Pirelli Cinturato Velo tubeless, la nostra prova

Cinturato Velo è il road tubeless di ultima generazione che propone il marchio lombardo. Struttura della carcassa, design e mescola sono un’esclusiva Pirelli.

15/10/2018
scritto da Alberto Fossati

Non poteva mancare il contributo di un colosso come Pirelli alla crescita della categoria road tubeless. Il tubeless è uno pneumatico che si è evoluto nel corso delle stagioni e che solo nelle ultime stagioni sembra aver trovato la sua giusta collocazione nel mercato. Le biciclette con i freni a disco potrebbero trovare un valido supporto tecnico dagli pneumatici senza camera d’aria e un colosso come Pirelli è in pole position nel proporre una gomma al top della categoria, la Pirelli Cinturato Velo.

Pirelli Cinturato Velo tubeless

Pirelli Cinturato Velo è il tubeless del marchio italiano, sviluppato con la collaborazione di un’azienda francese leader nel settore (motivo per cui compare sul lato Made in France). La struttura della carcassa, la mescola e il disegno sono di proprietà Pirelli, quest’ultima ricorda il battistrada impiegato su alcuni modelli di pneumatici sviluppati per il motociclismo.

Pirelli Cinturato Velo tubeless

Il tubeless ricopre, a nostro parere in modo corretto, un ruolo sempre maggiore nel mondo della categoria road, in particolare, dove è presente una forte propensione all’agonismo. Non solo, proprio gli pneumatici tubeless, possono essere anche la chiave di volta definitiva per un settore, quello dei freni a disco, che ormai ha trovato una sua collocazione e riscuote sempre maggiori consensi. Pirelli, da poco rientrata nel mondo del ciclismo su strada, propone il suo pneumatico senza camera d’aria, il Cinturato Velo, gomma che adotta alcune soluzioni d’interesse. Le membrana in nylon, non comune ma con una densità superiore alla media, solca lo pneumatico da tallone a tallone, senza lasciare spazi vuoti. Il nylon è abbinato ad un tessuto a basa aramidica. Le particelle di aramide sono anche presenti nella mescola del battistrada, soluzione che nel complesso influisce sulla longevità della gomma, sul mantenimento della forma ottimale e sulla tenuta della pressione.

Pirelli Cinturato Velo tubeless

La mescola di Pirelli Cinturato Velo tubeless è ottenuta grazie alla tecnologia SmartNet Silica, con delle caratteristiche tecniche che subiscono variazioni minime quando ci sono delle differenze climatiche: lo pneumatico è in grado di fornire la medesima performance (o comunque pestazioni ampiamente confrontabili tra loro, lineari) su differenti tipologie di terreno, con diverse condizioni meteorologiche. Le dimensioni in cui è fornito Cinturato Velo sono quattro: 700×26/28/32/35. Il prezzo di listino del tubeless Pirelli è di 49,90 euro.

LE NOSTRE IMPRESSIONI. Prima di tutto, ci pare giusto fornire alcuni dati e numeri:

Peso rilevato di due pneumatici tubeless Pirelli Cinturato Velo 700×26: 620 grammi (2 valvole lunghe per tubeless 14 grammi)

Peso rilevato di due copertoncini (brand tedesco), misura 700×25 con due camere d’aria in butile (valvola lunga), considerati per vari aspetti come uno dei riferimenti del mercato : 650 grammi.

Pirelli Cinturato Velo tubeless

Per quanto concerne il valore alla bilancia, questo non è più un problema, visto che un tubeless moderno, di ultima generazione è più leggero rispetto ad un clincher. Concettualmente a parità d’impiego e tecnicamente, il tubeless è più longevo e sicuro, con una vita tecnica utile superiore. Pirelli Cinturato Velo, a nostro parere è molto più che una gomma da granturismo, uno pneumatico comodo, che si rivolge all’utilizzatore grafondista e amante delle long distance. Pirelli Cinturato Velo tubeless, se opportunamente equipaggiato, con ruote dal canale interno adatto, in grado di assecondare al meglio il design dello pneumatico e la giusta pressione di esercizio, diventa un prodotto molto, molto performante, versatile sotto diversi punti di vista. Versatile nei termini di, a chi si rivolge: può essere utilizzato con profitto dall’agonista, attento alla meccanica, che ricerca la prestazione atletica e del mezzo meccanico, spingendosi e spingendo al limite. Questo pneumatico è anche in grado di fornire un elevato grado comfort e capace di smorzare le vibrazioni, dettaglio tutt’altro che secondario.

Pirelli Cinturato Velo tubeless

Versatile nei termini di, utilizzo del prodotto: a prescindere dalle condizioni meteorologiche e del terreno, può essere sufficiente un piccolo aggiustamento della pressione (bar/psi) e la gomma diventa un punto di riferimento. Questo Pirelli è particolarmente pastoso ma al tempo stesso non eccessivamente morbido, non è colloso, in grado di contrastare l’azione degli agenti esterni (sassi, sabbia, terreno smosso, asfalto mal messo): il battistrada non si rovina con facilità. Se montato nel modo corretto, utilizzando un lattice di buona qualità, mantiene la pressione per giorni, segno di un’eccellente qualità costruttiva.

Versatile in termini di, pressioni di utilizzo: uno pneumatico tubeless, per quello che concerne le pressioni,” va gonfiato meno” rispetto ad un copertoncino. Qui siamo di fronte ad una gomma che rende alla perfezione con bar comprese tra le 5,5 bar e 6,5 bar. Da notare che il tester ha un peso di 66 kg. Potendo e volendo fare un confronto, tubeless vs clincher: un tubeless ad una pressione di 6,5 bar, in condizioni di asfalto buono, senza pioggia, con bici disco e ruote con canale da 21 mm di larghezza, sarebbe da paragonare ad un copertoncino gonfiato a 8/8,5 bar. Quest’ultimo non sarebbe in grado di garantire gli stessi standard che è capace di esprimere lo pneumatico tubeless.

Pirelli Cinturato Velo tubeless

Ha una sorta di forma a “pera”, il che permette di avere uniformità e direzionalità facilitata, aspetto che influisce in modo positivo quando ci sono dei continui cambi di direzione: lo pneumatico acquista agilità. Le fasi di montaggio e tallonatura al cerchio devo essere fatte da mani pratiche e con la dovuta calma, per evitare di danneggiare il tallone: lo pneumatico è abbastanza elastico ma tosto al tempo medesimo. Uno pneumatico di questa categoria, con dimensioni di 700×26, deve prevedere un canale della ruota non al di sotto di 19 mm (meglio 21 mm), in particolare se si utilizza una bicicletta con i freni a disco.

Pirelli Cinturato Velo tubeless

velo.pirelli.com

 

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti