Montagna in Francia, sei mai stato?

A 1 ora da Nizza e 15 Km intorno a Saint Martin Vésubie, che piova, nevichi o splenda il sole, vivrete la montagna indoor e outdoor

19/07/2018
scritto da Marco Melloni

VALLI DE LA VÉSUBIE E DI VALDEBLORE

Situata nel comprensorio Haut Pays Niçois (Paesi dell’Alto Nizzardo) a 1 ora da Nizza, dal suo aeroporto e dalle sue spiagge mediterranee, la destinazione Vésubie/Valdeblore, ruota attorno al villaggio di Saint-Martin-Vésubie. Alle porte del Parco Nazionale del Mercantour, fra la le Valli del Boréon e della Madonna della Finestra, al centro di 3.600 ettari di foreste, questo bel villaggio a 975 metri di altitudine è soprannominato la Svizzera Nizzarda. Questo delizioso angolo di Costa Azzurra è famoso da secoli per la sua bellezza e la qualità delle acque, del resto grandi famiglie aristocratiche inglesi, italiane e francesi si fecero costruire qui le loro ville fin dall’inizio del XIX secolo.

Vi potreste tranquillamente immaginare in Svizzera, gli Chalet accanto alle strade che portano alle foreste invitano alla passeggiata. È l’incontro ricercato da tutti i veri appassionati di montagna, di alpinismo e scialpinismo oltre che sci alpino e trekking. Seguirete così le tracce di Chevalier Victor de Cessole che partì per la montagna su consiglio del suo medico.

Nel 1889, si unì al Club Alpino Francese (CAF) di Nizza, scopri le sommità nelle vicinanze di Saint-Martin-Vésubie Il monte Clapier, la cima del Gélas e la Cima de la Malédie che rapidamente vinse. Arrivò poi la conquista delle sommità delle Alpi Marittime e dell’Argentera. Scienziato, Victor compilò scrupolosamente un inventario di tutte le cime. Accompagnato da una guida durante le sue spedizioni vinse numerosi premi.

 

 

La Scoperta

La Madonna della Finestra è classificata tra i grandi siti del Mercantour. La Madonna è il punto di partenza di numerosi percorsi di trekking alla volta di laghi alpini, fino in Italia (un’ora di cammino) o più lontano verso la Valle delle Meraviglie. Il santuario della Madonna situato a 1.904 metri è contornato da vette, dominato dal Gélas con i suoi 3.143 metri di altezza è punto più alto della Costa Azzurra. Un’antica via di passaggio porta al lago, poi al Colle delle Finestre, versante italiano del Piemonte. Finestra deve Il suo nome a un buco nel Cayre de la Madone, la roccia dietro al santuario dove sarebbe apparsa un giorno la Vergine. L’interno è in stile barocco. L’altare maggiore è dedicato alla vergine Notra Signora Di Finestra, la cui statua in cedro del Libano policromo è datata quattordicesimo secolo. I numerosi miracoli che le si attribuiscono spiegano la devozione che le è riservata dalla popolazione locale con due processioni annuali.

Le Boréon si trova a 8 km da Saint-Martin  Vésubie. Questo, attorno al suo lago a 1500 m, si apre sul cuore del Parco Nazionale del Mercantour: qui si stendono una grande varietà di percorsi da trekking anche per famiglie, passeggiate a cavallo, luoghi di pesca, picnic e l’Alfa: il parco dei lupi. Conosciuto per la bellezza paesaggistica e la ricchezza del territorio il Boréon è stato scelto per accogliere il parco Alfa, luogo interamente dedicato al lupo, dove può relazionarsi con l’uomo. Ci vivono 3 branchi in semilibertà che si possono osservare da diversi punti strategici.

 

 

Si potrà scoprire il lupo anche attraverso tre percorsi multimediali e tre personaggi : Gian l’etologo, Bastien e August il pastore che raccontano le loro vite e loro rapporto con il lupo. Il parco Alfa è un vero incantesimo in tutte le stagioni, l’inverno con la neve e l’estate con le sue animazioni, i suoi spettacoli o la piccola fattoria. Allo Chalet del Boréon potrete cimentarvi, in inverno, nella scalata della cascata di ghiaccio e in estate nell’arrampicata.

