MTB a 360° ai Pontedilegno-Tonale Bike Days

Con i Bike Days, organizzati in collaborazione con l’APT della Val di Sole dal 29 giugno al 1° luglio, si è aperta la stagione della MTB nel comprensorio Pontedilegno-Tonale.

03/07/2018
scritto da Cristiano Guarco

Pontedilegno-Tonale Bike Days 2018Molti appassionati di MTB lo scorso fine settimana sono approdati nella bike destination di Pontedilegno-Tonale: partecipanti di ogni livello, dai principianti agli esperti, hanno potuto provare tante attività differenti, insieme a guide e maestri che li hanno seguiti passo dopo passo. In pratica è stata una preview di tutto ciò che si potrà sperimentare durante l’estate appena iniziata. Ad accompagnarli, organizzando corsi ed esperienze, autentici fuoriclasse come Alessandro Ballan, già Campione del Mondo di ciclismo, e i rider Bruno Zanchi, un simbolo per il downhill italiano, e Matteo Berta, giovane leva che sta lasciando il segno nell’enduro nazionale.

Pontedilegno-Tonale Bike Days 2018

Il bike resort di Pontedilegno-Tonale, dove Lombardia e Trentino si uniscono, concentra nel raggio di pochi chilometri tutto ciò che un biker può desiderare, dalle piste per le varie specialità agli impianti che possono trasportare le due ruote, dalla ciclabile ai bike park, dai Bike Hotel specializzati nell’accoglienza degli appassionati fino ai noleggi dove trovare ogni genere di modello di MTB, comprese quelle a pedalata assistita. Una versatilità che si rifletteva nel programma dei Bike Days, che alternava stage di bici da strada, scuola di Enduro e di Gravity, cavalcate in stile Cross Country ma anche gustose pause rifocillanti e momenti di relax e convivialità.

Pontedilegno-Tonale Bike Days 2018“Le biciclette a pedalata assistita permettono di calibrare lo sforzo in base al livello del ciclista e al suo programma di allenamento, così ogni meta è alla portata. Abbiamo esplorato una località perfettamente attrezzata per la stagione estiva, che ha tutte le carte in regola per diventare un must, ricco di proposte e dotato di una sensibilità spiccata per questi sport” ha dichiarato Alessandro Ballan. Gli fa eco Bruno Zanchi, il maggiore talento espresso nel Downhill a livello italiano, con due Mondiali, un Europeo e una Coppa del Mondo nel suo palmares di vittorie. “Il comprensorio Pontedilegno-Tonale, per i biker, è una location molto completa, con un grandissimo potenziale, ottime strategie di investimento ed idee” commenta.

Pontedilegno-Tonale Bike Days 2018La sua BR1 Riding School è stata una delle attività più seguite del sabato: una vera e propria scuola di Enduro per un gruppo di ciclisti entry level e un altro più esperto. “Ci siamo concentrati su tre aspetti: le curve, l’anticipazione delle curve e la frenata migliore, utilizzando gli impianti di Passo Tonale e di Ponte di Legno. Tanta tecnica, ma anche divertimento, perché l’after race e l’after training sono importanti!” Domenica il focus è stato il Gravity, la discesa. “La “scuola” si è trasferita, dopo una quarantina di km in cresta e una tappa golosa in una malga, al rifugio Bozzi, di fronte a un panorama incantevole. Poi altri 5-600 metri di dislivello ed eccoci di nuovo al Tonale.” Un giro enduristico in piena regola, per ciclisti non alle prime armi.

Pontedilegno-Tonale Bike Days 2018Erano invece adatte a tutti, indipendentemente dal livello, le due escursioni proposte da Matteo Berta, sportivo a 360°, reduce dall’European Enduro Series. “Sabato abbiamo pedalato per circa 30 km e 750 m di dislivello sul sentiero 2 del Tour Pizalegn, lungo una bella sterrata bianca che scende in direzione dei laghetti di Vermiglio, e poi siamo risaliti verso il Tonale, chiudendo l’anello” racconta. “Di fronte a noi, il ghiacciaio Presena e la Presanella, alcune delle più belle cime alpine.”

Pontedilegno-Tonale Bike Days 2018Domenica, invece, virata verso le Case di Viso, attraversando per un tratto il bike park. Un’esperienza gratificante per tutti, i meno esperti e i rider più allenati, che hanno affrontato un tratto di sentiero un po’ più impegnativo. Scesi a Ponte di Legno, hanno comodamente caricato le bici sulla cabinovia per tornare al Tonale. “Non conoscevo l’Alta Valle Camonica e la parte di Alta Val di Sole” racconta Marco Berta. “Sono rimasto sorpreso dalla quantità di testimonianze storiche che si possono ammirare, come le Casermette della Prima Guerra Mondiale al Passo del Tonale. Ho approfondito la conoscenza di un territorio che crede molto nella mtb e investe tutte le proprie energie per crescere.”

Pontedilegno-Tonale Bike Days 2018

Pontedilegno-Tonale in pillole

Il comprensorio Pontedilegno-Tonale con il suo grande carosello sciistico di 100 km di piste che vanno dai 1.120 m ai 3.000 m di quota del ghiacciaio Presenaè una delle destinazioni turistiche più apprezzate dell’arco alpino. Situato tra la Lombardia (provincia di Brescia) e il Trentino Alto Adige (provincia di Trento), comprende l’Alta Valle Camonica e l’Alta Val di Sole ed offre una natura incontaminata grazie alla presenza del Parco nazionale dello Stelvio e del Parco dell’Adamello. E’ facilmente raggiungibile da entrambe le regioni grazie anche agli scali aerei low-cost di Bergamo Orio al Serio e Verona. Nei mesi estivi è particolarmente apprezzato dagli amanti del trekking che qui trovano anche numerosi itinerari storici con testimonianze della Grande Guerra e dagli amanti dell abicicletta, che spaziano dalle celebri salite del Giro d’Italia (Gavia e Mortirolo) al gravity e downhill, alla ciclabile per famiglie. Con un’offerta di attività e intrattenimento sia per i genitori che per i bambini, a cui si aggiunge anche un eccellente rapporto qualità-prezzo nel settore alberghiero, Pontedilegno-Tonale si colloca come destinazione decisamente a misura di famiglia e amanti dello sport.

Info: www.pontedilegnotonalebike.com

[fonte: comunicato stampa | foto: Giacomo Podetti e Mauro Mariotti]

Potrebbe interessarti anche

Commenti