PWA Korea, italiani al top

Matteo Iachino vince la seconda tappa PWA Slalom in Korea. Bruno Martini si aggiudica la sua prima finale vincenti.

24/05/2019
scritto da Fabio Calò

È terminata in Korea la seconda tappa PWA Slalom e sono stati completati 3 tabelloni. Matteo Iachino torna a vincere e sale sul gradino più alto del podio! Da segnalare anche la grandiosa performance di Bruno Martini, portacolori del Circolo Surf Torbole, che ha vinto la sua prima finale vincenti, per lui 20° posto in classifica finale a causa dei suoi due altri piazzamenti peggiori. Andrea Ferin in 21° posizione.

“Ed è così che Bruno Martini, ambassador del Garda Trentino nel mondo professionistico del windsurf, porta buone notizie dal Sud Corea: nella tappa slalom del PWA (Professional Windsurfing Association) World Tour Windsurfing di Ulsan, ha vinto la “eliminaton 2” slalom, dimostrando di essere lì, tra i più forti! La maturazione agonistica di Bruno comincia a dare dunque i primi, importanti segnali, che se affiancati dalla costanza dei risultati, faranno vedere le sue grandi potenzialità, trasformate sempre più in podi. Congratulazioni anche al vincitore della tappa overall sudcoreana Matteo Iachino Ita-140: una grande ITALIA sul tetto del windsurf mondiale PWA che potrà essere vista in azione in occasione della RRD One Hour Classic 2019 alla fine del prossimo mese, sempre sul Garda Trentino e al Circolo Surf Torbole.”

Overall Result 2019 Ulsan PWA World Cup – Men’s Slalom

1st Matteo Iachino (ITA – Starboard / Severne / Shamal Sunglasses)
2nd Jordy Vonk (NED – Fanatic / Duotone)
3rd Tristan Algret (GPE – Starboard / Severne / Chopper Fins)
4th Antoine Albeau (FRA – JP / NeilPryde)
5th Mateus Isaac (BRA – JP / NeilPryde)
6th Antoine Questel (FRA – I-99 / S2Maui)
7th Ross Williams (GBR – Tabou / GA Sails / Shamal Sunglasses)
8th Cedric Bordes (FRA – Tabou / GA Sails)
9th Ethan Westera (ARU – Tabou / GA Sails)
10th Enrico Marotti (CRO – JP / NeilPryde)

Il 28 maggio il circuito dello Slalom mondiale riparte dalla Costa Brava in Spagna. Stay tuned!

Potrebbe interessarti anche

Commenti