Durante l’inverno Le Chalet diventa il centro alpino più celebre della regione, con le sue numerose piste e con il suo stadio di Biathlon.

www.alpha-loup.com

www.centre-nordique-du-boreon.fr

 

 

Il Parco Nazionale del Mercantour è uno spazio naturale protetto che offre un’incredibile diversità di paesaggi di fauna e di flora: più di 2.000 specie di fiori vi sono infatti recensite. Confina con il parco italiano delle Alpi Marittime con il quale è gemellato. I due parchi hanno dato inizio alla procedura per diventare patrimonio mondiale dell’umanità sotto l’egida Unesco. La Maison du Parc de Saint-Martin-Vésubie propone animazioni, esposizioni e strumenti per la scoperta dell’ambiente naturale del parco.

 

Maison du Parc de Saint-Martin-Vésubie

Avenue Kellerman Sérurier Téléphone:

04 93 03 23 15 Le siège Parc national du Mercantour, 23 rue d’Italie – CS 51316 – 06006 Nice Cedex 1 Téléphone: 04 93 16 78 88

www.mercantour.eu

 

Station de trail. A Saint-Martin-Vésubie, Venanson, Colmiane-Valdeblore, Boréon e Madonna della Finestra, sono proposti 13 itinerari di Trail che attraversano diversi ncomuni della Vesubie e della Tinée. Questi percorsi permettono di godere di panorami grandiosi, attraverso sentieri ancestrali all’interno di spazi naturali protetti francoitaliani. La varietà dei profili di questi circuiti risponde alle richieste degli atleti di tutti  i livelli. Per facilitare la pratica sportiva i percorsi sono segnalati e catalogati con diversi colori, per grado di difficoltà e offrono un punto di accoglienza e di allenamento (Stade de Trail).

 

Per informazioni ufficio del turismo di San Martin vesubie 0039.493032128 – Sul sito web www.stationdetrail-vesubie.com

si possono consultare i percorsi, condividere le proprie prestazioni e impressioni.

 

Vi sono inoltre numerose corse organizzate nella valle: le Kilometre Vertical che è la più impegnativa con i suoi 1.150 metri di dislivello unisce il centro del paese di San Martin Vesubie alla cima di Rapa a 2.132 metri di altitudine, il tutto su una distanza di 4,4 km. Potrete allenarvi in autonomia grazie alla Station de Trail www.stationdetrail-vesubie.com

 

Vésubia Mountain Park

Le Vésubia Mountain Park: unico in europa. Questo nuovo complesso a San Martin vesubie propone diverse attività di montagna, in maniera ludica è accessibile con l’obiettivo di imparare, perfezionarsi e diventare professionisti. L’eccezionale Canyon indoor, 3 vasche di circa 4 metri di profondità è un circuito di speleologia sotterraneo. La spélelogie indoor con un percorso di cunicoli di difficoltà limitata permette un approccio a questa attività. Il polo indoor di attività alpine comprende: muri di arrampicata, uno spazio di arrampicata ludica di 150 metri quadrati e una piscina di 25 m. Una zona di benessere di 200 metri quadri con spa, una sala di remise En forme e preparazione fisica di 80 metri quadri. Le Vésubia Mountain nPark si rivolge a tutti i tipi di pubblico: gli sportivi, i professionisti della montagna ma anche le famiglie, i turisti e visitatori del Parco Nazionale del mercantour

www.vesubia-mountain-park.fr

 

 

La Colmiane

La Colmiane è un terreno di gioco a cielo aperto. Situata nel comune di Valdeblore, la stazione familiare di Colmiane è a 10 minuti di macchina da Saint-Martin-Vésubie. D’inverno come d’estate la Colmiane ospita il parco d’attrazione preferito dalle famiglie che nvogliono divertirsi all’aria aperta. D’inverno, 30 nkm di piste per lo sci alpino e uno snowpark, permettono ai principianti e agli esperti di vivere intense sensazioni. Per i più piccoli il parco Piou-Piou accompagnerà le loro prime discese con i suoi tapis roulant e i suoi tre livelli di iniziazione allo sci. D’estate non ci sarà da annoiarsi, tra l’arrampicata sugli alberi Colmaine Forest, la piu lunga pista estiva di slitta di Francia, le piste di downhill, la via Ferrata, il minigolf, la piscina sul tetto retrattile, il parapendio, il canyoning, il centro equestre, i percorsi di trekking.

