Lapierre Gravity Logic Project 2

La seconda generazione della eMTB con raffinato telaio in carbonio che prevede un approccio originale e avveniristico alla collocazione delle masse.

02/08/2019
scritto da Cristiano Guarco

Quasi 4 anni fa, Gilles Lapierre decise di dare carta bianca a Nicolas Vouilloz per fargli immaginare la mountain bike elettrica che rispondesse alle attese di ogni eBiker, compreso tutto quello che le rende emozionanti e godibili. Il mito della downhill, dall’immensa esperienza, ha deciso di orientarsi verso una nuova e innovativa soluzione che ponesse la maneggevolezza della bicicletta al centro dell’attenzione. Una maneggevolezza dove il concetto del peso è relativo, dove lo sterzo è “leggero”, dove la moto è “giocosa” oltre che vivace e reattiva. Per raggiungere questo obiettivo, Vouilloz ha orientato tutte le sue scelte tecniche sulla ricollocazione e sul massimo abbassamento delle masse. L’aspetto tecnico è stata una grande sfida, quindi Lapierre ha dovuto ripensare a come progettare una mountain bike a pedalata assistita, un modo di pensare totalmente differente: costruire un telaio attorno alla posizione ideale della batteria.

Focus sul cuore del telaio Lapierre Overvolt GLP 2, manca solo l'ultima generazione del motore Bosch Performance CX

Focus sul cuore del telaio Lapierre Overvolt GLP 2, manca solo l’ultima generazione del motore Bosch Performance CX

Lapierre ha proposto questa idea all’inizio del 2017, incarnata sotto le sembianze della Overvolt AM Carbon “GLP”. Una visione ineguagliabile della eMTB, dall’identità identità unica e avveniristica. L’arrivo del nuovo motore Bosch “Gen 4” ha permesso di spingere ulteriormente il concetto di GLP (Gravity Logic Project), di affinare il design, di ottimizzare la geometria e di migliorare ulteriormente il comportamento della bici per creare la nuova gamma Overvolt AM Carbon GLP II 2020. Queste certezze e convinzioni sono diventate ossessioni e hanno alimentato tutti gli sviluppi successivi, sia MTB tradizionali sia eMTB.

L’attenzione si è concentrata sulle seguenti aree
– Mettere da parte il lato elettrico della bicicletta
– Una bici da enduro senza compromessi per la sua capacità di guida
– Un approccio di fascia alta con dettagli accurati

Il sottile equilibrio delle masse

Lapierre Overvolt GLP 2: focus sul triangolo anteriore in carbonio

Lapierre Overvolt GLP 2: focus sul triangolo anteriore in carbonio

Lapierre ha lavorato fin dall’inizio sulla centralizzazione delle masse, ma i miglioramenti dimostrano che è molto più vantaggioso lavorare sulla distribuzione/centralizzazione delle masse che cercare solo di alleggerire la bici. Con l’arrivo della quarta generazione di motori Bosch, i tecnici e designer francesi sono riusciti a ripensare completamente le proprie eBike alleggerendole di ben 2 kg!

Bosch Performance Line CX: cosa cambia

Per prima cosa si è lavorato sul telaio. Il suo design interamente in carbonio ha ridotto la natura e la qualità delle fibre, con conseguente riduzione di peso (circa 300 g) senza compromettere la rigidità e l’affidabilità complessiva. Aggiungendo il chilogrammo risparmiato con la nuova generazione del motore Bosch Performance CX e la scelta di utilizzare una batteria Powerpack 500 più leggera (-400 g contro una Powertube da 500 Wh) e meno ingombrante, si ottiene una bicicletta più leggera e quindi più maneggevole.

Le principali quote geometriche della Lapierre Overvolt GLP 2

Le principali quote geometriche della Lapierre Overvolt GLP 2

Il secondo aspetto è incentrato sulla geometria della bicicletta. Non solo è disponibile in taglia XL, ma possiede anche foderi bassi più corti: 440 mm, -35 mm rispetto alla precedente generazione. È come trasferire parte del peso dalla parte anteriore a quella posteriore. Per evitare di perdere trazione ed equilibrio è stato aumentato l’angolo del piantone sella (76° in taglia M, ma un angolo che cambia a seconda delle misure). Anche il Reach è stato allungato per essere più centrati sulla moto e più stabili sulle sezioni veloci. Infine, è stato scelto di mettere una ruota da 29″ all’anteriore e da 27,5″ al posteriore, per ottenere la massima precisione nelle traiettorie e una migliore trazione, massimizzando l’efficacia del supporto del motore.

Vista dall'alto della "culla" che accoglie la batteria Bosch da 500 Wh

Vista dall’alto della “culla” che accoglie la batteria Bosch da 500 Wh

Il terzo punto riguarda la batteria: Lapierre è riuscita ad abbassare la sua posizione sul telaio. Allo stesso tempo, è stata ridotta l’altezza del movimento centrale (345 mm da terra), con pedivelle più corte (160 mm per le taglie S/M/M e 165 mm per L/XL). Questo permette di agire direttamente sul posizionamento degli elementi più pesanti, che sono il motore e la batteria. La bici è così meglio bilanciata e le masse sono meglio centrate.

