Meteo surf: deboli perturbazioni, ma dal 24 il mediterraneo si risveglia!

Febbraio prosegue stabile, con deboli perturbazioni e swell poco incisivi. Da venerdì 24 possibile perturbazione più organizzata, mareggiate consistenti nel lungo termine?

17/02/2017
scritto da Michele Cicoria

Ben ritrovati all’appuntamento con le previsioni meteo 4surf! Il Mediterraneo continua a trovarsi al confine tra alta pressione e piccoli fronti perturbati, i quali scorrono da ovest verso est lungo il suo bordo occidentale interessando marginalmente l’Italia. 
Dopo il piccolo swell da S-E d’inizio settimana (costa ovest) e delle piccole onde da O-SO in rotazione a N-E nel corso del week-end, l’anticiclone tornerà a riconquistare il mare nostrum garantendo giornate soleggiate ma tristemente piatte. 


Mediterraneo freddo ma non troppo, se consideriamo che questo dovrebbe essere il periodo delle temperature minime assolute nel mare nostrum…Mappa: INGV

Se escludiamo la modesta mareggiata da N-O che potrebbe formarsi al largo della Sardegna tra martedì e mercoledì prossimo, interessando marginalmente anche Ligure di levante e alto Tirreno, i mari resteranno calmi o poco mossi per gran parte della prossima settimana. 
Quando torneranno le mareggiate vere? 
Questa è una domanda che ci stiamo ponendo tutti in questi giorni, la cui risposta ahimè non è ancora del tutto certa. Monitoriamo i principali modelli meteorologici ad ogni loro corsa, cercando il segnale migliore che ci consenta di trarre una linea di tendenza attendibile, come sempre si fa con le previsioni 4surf. 
Attualmente abbiamo un segnale positivo, ma non ancora abbastanza, focalizzato su venerdì prossimo (24 febbraio): una perturbazione atlantica in discesa da N-O sembra trovar maggior spazio per incidere l’anticiclone delle Azzorre, fin troppo dominante per il periodo dell’anno considerato. 
La perturbazione in questione verrà spinta da un vero e proprio ciclone, piuttosto intenso, che a metà della prossima settimana attraverserà la Scozia prima e la Scandinavia poi (lì i venti saranno fortissimi). 


Ecco i venti individuati dal modello americano GFS nel pomeriggio del 24 febbraio: se tale evoluzione venisse confermata avremo a che fare con uno swell interessante, per lo meno su mar Ligure e Sardegna. 

Gli ultimi run del modello americano GFS confermano la formazione di un’area di bassa pressione sottovento all’arco Alpino nella serata di venerdì 24, che nei giorni a seguire dovrebbe scivolare lungo l’Adriatico attivando forti venti di maestrale, tramontana e poi grecale.
Stando a questa ipotesi, attualmente la più probabile, il prossimo week-end potrebbe risultare ondoso su diverse coste del Bel Paese, ma certamente non si tratterà di venti meridionali (se escludiamo il primo breve richiamo sul golfo Ligure). Dunque, attualmente le possibilità maggiori di onde si concentrano sugli spot esposti della costa ovest, Isole e costa est. 
Vi terremo aggiornati sull’evoluzione meteo-marina, continuate a seguirci sul nostro sito, nella pagina facebook 4surf e instagram @4surfmag

Modesto swell martedì 21, come mostra la mappa SWELLBEAT

Potrebbe interessarti anche

Commenti

edicola digitale