Le 5 tavole più costose del prossimo inverno

22/09/2014

Whitelines ha messo insieme le 5 tavole più costose della prossima stagione invernale. Curiosi di sapere quali sono? Preparate il portafoglio perchè ve le riportiamo qui sotto.

safe_image.php

Partiamo dalla tavola da donna più costosa che sia stata mai prodotta. Quasi 830 eurini, per questa split firmata Burton Snowboards. Appetibile.

Burton-Antisocial-split-20151
Burton Antisocial Women’s Split – circa 829€

Saliamo con il prezzo e troviamo la Jones Carbon. Solo 3 kili di peso per questo gioiello di rivoluzionaria tecnologia. Se avete ricevuto una bella eredità da qualche zia, è la tavola giusta per un Heliski da sogno in Canada o Alaska. Lineare.

Jones-carbon-flagship-snowboard-20151-680x157
Jones Carbon Flagship – 887€

Il carbonio costa un botto, l’avevamo capito. Lo dimostra anche questa resistente split Amplid da ben 2.3 kili. Umile.

Amplid-carbon-split-2015-e1411040728511-680x362Amplid Carbon Split – 1.071 €

Con un prezzo così, quante tavole di questa specie Burton avrà in mente di vendere?! Mistero.

burton-mystery-snowboard-2015-e1411041455453
Burton Mystery – circa 1467 €

Non ci si può credere. C’è gente che con questi soldi si compra un’auto.. o anche più di una. La descrizione tecnica convince: questa tavola è realizzata direttamente dal fondatore della Mervin Manufacturing, Mike Olson, e fin qui ce ne frega giusto un po’. I materiali utilizzati però sono spaziali; basalto vulcanico e ossido di magnesio al posto delle normali fibre di vetro. Se poi ci mettete uno strato che di notte si illumina di verde ricordando le radiazioni di Chernobyl, diciamo che il pacchetto è pressochè perfetto. Impegnativa.

lib-tech-cygnus-x1-snowboard-e1411041801823
Lib Tech CYGNUS X13443 €

Potrebbe interessarti anche

Commenti