King of Marcora: enduro innovativo a Dolceacqua

Il concept dell’evento, in programma il prossimo 21 gennaio, è tanto semplice quanto geniale: una prima e corta prova speciale che determinerà la griglia di partenza per la seconda e più lunga PS, 1.200 m di picchiata negativa in gruppi di sei rider!

03/01/2018
scritto da Redazione 4Mtbike

KOM (King of Marcora), questo è i nome del nuovo evento che sostituirà la Dolcenduro (qui il report dell’evento 2017). A meno di due mesi dalla tappa conclusiva dello Urge 1001, principale circuito enduro della Costa Azzurra che ha visto incoronare Julie Duvert e Florian Nicolai nel 2017 e per la prima volta in dieci anni conquistare una posizione sul podio da parte di un rider italiano (Tommaso Francardo), ecco che subito si riparte verso una nuova stagione densa di novità.

King of Marcora 2018

La crew di Supernatural, che ha per l’appunto base a Dolceacqua (Imperia) e che qui è attiva tutto l’anno come gruppo di guide e risalite shuttle sul territorio a cavallo tra il Ponente Ligure e la vicina Francia, ha pensato a un evento al fulmicotone, per spingere al limite e da subito la stagione 2018, mettendo in stand-by la Dolcenduro e lanciando al suo posto la KOM (King of Marcora).
Il concept di gara è semplice e si basa su una prima speciale che servirà a determinare la griglia di partenza per la seconda e ultima speciale, organizzata attraverso una partenza multipla di sei rider alla volta, ognuna cadenzata da uno spazio di tempo sufficiente a non intasare eccessivamente il circuito di gara, ma comunque studiato per creare un po’ di quell’atmosfera tipica delle gare a partenza di massa.

A tutta sui trail di Dolceacqua

A tutta sui trail di Dolceacqua

Il percorso della seconda speciale cronometrata è caratterizzato da tutto ciò che si può trovare comunemente nel territorio delle Alpi Marittime. La gara si estende dalle zone boschive dell’area montana ai singletrack rocciosi, ripidi e veloci tipici delle parti più vicine al mare, non dimenticando che stiamo parlando di gennaio, con tutte le eccezioni meteorologiche del caso… I vincitori di questa prova potranno quindi davvero vantare di essere il re e la regina della zona, che vede appunto nel singletrack di “Marcora” quello giusto per definire l’identità dell’intero territorio circostante.
Ovviamente il Marcora Trail sarà solo una parte di questa lunga speciale caratterizzata da 1.200 m di picchiata negativa e un tempo di percorrenza medio di 35 minuti. La gara nel suo complesso sarà di 22 km, 1.400 m negativi e 400 positivi.

Video in soggettiva del Marcora Trail

Dolcenduro 2015 – “Marcora” stage recce from Supernatural Outdoor Sports on Vimeo.

Lo spirito della KOM è quindi quello di iniziare la stagione sportiva come d’abitudine per la Dolcenduro, con una gara epica. In questo caso attraverso un format diverso dal solito e con l’obiettivo di far combattere per i primi posti in una unica manche secca, dove si deve dare tutto, “a blocco” come si usa dire. Una lunga battaglia su un percorso che definisce l’essenza di questa disciplina per come viene interpretata da queste parti e che viene solitamente chiamata Enduro Marathon.

Una via di mezzo tra un'enduro tradizionale e una DH Marathon

Una via di mezzo tra un’enduro tradizionale e una DH Marathon

La KOM, così come la Dolcenduro, rappresenta l’unica tappa dello Urge 1001 organizzata al di fuori della Francia e concorre a dare titolo internazionale a questo circuito, considerando anche la nutrita presenza alle gare di atleti provenienti da diverse nazioni, i quali vanno ad affiancare gli agguerriti local francesi. L’appuntamento è a Dolceacqua, il prossimo 21 gennaio. Parti del percorso saranno tracciate ufficialmente e aperte alle ricognizioni già da una settimana prima alla gara, altre sezioni invece, così come l’intera prima speciale, non saranno svelate, quindi interdette alle prove come già fatto alla Dolcenduro 2017.

Cliccate qui per iscrivervi alla King of Marcora, e seguite tutti gli aggiornamenti sulla pagina Facebook di Supernatural Dolceacqua.

[fonte: comunicato stampa]

Potrebbe interessarti anche

Commenti