LA SAGRA DEL SURF A CAPO MANNU CONQUISTA L’ITALIA DEL SURF

16/10/2017
scritto da Andrea Bianchi

Sarà la Sardegna che è un isola magica, sarà il tempo autunnale che fa stare bene proprio tutti, oppure la curiosità per il primo evento di questa portata in terra sarda. La sagra del surf si è rivelata un successo sotto tutti gli aspetti.

La due giorni di Putzu Idu ha regalato grandi emozioni e attrattive per tutti i gusti.

Prima tra tutte, la cerimonia Mo’Hana. Un momento emozionante incorniciato dal mare cristallino, che ha creato una connessione speciale tra le persone che vi hanno partecipato e la natura, durante la liberazione di un esemplare di tartaruga caretta caretta.

L’esemplare era stato salvato e tenuto in cattività dal Centro di Recupero del Sinis (CReS).

Un tocco artistico l’ha dato la “Sea Art gallery”, una piccola galleria d’arte allestita in maniera semplice e curata da Andrea Bianchi.

La galleria ha ospitato al suo interno, per due giorni, le opere di: Salvatore Fenu, Stefano Vaccargiu, Luca Panico, Sandro Tocco, Silvia Cabella, Giangi Chiesura, Mauro Deidda, Valeria Serreli e Valeria Russo, Riccardo Spano, tutti artisti ispirati dal mare.

Hanno decorato la galleria le bellissime nasse fatte a mano da Giovanni Marongiu e un testo di Cristina Tedde.

Il contributo da parte della Sardegna del surf è stato totale. Tutte le surf school più importanti dell’isola hanno raggiunto Putzu Idu per supportare la manifestazione e dare il loro appoggio. Presenza indispensabile anche quella dei ragazzi di Deejay Xmasters, che hanno documentato in tempo reale l’evento, dall’inizio alla fine.

A rappresentare l’Italia delle tavole da surf made in Italy, hanno presenziato e esposto le loro creazioni alla sagra del surf,  Dr Ank surfboards, Mark GI, El Bombo con le sue splendide Alaia e il local shaper Alfonso Canfora.

Tanti gli eventi di contorno che hanno accompagnato la manifestazione, dalla vela, al sup, allo skate, alla ginnastica calistenica.

Da evidenziare i laboratori di educazione ambientale del CNR – IAMC, l’esibizione serale della band Worstenemy e il compleanno dell’Is Benas surf club, che ha festeggiato i suoi vent’anni di attività prendendo in carico l’organizazzione di questo evento, sotto il patrocino della FISW e della Regione Autonoma della Sardegna.

L’evento ha avuto il supporto e il contributo organizzativo indispensabile di tutta la comunità locale e di tante altre persone, surfisti e non.

Oggi è iniziato il “waiting period” per i surf games dei campionati assoluti italiani. La swell, che verrà scelta entro il 26 novembre, chiuderà questo ciclo iniziato con questi due giorni di festa.

 

foto courtesy: Is Benas Surf club, Deejay Xmasters, Sagra del Surf a Capo Mannu.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche

Meteo surf

  • Mattina
  • Pomeriggio
  • Mar Ligure

    Altezza onde 0,3 - 0,5 m

    Qualità onde

    condizione variabile rapidamente nel corso della giornata: al mattino mare... Leggi tutto
  • Isole maggiori

    Altezza onde 0,3 m

    Qualità onde

    mari generalmente poco mossi con venti in rinforzo da sud... Leggi tutto
  • Mar Tirreno

    Altezza onde 0,3 m

    Qualità onde

    mari inizialmente poco mossi ovunque con vento da ostro in... Leggi tutto
  • Mar Ionio

    Altezza onde 0 - 0,3 m

    Qualità onde

    mari calmi o poco mossi, venti deboli dai quadranti meridionali.
  • Mar Adriatico

    Altezza onde 0,3 m

    Qualità onde

    mari generalmente calmi o poco mossi con venti deboli dai... Leggi tutto
Commenti

edicola digitale