I light Pila la fiaccolata per raccogliere i fondi per la lotta al tumore al seno

I light Pila è la fiaccolata dal cuore rosa che ogni anno illumina la notte valdostana, a Pila, per raccogliere fondi a favore dell’associazione Susan G.Komen Italia.

27/12/2016
scritto da Sofia Marchesini

Torna la grande emozione! La numero cinque. La notte dell’11 febbraio ancora una volta  Pila si illumina di rosa per l’edizione 2017 di “I light Pila”, la fiaccolata benefica a favore dell’associazione Susan G. Komen Italia, impegnata  nella lotta ai tumori del seno su tutto il territori nazionale.

Centinaia di fiaccole scendono assieme lungo le piste della località tingendole di rosa per un’unica grande missione: sciare col cuore e fare del bene. Con gli sci, con lo snowboard, a piedi e con le ciaspole. Qualcuno si può avventurare anche a cavallo di avveniristiche “fat bike” fra le piste, per una discesa notturna che profuma di solidarietà.

Le scorse edizioni, segnate da un successo che non sta solo nella cifra raccolta, ma anche nella grande partecipazione sia di tedofori che di pubblico, confermano che l’evento solidale è entrato nel cuore dei valdostani che lo considerano una tradizione a cui non mancare: un  crescendo di emozioni che  culmina nella festa finale.

Partenza e arrivo sono allo ski village di Gorraz, l’“ombelico” del comprensorio di Pila, dove lo staff  del Consorzio Turistico Espace de Pila, di Pila s.p.a. e di Susan G. Komen Italia, che firmano la regia e l’organizzazione dell’evento, devolvono l’intero ricavato senza utilizzo, neanche parziale per la copertura dei costi che la località sostiene a proprio carico. Il coordinamento della fiaccolata è affidato ai  200 maestri di sci, volontari; l’intera località, baite, bar, ristoranti, tutti  si preparano a partecipare, colorandosi di rosa, preparando menu speciali e brindando alla solidarietà.

Quest’anno, per la 5°edizione tutte le donne che parteciperanno alla fiaccolata avranno lo sconto del 5% nei locali, ristoranti, noleggi e scuole di sci di Pila aderenti, per tutta la giornata.

Sei i percorsi studiati per accendere la notte del comprensorio. Una volta ritirata la fiaccola, grazie all’apertura prolungata di tre impianti, si possono scegliere sei baite come punto di partenza, dove rifocillarsi con vin brulé e te e attendere il tramonto. Baraka, Chatelaine, Societé, Baoutson, Grimod ed Hermitage per i tedofori che giungono con gli sci, mentre chi sale a piedi o con le ciaspole sono indicati i punti di ritrovo più vicini.

Le iscrizioni sono possibili in loco oppure on line, sul sito di Pila www.pila.it oppure sul sito di Komen. www.komenitalia.it/pila È possibile anche una donazione di chi non può o non vuole sciare, ma vuole partecipare col proprio contributo.

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti