Agrigento, obiettivo oltre i 1.000 partecipanti

0
Agrigento, obiettivo oltre i 1.000 partecipanti Manca poco più di un mese all’11^ Mezza Maratona della Concordia Citta di Agrigento (9 Marzo 2014) organizzata dalla GS Valle dei Templi, che quest’anno prevede di superare i 1.000 partecipanti. Il percorso, come gli altri anni, ha partenza e arrivo sul mare di San Leone; a rendere unico, emozionante, scenografico e suggestivoil percorso è il passaggio degli atleti dentro la Valle dei Templi, dichiarata nel 1997 “Patrimonio mondiale dell’umanità” dall’UNESCO. Una corsa che attraversa l’antica città di Akragas, passando dal Tempio di Ercole, al Tempio della Concordia, al Tempio di Giunone, al santuario della divinità Ctonie e al Tempio dei Dioscuri, tra grotte, catacombe, necropoli, fosse a ricordarci la storia, le guerre del passato, gli eroi di un tempo. Come gli altri anni, anche quest’anno Gaspare Ragusa, artista, ceramista e runner di Sciacca, sta preparando la medaglia ricordo 2014, rigorosamente in ceramica: il 4° pezzo, l’ultimo,di una collezione unica ed artigianale che tanti runnerquest’anno potranno completare. La collezione è così composta: Tempio di Ercole (2011), Tempio Castore e Polluce (2012), Tempio della Concordia (2013) e Tempio di Giunone (2014). Una lavorazione lunga, impegnativa e complessa che iniziacon la realizzazione di un prototipo della medaglia, a cui seguela realizzazione di un calco di gesso sul quale viene poi applicata l’argilla che darà vita alla medagliagrezza. Le mani dell’artigiano e l’uso sapiente di piccoli arnesi definiranno i dettagli della medaglia che in seguito si fa essiccare fino a raggiungere il grado di umidità necessario per procedere alla colorazione e decorazione. Segue una lunga notte in un forno che raggiunge i 1.000 °C. L’organizzazione, per garantire le medaglie a tutti i partecipanti, ha già commissionato la medaglia all’artista-runner che è già al lavoro, affinché tutti i partecipanti, indistintamente dal tempo che impiegheranno a completare la prova, possano avere la medaglia artigianale come ricordo della giornata. “La medaglia è costosa, ma la nostra filosofia è che ogni partecipante alla gara vada veramente premiato per lo sforzo”; “Possiamo eliminare tutto, ma non la medaglia, siamo gli unici in Sicilia a seguire questa filosofia” queste le parole di Lillo Inguanta parlando della manifestazione e dell’orgoglio di donare qualcosa di unico e artigianale a tutti i partecipanti. Le novità di quest’anno. Come da regolamento FIDAL 2014, l’omologazione del percorso di gara da parte dei giudici della Federazione che confermeranno la distanza ufficiale della mezza maratona: 21,097 km. La gara sarà valida come “Campionato nazionale dei vigili del fuoco” per cui alla manifestazione parteciperanno i vari gruppi sportivi italiani; probabile anche la presenza di un rappresentante del Ministro dell’Interno che verrà ad Agrigento per l’occasione. Quest’anno la manifestazione coincide con la “Sagra del Mandorlo in fiore”, festa di primavera del territorio agrigentino. Per questo motivo, dopo la gara, l’organizzazione ha previsto un pasta party per far rifocillare gli atleti e permettergli di trattenersi ad Agrigento per l’intera giornata e assistere alla sfilata folkloristica della festa. Informazioni sulla manifestazione: www.lionsagrigentohost.it, www.gsvalledeitempli.it https://www.facebook.com/Mezza.Maratona.della.Concordia Giovanna Barone - Siciliarunning

Più recenti

METTITI IN AZIONE AL FIANCO DI

Contribuisci inviandoci un video, una foto oppure un articolo!

Dal network

Commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

edicola digitale