L’avventura di Fatima Gil in Cile

L’ambassador Kayland Fatima Gil ha iniziato una spedizione in Cile, paese che offre tra le montagne più affascinanti del Sud America.

20/12/2018
scritto da Eva Toschi

L’ambassador Kayland Fatima Gil ha iniziato una spedizione in Cile, paese che offre tra le montagne  più affascinanti del Sud America. Queste sono le sue parole, con le quali descrive i suoi pensieri e sentimenti su questa sfida che sta intraprendendo.

La vita ci offre opportunità e noi decidiamo quale strada prendere. L’opportunità di andare in Cile è stata sul tavolo per alcuni anni, ma finalmente il tempo era maturo ed è arrivato il momento giusto per affrontare questo progetto. Forse sarà stata la somma di energie, la nostra situazione personale o il sostegno di amici come Kayland  che ci hanno incoraggiato a fare il salto.

È il progetto di una vita, pieno di avventura, spinto dalla curiosità di scoprire luoghi lontani, selvaggi ed estremi. È un progetto condiviso fin dall’inizio, che è stato preparato e lasciato sobbollire nel tempo, basato sulla fiducia e obiettivi comuni, che abbastanza stranamente porterà a una completa incertezza su ciò che accadrà in seguito. Le intense esperienze lasciano dietro di loro un vuoto… che affronteremo quando arriverà il momento; ora è il momento di sfruttarle al meglio!

Il Cile è così immenso, selvaggio e vario da nord a sud che il nostro viaggio è aperto come la fessura di un ghiacciaio… Non abbiamo un piano prestabilito, abbiamo più progetti del tempo per completarli, come sciare, arrampicare su ghiaccio, arrampicare su roccia, ghiacciaio, vulcani e pareti verticali che si estendono per centinaia di metri… Il Cile è un paese di estremi e soprattutto con un clima tutto suo, incredibile; per questo abbiamo optato per il comfort, con due tra i modelli più caldi e tecnici della gamma Kayland, il 4001 GTX e il 6001 GTX, scarponi da alpinismo tecnico con elevate proprietà isolanti, ideali in ambienti estremi.
Speriamo di farvi conoscere le nostre avventure nelle montagne del nord, i vulcani nel centro e gli estremi del sud, ma in questa fase il nostro viaggio è come una tela bianca che riempiremo con i colori del esperienze che andremo a vivere nei mesi successivi e che speriamo di condividere con voi tramite i nostri amici di Kayland.

Potrebbe interessarti anche

Commenti