La Trek Madone di Mads Pedersen vista da vicino

Ecco la Trek Madone Disc fresca campione del mondo e con livrea iridata, una di quelle costruite per il fresco campione del mondo Mads Pedersen.

11/10/2019
scritto da Alberto Fossati

Mads Pedersen è fresco campione del mondo, lui e la sua Trek Madone Disc Project One customizzata dal marchio americano. La bici del danese, una di quelle ufficiali mostra comunque dei dettagli che offrono alcuni spunti d’interesse. Ecco quello che possiamo notare attraverso le immagini, scattate durante la presentazione ufficiale della sede italiano di Trek Bikes.

La colorazione customizzata tramita la piattaforma Project One di Trek.

Pedali Shimano

La trasmissione e ifreni sono di casa Sram, pacchetto in dotazione a tutte le bici del Team Trek-Segafredo, Madone, Emonda e le crono. La squadra è stata una delle prime ad adottare tutte le biciclette con i freni a disco. L’utilizzo dei pedali Shimano Dura-Ace però colpisce subito e Pedersen non il solo ad utilizzarli. Sram non ha pedali nella sua piattaforma ma crediamo che l’impiego di componenti Shimano non sia del tutto gradito al brand a stelle e strisce. Le Canyon del Team Katusha sono equipaggiate con sganci Look, per fare un esempio.

I pedali Shimano Dura Ace

Corone non standard

Un altro particolare sono le corone: non sono quelle tradizionali cromate. Generalmente i pro utilizzano l’accoppiata 50/37, mentre queste nell’immagine qui sotto,

La pedivella e le corone che utilizza Mads Pedersen sulla sua bici

sono nere prima di tutto, sono ingaggiate alla pedivella con le viti e la loro dimensione ricorda molto le combinazioni 52/36, oppure 53/39. Si al power meter e si anche per quanto concerne la catena Sram di nuova generazione.

Fuori standard anche i pignoni

Corone diverse, significa utilizzare anche dei pignoni al di fuori degli standard, con una scala a 12 velocità ma rivista e corretta nelle combinazioni. Dal piccolo all’undicesimo un blocco unico con livrea dorata che ricorda i pignoni Eagle della trasmissione mtb. L’ultimo pignone, sembra un 32, è di colore differente, titanio o alluminio.

I pignoni diversi da quelli proposti normalmente e l’impianto dei freni a disco che invece è standard.

Pneumatici Vittoria

Ruote full carbon Bontrager Aeolus6 gommate Vittoria.

Cerchio per i tubolari, pneumatici con sezione da 25.

JoostVH Photography e redazione tecnica

Potrebbe interessarti anche

Commenti