Nuovi sforzi verso la sostenibilità: WSL PURE

Nuovi standard per proteggere l’ambiente dalla World Surf League: con WSL PURE riduzione delle emissioni di CO2 (neutralità climatica, Carbon Neutral) e stop alla plastica monouso

07/06/2019
scritto da Redazione 4Surf

La WSL è in precedenza sulla lineup delle aziende che remano verso la sostenibilità ambientale. Attraverso WSL PURE avanzano spediti i programmi green della World Surf Leauge: entro la fine del 2019 verrà eliminata la plastica monodose, si diventerà “Carbon Neutral” e sarà costante l’impegno nel lasciare ogni luogo visitato meglio di come lo si è trovato.

Questa serie di impegni di sostenibilità sono volti a stabilire un nuovo standard a livello mondiale per gli sport professionistici, con l’obbiettivo di ispirare, educare e responsabilizzare gli amanti dell’oceano, applicando lo standard a tutti gli eventi del WSL del Championship Tour e del Big Wave Tour.
Ma vediamo in dettaglio cosa verrà raggiunto entro quest’anno:

  • Diventare carbon neutral a livello globale entro la fine del 2019 (questo significa ridurre le emissioni di CO2 facendosi carico del proprio impatto ambientale, scegliendo di rendere le proprie attività non impattanti verso il clima)
  • Eliminare la plastica monodose entro la fine del 2019 (WSL si rivolge in modo specifico agli articoli del servizio di ristorazione come bevande in bottiglia, posate e tazze, in quanto questi articoli monodose spesso non sono riciclabili. La WSL fornisce già stazioni di acqua potabile per gli spettatori, dove riempire le bottiglie e sceglie materiali compostabili ove possibile nel servizio di ristorazione)
  • Lasciare ogni posto meglio di come lo si è trovato (la WSL, oltre a pulire le spiagge sede degli eventi, sta riducendo il suo impatto durante gli stessi e sta sviluppando un programma di finanziamenti verso progetti locali e organizzazioni non profit che lavorano, per salvaguardare le nostre coste e proteggere l’habitat).

La World Surf League sta anche lanciando una campagna di marketing in cui invita i membri di tutte le comunità vicine all’oceano a partecipare a PURE con “Stop Trashing Waves“, unendosi anche al paddle out globale del 15 giugno in onore dell’International Surfing Day, nato da Surfrider Foundation.

Per saperne di più visita WSLPure.org

  

Potrebbe interessarti anche

Commenti