.

Massima sicurezza e tantissimo divertimento in discesa - foto: David Schultheiß

Massima sicurezza e tantissimo divertimento in discesa – foto: David Schultheiß

Quando la pendenza diventa negativa la Giant Reign E+ 0 mostra tutto il suo valore di moderna enduro: sempre incollata al terreno, con la soddisfazione massima sui trail veloci e sconnessi, dove il feeling che regala è quello di una mini-DH. Di conseguenza l’approccio alle curve ampie, veloci e spondate è migliore che su quelle strette, lente e piatte. Conseguenza e merito anche e soprattutto delle sospensioni Fox di alta gamma, della geometria efficace e del supporto offerto dal connubio ruote/pneumatici per robustezza e prestazioni. Come anticipato, confidenza e stabilità prevalgono su agilità e giocosità, che non è necessariamente un male soprattutto per chi cerca una eMTB da usare in ambito gara più che come bici da divertimento sui trail dietro casa.

Con la Giant Reign E+ 0 a Les Gets - foto: David Schultheiß

Con la Giant Reign E+ 0 a Les Gets – foto: David Schultheiß

Non vediamo l’ora di ricevere questa bella e prestante Giant Reign E+ per un test a lungo termine, dove metterla alla frusta per andare a fondo su una piattaforma a pedalata assistita che promette molto.

Info: www.giant-bicycles.com/Reign-E

Potrebbe interessarti anche

Commenti