Un’Enduro senza compromessi in salita: una nuova cinematica

Masse centralizzate in basso sulla Lapierre Overvolt GLP 2

Masse centralizzate in basso sulla Lapierre Overvolt GLP 2

La cinematica è stata completamente rielaborata. Esso incorpora le caratteristiche della sospensione di Spicy/Zesty/e-Zesty e della Overvolt AM Bosch da 160 mm. L’ammortizzatore è posizionato sotto il tubo superiore perché il suo peso è la metà di quello di una lattina piena d’acqua posizionata appena sopra il motore, con un’influenza molto meno penalizzante rispetto a quella di una lattina piena posizionata sotto il tubo superiore. Il rapporto di leva è stato ridotto, con uno stress minore dovuto anche alle pressioni d’esercizio più basse. Ora la Overvolt GLP 2 monta un ammortizzatore da 205×60 mm di corsa contro i 210×50 mm della versione precedente. L’antisquat non è estremo per consentire alla sospensione di lavorare su terreni accidentati e favorire la trazione. Il compito principale è stato quello di trovare il giusto equilibrio per avere un antisquat sufficientemente elevato in salita e quindi mantenere il giusto carico sull’avantreno, senza esagerare per non influire negativamente sul consumo della batteria.

Un approccio high-end: dettagli accurati

Il massiccio downtube della Overvolt GLP2

Il massiccio downtube della Overvolt GLP2

  • In termini di design, ci sono alcune caratteristiche identiche a Zesty/Spicy/e-Zesty, come il morsetto del reggisella integrato o alcune linee della parte anteriore.
  • È stata prestata molta attenzione ai dettagli di Overvolt GLP 2 per avere il miglior primo impatto possibile.
  • Il supporto della batteria è stato migliorato con una piastra in alluminio per minimizzare le vibrazioni.
  • Il parafango posteriore protegge ancora meglio il cuore del telaio.
  • L’inserimento del reggisella ha guadagnato 2 cm.
  • Il supporto del cambio posteriore è nuovo per una maggiore rigidità, sinonimo di una cambiata precisa.
  • La batteria è dotata di un guscio in plastica per perfezionare l’integrazione nel telaio.
  • La bici è dotata di una cassetta degli attrezzi integrata, posizionata il più in basso possibile per alloggiare i tool indispensabili.
  • Nuova guida catena specifico.
Focus sul nodo sterzo dalla raffinata lavorazione

Focus sul nodo sterzo dalla raffinata lavorazione

Quello che pensa Nicolas Vouilloz
“Ci si sente subito a proprio agio. È leggera, facile da guidare e soprattutto molto stabile indipendentemente dalla velocità. È davvero un’esperienza di mountain bike elettrica completamente nuova. La parte anteriore è davvero sbalorditiva, leggerissima, risponde facilmente, e intuitiva da guidare in salita e in discesa. Siamo riusciti a realizzare una eMTB che piacerà chiaramente ai discesisti, ma senza alterare la sua capacità di scalare. Il peso perso all’anteriore è compensato dal fatto che si posiziona la ruota dove si desidera. Le sospensioni funzionano magnificamente, con 170 mm all’anteriore e 160 mm al posteriore.”

Overvolt GLP 2: gli allestimenti

La nuova Lapierre Overvolt GLP 2 sarà disponibile in due allestimenti, che condividono lo stesso telaio in carbonio.

Overvolt GLP 2 Team

Lapierre Overvolt GLP 2 Team - 8.639 €

Lapierre Overvolt GLP 2 Team – 8.639 €

Questo l’allestimento in sintesi del top di gamma, venduto a 8.639 €: sospensioni Rock Shox (forcella Lyrik Ultimate RCT3 Charger 29″ da 160 mm con offset di 42 mm, ammortizzatore Super Deluxe Select+ RT Trunnion); trasmissione SRAM AXS Eagle 1x12v con guarnitura E13 E-Spec+ Alloy (pedivelle da 165 mm e corona SRAM X-Sync da 34d) e cassetta SRAM PG-1230 11-50d; freni a disco SRAM G2 RSC con rotori da 220/200 mm; ruote Lapierre eAM+ Carbon 29″/27,5″con pneumatici Maxxis Assegai 29×2,5″ e Minion DHR II 27,5×2,8″ Exo+ 3C MaxxTerra TLR; reggisella Lapierre Dropper+ (100 mm per S, 125 mm per M, 150 mm per L/XL); cockpit Lapierre (stem da 35 mm per S/M e 45 mm per L/XL, piega low rise da 760 mm). Il kit comprende anche una seconda batteria esterna Bosch Powerpack da 300 Wh che porta la capacità totale a 800 Wh (insieme alla Powerpack 500 montata).

Overvolt GLP 2 Elite

Lapierre Overvolt GLP 2 Elite - 6.099 €

Lapierre Overvolt GLP 2 Elite – 6.099 €

Questo invece l’allestimento in sintesi dell’entry level, venduto a 6.099 €: sospensioni Rock Shox (forcella Lyrik RC Charger 29″ da 160 mm con offset di 42 mm, ammortizzatore Super Deluxe Select+ RT Trunnion); trasmissione SRAM GX Eagle 1x12v con guarnitura E13 E-Spec+ Alloy (pedivelle da 165 mm e corona SRAM X-Sync da 34d) e cassetta SRAM PG-1210 11-50d; freni a disco SRAM Guide RE con rotori da 220/200 mm; ruote Lapierre eAM+ Alloy 29″/27,5″con pneumatici Maxxis Assegai 29×2,5″ e Minion DHR II 27,5×2,8″ Exo+ 3C MaxxTerra TLR; reggisella Lapierre by Velo (100 mm per S, 125 mm per M, 150 mm per L/XL); cockpit Lapierre (stem da 35 mm per S/M e 45 mm per L/XL, piega low rise da 760 mm).

Info: Lapierre

[foto: Lapierre Bikes]

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti