Hill e Ravanel campioni Enduro World Series 2018

L’australiano e la francese si riconfermano come migliori interpreti mondiali dell’enduro, dopo una lunga stagione di gare culminata con il super classico di Finale Ligure.

01/10/2018
scritto da Cristiano Guarco
I campioni EWS 2018 incoronati a Finale Ligure

I campioni EWS 2018 incoronati a Finale Ligure

La Bluegrass FinalEnduro powered by SRAM ha concluso la stagione in modo drammatico, come si aspettavano tutti gli appassionati. Partendo dalla competizione femminile, la francese Isabeau Courdurier (Intense-Mavic Collective) ha vinto le prime due prove speciali, ma questo non è bastato per fermare l’inarrestabile corsa della connazionale Cecile Ravanel (Commencal Vallnord Enduro Racing Team), che ha recuperato abbastanza tempo nelle ultime due PS per conquistare la vittoria a Finale Ligure. Courdurier ha finito seconda con il podio completato dalla canadese Andreane Lanthier Nadeau (Rocky Mountain/Race Face Enduro Team).

Cecile Ravanel vince in rimonta a Finale Ligure

Cecile Ravanel vince in rimonta a Finale Ligure

La vittoria di Ravanel ha suggellato il suo terzo titolo Enduro World Series, letteralmente dominando la stagione con otto sigilli su altrettante gare. Isabeau Courdurier chiude in secondo posto seguita da Kay Winton (Trek Factory Racing.).

Quattro speciali vinte su quattro per Richie Rude

Quattro speciali vinte su quattro per Richie Rude

In campo maschile lo statunitense Richie Rude (Yeti/Fox Shox Factory Racing) è diventato il primo atleta uomo a vincere tutte le speciali di una gara EWS. Il suo è stato un vero dominio, con i francesi Damien Oton (Unior Devinci Factory Team) e Kevin Miquel (Sunn) che hanno completato il podio. Purtroppo l’altro favorito Martin Maes (GT Factory Racing) è caduto nella seconda PS, dopo aver chiuso la prima a meno di un secondo da Rude, infortunandosi a una mano e quindi ritirandosi.

Martin Maes dolorante dopo la caduta in PS2 che l'ha costretto al ritiro

Martin Maes dolorante dopo la caduta in PS2 che l’ha costretto al ritiro

Il leader della serie, l’australiano Sam Hill (Chain Reaction Cycles Mavic) ha guidato in modo conservativo, terminando la competizione al nono posto assoluto, che gli è bastato per far suo il secondo titolo EWS in carriera. Il podio della generale vede Oton secondo e l’altro francese Florian Nicolai (Canyon Factory Enduro Team) terzo.

A Sam Hill basta un 9° posto per riconfermarsi campione EWS

A Sam Hill basta un 9° posto per riconfermarsi campione EWS

Passiamo agli Under 21 Men, dove il britannico Elliott Heap (Chain Reaction Cycles Mavic) ha vinto gara e titolo, tra le ragazze Ella Conolly (Regno Unito) ha completato la stagione perfetta con otto vittorie in otto tappe, e ovviamente conquistando il titolo. Nei Master Men i primi due gradini del podio parlano italiano, con Martino Fruet e Bruno Zanchi primo e secondo, mentre il francese Karim Amour ha confermato le attese vincendo la classifica di categoria per la seconda volta (4° in gara). Nelle Master Women è la svedese – di casa a Finale Ligure – Louise Paulin ad aggiudicarsi la vittoria di giornata, mentre la neozelandese Melissa Newell è la nuova campionessa mondiale. Chiudiamo con i team: Rocky Mountain/Race Face Enduro ha fatto sua la ara, ma è il Canyon Factory Enduro Team a vincere il titolo EWS 2018.

Martino Fruet vince tra i Master Men, secondo Bruno Zanchi

Martino Fruet vince tra i Master Men, secondo Bruno Zanchi

Questi i risultati dei nostri atleti in gara: Marcello Pesenti 22°, Matteo Berta 23°, Nicola Casadei 30°, Marco Milivinti 44°, Denny Lupato 55°, Alex Lupato 59°, Erwin Ronzon 63°, Francesco Colombo 69°, Dennis Tondin 89°, Tobia Poloni 91° negli Elite Men; Martino Fruet 1°, Bruno Zanchi 2°, Stefano Rota 11°, Alessandro Gennesi 16°, Marco Tagliaferri 21°, Dimistri Modersi 23° nei Master Men; Simone Martinelli 11°, Roberto Paludetto 13°, Matteo Saccon 14°, Nicola Grotti 17°, Simone Pelissero 23°, Francesco Giacobini 26° negli Underr 12 Men; Laura Rossin 21^, Jessica Bormolini 22^, Alia Marcellini 32^ nelle Elite Women.

Le solite due ali di folla lungo il tracciato della PS4 Dh Men

Le solite due ali di folla lungo il tracciato della PS4 Dh Men

A fine gara Chris Ball, amministratore delegato delle Enduro World Series, ha dichiarato: “Che straordinario finale di stagione! Finale è una garanzia e anche quest’anno ha confermato le attese. Sentieri, tifosi, competizione, meteo, tutto si è riunito perfettamente per produrre una grande e ultima gara della stagione. Voglio dire un enorme grazie a tutti quelli che hanno supportato la serie e non vediamo l’ora che arrivi il 2019, naturalmente torneremo a Finale per il nuovissimo Trofeo delle Nazioni.”

Qui le classifiche di giornata

Video: la gara di Finale Ligure riassunta in un minuto

Potrebbe interessarti anche

Commenti