Giorgia Bertoncini e la Coppa del Mondo di Freestyle

18/09/2012
scritto da Valentina Bonfanti

È iniziata la stagione della Coppa del Mondo di Freestyle con il primo appuntamento ad Ushuaia (Argentina), dando quindi il via al periodo di qualifiche valevole per le Olimpiadi di Sochi 2014.

L’unica italiana presente all’evento è stata la diciottenne Giorgia Bertoncini, entrata da quest’anno a far parte del Team Italia APO.

La giovane bergamasca, in forza della squadra Nazionale Italiana di Moguls nonchè campionessa italiana, per questa stagione vorrebbe riuscire a conciliare, calendario permettendo, le gobbe con lo slopestyle; suo obiettivo infatti è quello di partecipare a Sochi in entrambe le discipline. Già l’anno scorso aveva partecipato a una tappa finlandese di slopestyle giungendo 8° e ai Mondiali Juniores di Chiesa Valmalenco classificandosi in 4° posizione.

Dopo un lunghissimo viaggio in solitario di quasi due giorni per raggiungere la Fine del Mondo la nostra giovane ha subito cominciato il training e passate le qualifiche, è riuscita ad accedere alle finali chiudendo la gara al 7° posto. Un ottimo risultato raggiunto con due run, secondo lei, poco soddisfacenti.

La gara è stata vinta dalla plurimedagliata agli Xgames Herman Keri, al secondo posto la svizzera Bhend Eveline e al terzo la canadese Howell Dara.

Considerando i rari allenamenti in park, dovendo privilegiare la sua disciplina di punta, questo risultato è un segnale positivo per quella che si prospetta una stagione molto promettente. Al momento si trova in 14 posizione nel ranking mondiale, ma siamo sicuri che con qualche allenamento in più non potrà far altro che scalare la classifica.

Le prossime tappe per lo slopestyle saranno un doppio viaggio a Copper Mountain (il 10 e 12 gennaio), Silvaplana (9 febbraio), Sochi (13 febbraio) e Sierra Nevada (26 marzo). Dal 5 al 10 marzo ci saranno i Campionati del Mondo di Voss-Oslo, con la gara che assegna le medaglie fissata per il 9 marzo.

Sperando di riuscire a vederla anche sul gradino del podio!

More info cliccando su APO.com

Potrebbe interessarti anche

Commenti