Il circus mondiale della DH ricorda Stevie Smith

04/06/2016
scritto da Gianpaolo Ragno

La UCI Mountain Bike World Cup 2016 domani fa tappa a Fort William. Sul duro e veloce tracciato scozzese, tra sezioni tecniche, lunghi tratti pedalati e salti spettacolari prosegue la sfida tra gli specialisti della Downhill che si stanno contendendo la vittoria della Coppa del Mondo.

L'arena finale di Fort William L’arena finale di Fort William

Fort William, nelle Highlands scozzesi, è il solo appuntamento del Regno Unito nel calendario di Coppa ed è diventato famoso per la sua folla turbolenta e la sua atmosfera elettrizzante. Quando arriva il giorno di gara, gli atleti iniziano a scendere da quello che appare come un puntino sulle pendici della montagna, prima di arrivare in quel muro di rumore che è l’arena finale di Fort Bill.
Sulla pista di Aonach Mor, quando scatterà la gara maschile, il tifo sarà tutto per Steve Peat. Il discesista di Sheffield è una leggenda vivente dello sport nel Regno Unito e ha annunciato che il 2016 sarebbe stato il suo ultimo anno di gare. Dopo aver vinto la sua prima gara di Coppa a Cairns, Loïc Bruni ha lasciato tutti i suoi fan con l’amaro in bocca per essersi rotto una clavicola mentre si allenava sui sentieri di casa in Francia. L’annunciato duello con l’americano Aaron Gwin, che sicuramente avrebbe tenuto banco per tutta la stagione, è solo rimandato, lasciando uno spiraglio aperto per gli altri suoi rivali. Il pronostico resta aperto. Il britannico Danny Hart è sempre andato veloce su questo tracciato, conquistando due secondi posti e una vittoria a inizio anno nella British Downhill Series. L’australiano Troy Brosnam ha vinto nel 2014 e arriva in Scozia con il secondo posto di Cairns in saccoccia.

Rachel Atherton sembra imbattibile da un anno a questa parte
Rachel Atherton sembra imbattibile da un anno a questa parte

In campo femminile occhi puntati sulle riders di casa con in testa Rachel Atherton, che è senza dubbio l’atleta da battere da un anno a questa parte. Bisogna tornare a Lourdes 2015 per trovare l’ultima volta in cui non ha vinto una gara di Coppa (seconda dietro a Emmeline Ragot), gara seguita da ben otto trionfi consecutivi! Nel 2015 ha conquistato un’importante tripletta, vincendo Coppa del Mondo, Campionati Mondiali e titolo nazionale britannico, in questa stagione non vorrà essere da meno.

Stevie Smith, mancato prematuramente a 26 anni Stevie Smith, mancato prematuramente a 26 anni

Quest’anno Fort William avrà anche un lato cupo e malinconico. Con la prematura dipartita di Stevie Smith tre settimane fa, la Coppa del Mondo ha perso una delle sue stelle più brillanti e amate. La gara di Aonach Mor rappresenta la prima volta in cui i piloti e le squadre si troveranno insieme dalla sua scomparsa, sarà l’occasione migliore per ricordare e celebrare una persona davvero speciale. In suo onore nelle qualifiche ci sarà la “ghost run” ovvero partirà il tempo quando toccherebbe a lui ma non scenderà nessuno. Un momento da brividi sulla schiena.

Seguite tutta l’azione del round scozzese di World Cup DH LIVE su RedBull.TV, a partire dalle 14.30 di domenica 5 giugno.

[Fonte:comunicato stampa / foto: Red Bull Content Pool]

Potrebbe interessarti anche

Commenti