Múkùné: Child Surfers, Not Child Soldiers

Online il cortometraggio che racconta la nascita della prima comunità surf in Liberia, sostituendo i fucili con le tavole da surf. Protagonisti i surfisti Arthur Bourbon e Damien Castera

26/10/2018
scritto da Michele Cicoria

Nel giugno 2018, i surfers professionisti Arthur Bourbon e Damien Castera hanno intrapreso un viaggio in Africa per realizzare un documentario sulla Liberia. Hanno raggiunto così lo stato dell’Africa Occidentale per assistere alla storia della prima comunità surf del paese, devastato da 15 anni di guerra civile. Ecco qui il primo cortometraggio Múkùné, che racconta il loro viaggio. E’ in fase di realizzazione inoltre un lungometraggio che sarà disponibile all’inizio del 2019.

Durante questa avventura, hanno incontrato bambini che hanno scambiato fucili e armi per le tavole da surf. A Robertsport, un villaggio completamente distrutto dalla guerra civile, un piccolo gruppo di surfisti usa la loro nuova passione come vettore per la crescita e lo sviluppo culturale locale. Per Arthur e Damien, lo scopo principale del loro viaggio non era quello di surfare le onde più belle del Paese, ma di condividerle con la primissima generazione di grommets liberiani.

 

  

Potrebbe interessarti anche

Commenti