Junior Profile: Ian Catanzariti

Fresco di convocazione nella nazionale FISW e pronto ad affrontare i migliori surfisti junior del mondo agli ISA World Junior Surfing Championship, Ian Catanzariti è uno tra i giovani più promettenti in Italia. Scopriamo di più sul grommet di casa Rip Curl in questo articolo

22/09/2017
scritto da Michele Cicoria

Foto di: Aldo Giummo, Kody Mcgregor

Domani prenderanno il via i VISSLA ISA World Junior Surfing Championship e la nazionale italiana è pronta ad affrontare le squadre arrivate da tutto il mondo a Hyuga, in Giappone, per questo importantissimo evento. Grazie al supporto del Coni la federazione FISW può contare su una rosa di ragazzi al completo, nella quale spiccano diversi nomi più o meno famosi del panorama surf italiano.

Tra i ragazzi della nazionale italiana spicca tra tutti quello di Ian Catanzariti, giovane atleta cresciuto tra le onde di Ostia che a quasi 14 anni ha già ottenuto ottimi risultati nel panorama nazionale, fresco del titolo di campione italiano U14 dopo aver vinto la Quiksilver Junior Cup di Viareggio.
E allora scopriamo qualcosa di più sul giovane talento attraverso il suo grommet profile, insieme ad una bella gallery realizzata durante gli swell estivi tra la costa laziale e quella, un po’ più consistente, del Sud Africa.

Nome: Ian
Cognome: Catanzariti
Stance: goofy
anni di surf: 10
Data e luogo di nascita: 19 ott 2003
Home spot: Ostia Lido – Lazio in generale
Onde preferite all’estero: Jeffrey Bay, Uluwatu, New Pier Durban, Ahangama Sri Lanka,Hossegor.
Sponsors: Rip Curl Europe, Stance, Hurricane Surfboards, NVS fins, NaturalBOOM

Per scoprire di più su IAN puoi visitare la pagina isaworlds.com/juniors/2017/en/teams oppure rileggere la nostra intervista uscita nel numero #69 di 4surf magazine. Rimanete sintonizzati, 4surf magazine #71 sta per arrivare!
In bocca al lupo a Ian e a tutto il team azzurro presente in questi giorni in Giappone, che da domani al primo ottobre darà il massimo per ottenere il miglior risultato ai VISSLA ISA World Junior Surfing Championship.

 


 

Potrebbe interessarti anche

Commenti