Nuove date per il Rock Master Festival di Arco

Il Rock Master Festival cambia date per l’edizione 2018: quest’anno il summit mondiale dell’arrampicata sarà nei week end 27 – 29 luglio e 3 – 5 agosto.

16/05/2018
scritto da Eva Toschi

Il tradizionale Rock Master Festival cambia date per l’edizione del 2018: la comunità scalatoria si ritroverà ad Arco dal 27 al 29 luglio e dal 3 al 5 agosto per due lunghi weekend di emozionante spettacolo verticale. Un programma come sempre ricco e interessante per entrambi gli appuntamenti.

Rock Master Festival annuncia le nuove date per l’edizione 2018, che quest’anno verranno anticipate rispetto al periodo tradizionale: l’attesissimo festival internazionale di arrampicata avrà luogo infatti nei due fine settimana dal 27 al 29 luglio, in cui gli occhi saranno puntati sulle competizioni della IFSC (International Federation of Sport Climbing), e dal 3 al 5 agosto, per un weekend dedicato al Rock Junior e alle famiglie dei climber di domani.

Rock Master Festival animerà anche quest’anno Arco – GardaTrentino trasformandola nella capitale dell’arrampicata e convogliando atleti, appassionati e brand sportivi presenti in diverse location all’interno della cittadina: il Climbing Stadium, il centro storico e il Casinò, con un fitto programma di gare, eventi e iniziative collaterali per tutti i gusti. In particolare a colorare il centro di Arco ci sarà il RockMaster Village, aperto da venerdì 27 luglio, dove, non solo le migliori aziende del settore incontreranno il pubblico di appassionati e racconteranno le novità di prodotto, ma sarà possibile partecipare anche numerosi momenti di intrattenimento musicale e non, come slackline show, cuccagna climbing e zlagboard contest.

Venerdì 27 luglio il festival parte con le qualificazioni di Coppa del Mondo IFSC nella specialità Lead, per le quali sono attesi oltre 250 atleti in rappresentanza di cinque continenti, giornata che culminerà con lo storico galà degli “Arco Rock Legends”, a tutti gli effetti gli Oscar dell’arrampicata da oltre dieci anni. Durante la serata una giuria specializzata assegnerà il La Sportiva Competition Award e il Wild Country Rock Award ai due atleti che, attraverso performance distintive in gara e sulla roccia naturale, avranno reso memorabile la stagione 2017, mentre verrà insignito del titolo di Dryarn Climbing Ambassador il personaggio che si è reso portabandiera e promotore dello sport dell’arrampicata.

Adrenalina e suspense saranno gli elementi principali di sabato 28 luglio: dopo le qualificazioni di Speed per le quali sarà la velocità a essere decisiva, gli atleti qualificati nella Lead, disciplina regina dell’arrampicata sportiva, si affronteranno per aggiudicarsi l’accesso alle finali a otto, facendo affidamento su esperienza, potenza e “testa” in un percorso sconosciuto, verso sera si terranno le finali delle due discipline, dalle 18:15 gli sprinter saranno in sfida in scontri a eliminazione diretta su due pareti uguali e parallele (il record attuale su 15 metri è di 5”48’ per gli uomini e di 7”32’ per le donne). Nella notte di Arco infine, a partire dalle 19:30, ai piedi della Rupe del Castello, tutte le luci del Climbing Stadium saranno puntate sui finalisti della Lead (otto donne e otto uomini) che si contenderanno, in un tempo limite di 6 minuti, la medaglia d’oro dell’unica tappa italiana dell’IFSC World Cup.

Un concentrato di spettacolo ed emozioni il programma di domenica 29 luglio, con il KO Boulder Contest e l’evento icona del Rock Master Festival, il Duello. Nel primo, gli atleti arrampicano su pareti brevi ma ad altissimo grado di difficoltà (boulder), senza corda (le protezioni sono fornite dai materassi al suolo): su quattro boulder in successione partono in sei campioni, a ogni boulder esce quello con il peggior risultato fino all’ultimo blocco dove resteranno i tre super campioni. Chi riuscirà a salirlo nel minor numero di tentativi sarà il re del KO Boulder Contest 2018. Nella seconda gara, il celebratissimo Duello inventato proprio al Rock Master Festival, la forza esplosiva, la resistenza, la tattica e l’immaginazione degli otto migliori atleti della Coppa del Mondo Lead saranno le armi per trionfare sulla nota “onda” a strapiombo del Climbing Stadium, in percorsi paralleli ad altissima difficoltà che di anno in anno danno vita a una gara senza eguali che fa trattenere il fiato al pubblico fino all’ultimo appiglio. Il fine settimana si concluderà con le premiazioni e la festa di chiusura del Festival.

Nel weekend successivo, largo al Rock Junior: i giovanissimi campioni del climbing dai 5 ai 13 anni si sfideranno ad Arco in una prova combinata comprensiva delle tre discipline dello sport climbing: venerdì 3 e sabato 4 agosto gli scontri saranno dedicati a Lead e Boulder, domenica 5 invece sarà il turno della velocità richiesta dalla Speed. Nello stesso fine settimana inoltre vi sarà l’occasione ideale per neofiti e principianti per familiarizzare con l’arrampicata e divertirsi: domenica 5 agosto c’è in programma il Kid’s Rock, dove tutti i più piccoli, dai 5 ai 13 anni, potranno imitare i giovani campioni dell’Under 14 Cup su un circuito di prove di abilità finalizzate però al gioco e alla scoperta dei movimenti del climbing.
A chiudere il weekend del Rock Junior infine sarà ancora una volta il partecipatissimo Family Rock, la staffetta in parete a coppie, genitori e figli insieme.

Potrebbe interessarti anche

Commenti