D’inverno come d’estate la più grande tyrolienne di Francia che si estende su ben 2600 mt, vi lancerà a capofitto fin quasi a sfiorare i 120 km orari. Una seggiovia permette di salire rapidamente a 1.800 m e di godere di una vista unica sulle valli della Vesubie del Valdeblore e di ridiscendere con la tyrolienne anche d’inverno.

 

Berthemont-les bains

Roquebillière Thermal – Berthemont-les bains. Conosciuta per le sue virtù, fin dall’epoca Romana, l’acqua solforosa di Roquebillière, ne ha fatto un luogo di villeggiatura molto conosciuto fin dal XIX secolo. La stazione termale deve il suo nome all’altopiano di Berthemont, situato a 1.000  metri di altitudine e a 7 km dal centro del villaggio. La composizione chimica delle sue acque naturali ricche di zolfo, sodio, silicio e elementi oligominerali fanno di Berthemont-les-bains una scelta irrinunciabile per gli amanti del benessere. Le Terme di Berthemont-les-bains sono un complesso di 4.500 metri quadrati al servizio della salute del benessere. Sono proposti due percorsi terapeutici: il trattamento delle vie respiratorie e la reumatologia; la stazione termale gode anche di un clima di montagna particolarmente favorevole, al riparo da polveri e Pollini. La combinazione di aria e di acqua dona benessere e conforto.

L’acqua di Berthemont-les-bains sgorga naturalmente ad una temperatura di 29° centigradi, da rocce cristalline del Mercantour. Le acque solforose ricche di iodio sono benefiche per le articolazioni e per i problemi respiratori. Lo stabilimento dispone anche di una spa e di uno spazio benessere. Il ristorante Le Panorama come ben dice il suo nome offre una splendida vista sulla valle e sulle montagne. Il Bacino Biologico Balneare. Nel cuore del villaggio Roquebillière è presente una piscina balneare biologica di 1.200 metri quadrati, una vera Oasi di freschezza nel cuore della Valle. Lontana dalla calura dell’estate questo bacino interamente schermato dalle piante permette di riposarsi nel mezzo della natura incontaminata.

 

 

Tourini Camp d’Argent

Tourini Camp d’Argent. Conosciuta per essere una delle più belle 10 strade del mondo, la strada del Col de Turini, con le sue numerose curve è celebre nel mondo intero per il rally automobilistico, che ogni anno si tiene con partenza da Montecarlo.

Il colle arriva a 1.607 metri di altezza e si collega poi a Bollène Vésubie o Lantosca, nella Valle de la Vésubie e a Sospel nella Valle della Bevera. Punto di partenza di numerosi percorsi di trekking, il Col de Turini è dominato dalla sommità de l’Authion. La salita in macchina continua fino alla stazione di Camp d’Argent (1.700-1.900 m) caro a molti abitanti della Regione poiché le sue piste hanno visto debuttare generazioni di sciatori.

L’attrazione di questa destinazione è anche il panorama poiché Camp d’Argent è una delle rare stazioni di sport invernali con la vista sul Mar Mediterraneo. D’estate le piste da sci si trasformano in una grande area di gioco e divertimento (biciclette anche a pedalata assistita, passeggiate sportive e percorsi di trekking Déval’Kart, Tronin’herbe, Luge Tubbing).

 

Molto apprezzata dagli abitanti della Costa Azzurra e poco conosciuta dai turisti, la Valle de la Vésubie e du Valdeblore è senza alcun dubbio una destinazione di montagna ricca di opportunità oltre che generosa di una gastronomia superba, votata ai prodotti dell’agricoltura biologica.

 

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti