Outdoor e adrenalina in Paganella

Le Dolomiti di Paganella, dove la natura è la protagonista assoluta, offrono un mondo di esperienze e sport per tutti le cui parole d’ordine sono outdoor e adrenalina.

08/05/2019
scritto da Eva Toschi

Le Dolomiti di Paganella, dove la natura è la protagonista assoluta, offrono un mondo di esperienze e sport per tutti le cui parole d’ordine sono outdoor e adrenalina.

Quando la natura diventa il piatto forte di un’offerta turistica perfetta per chi è alla ricerca di attività sportive che regalano emozioni, la Paganella si candida tra le Top destination del Trentino.
Un luogo dove ogni giorno potrai scegliere tra attività per lo sport, il tempo libero, la famiglia ed i bambini.

Escursioni, hiking, ferrate, e, per chi non rinuncia all’adrenalina, le esperienze in parapendio o in deltaplano, per sorvolare i cieli partendo dai punti di decollo sopra Molveno ed in Cima alla Paganella.

Ancora, toccare la roccia, sentire le sue vibrazioni, i suoi respiri: arrampicare sulle Dolomiti – preziosissimo Patrimonio Unesco – può essere un’esperienza davvero indimenticabile, sia su spettacolari falesie che su pareti artificiali.

TRAIL RUNNING: Esci a correre. Entra in te stesso.
Numerosi i percorsi tra Andalo e Molveno adatti anche a chi ama correre in montagna e fare trail running. E proprio da Molveno parte uno degli itinerari di trail running più spettacolari al mondo, il Dolomiti di Brenta Trail, che parte dalla splendida spiaggia del lago di Molveno a 800 m sopra il livello del mare, e termina tra le guglie delle Dolomiti di Brenta, patrimonio mondiale dell’umanità, a 2603 m di altitudine.

TREKKING: Ogni viaggio inizia sempre con un passo.
Friedrick Nietzche diceva che tutti i più grandi pensieri sono concepiti mentre si cammina.
Per chi ama fare trekking in mezzo alla natura, prendersi del tempo per se’ e per stare con le persone che si amano, la Paganella offre innumerevoli percorsi per tutti i livelli.
Grazie alla sua posizione dominante potrai godere delle stupende vedute sulla Valle dell’Adige, sulle Dolomiti di Brenta fino sul lago di Garda.
Utilizzando gli impianti di risalita di Fai della Paganella, Andalo e Molveno è possibile raggiungere facilmente anche i sentieri più in quota. Più impegnativi, ma decisamente apprezzati, come l’ itinerario per raggiungere il Piz Galin da Andalo e quello che porta al rifugio Croz dell’Altissimo. Il primo un trekking per escursionisti esperti le cui suggestioni paesaggistiche hanno la facoltà di radicarsi nella memoria dei fortunati che lo hanno percorso.
Il secondo invece parte da Molveno per raggiungere, attraverso un trekking tanto impegnativo quanto suggestivo, la Cima Croz dell’Altissimo.
Il modo perfetto per unire sport e vacanza in montagna sulle Dolomiti di Brenta.

VIE FERRATE: Un sentiero verso il cielo
Per chi desidera provare il brivido di attraversare il cielo sospesi tra le nuvole non mancano le vie ferrate, percorsi attrezzati con funi metalliche e scale di ferro, per un escursionismo che si avvicina all’alpinismo.
Il must per gli escursionisti più arditi in Paganella è la Ferrata delle Aquile, che fa da apri-porta a coloro che vogliono osare, portandoti alla Ferrata delle Aquile, che con il suo famoso ponte sospeso ti permette di “volare” sopra la Valle dell’Adige.
Un’altra epica sfida è la famosa “Via delle Bocchette” che si sviluppa alla base di cime frastagliate, su cenge panoramiche, tra cui spicca la cima del Campanil Bas (a ben 2.883 metri di altitudine).

ARRAMPICATA: Danzare sulla roccia
Per chi ama elevarsi verticalmente usando mani e piedi c’è l’imbarazzo della scelta sull’Altopiano della Paganella, assecondando fluidi movimenti sulla roccia, sia su falesia che su pareti artificiali. Quest’ultime si trovano ad Andalo e a Fai, spot ideali per imparare i primi rudimenti della disciplina in totale sicurezza. Mentre il vero contatto con la falesia si vive a Molveno con la palestra naturale di arrampicata “S. Antonio” paradiso dei climber con ben 50 vie di varia difficoltà, compresa la piccola ma agguerrita falesia al Lago Nembia con 10 vie d’arrampicata. A Cavedago, lungo la strada per Passo del Santel, trova la palestra di roccia naturale “Lo svago sano” o ancora l’accessibile “I Sasedei” di Spormaggiore, a pochi metri dai resti di Castel Belfort, dove si può arrampicare su vie attrezzate.

PARAPENDIO: Per volare sopra il paradiso terrestre
Le vacanze in Paganella senza un pizzico di avventura sono come la polenta senza spezzatino. E allora meglio osare, librandosi nel cielo blu, volando con il parapendio sopra il lago di Molveno, al cospetto delle Dolomiti
di Brenta. Un’esperienza emozionante e unica, anche per bambini sopra gli 8 anni, che a Molveno trova lo
spot perfetto grazie ai suoi tre punti di decollo, il più alto dei quali è in località La Montanara, a 1.400 metri, raggiungibile con gli impianti che partono dal centro del paese. Una zona perfetta per la pratica del volo, dove si può veleggiare sopra il lago o raggiungere quote superiori ai 2.500 metri. Per un’esperienza che rimarrà indelebile nei vostri ricordi.

Potrebbe interessarti anche

Commenti