Qualifiche Dakhla WKC – Day1

Iniziate le qualifiche della seconda tappa WKC a Dakhla, in Marocco, grandissime prestazioni di Francesca Bagnoli e Gianmaria Coccoluto.

04/11/2018
scritto da Roberta Pala

Iniziato il Qualifier Championship a Dakhla, in Marocco, per la seconda tappa WKC, con condizioni ottimali in questo spot di fama mondiale. La registrazione è avvenuta alle 9 al Dakhla Spirit, con 27 uomini e 7 donne di oltre 12 nazionalità diverse.

I turni 1 e 2 sono stati completati per gli Uomini e il round 1 per le Donne.

 


Qualifiche maschili Round 1


La heat 1 ha visto subito lo scontro tra due rider marocchini, Abdrahim Moutatoukil e Jonas Ouahmid, in competizione contro Aron Roslee dal Sud Africa, e il nostro Gianmaria Coccoluto. L’esperienza di Coccoluto gli ha fruttato subito un primo posto confortevole, con 7 trick buoni. Jonas Ouahmid va al turno successivo, seguito da Abdrahim Mutatoukil.

 

La Heat 2 è andata al giovane atleta francese Edgar Ulrich, che ha ottenuto diversi buoni trick tra cui un bel 317 con un punteggio di 7,73. Passa anche Kalu de Sousa dal Brasile, poi il rider élite Nico Delmas e Yassine Bouceta ottiene la quarta posizione.

Louka Pitot, ha vinto solidamente. Ivanildo Fernandes del Brasile è passato al turno successivo dopo aver sbagliato per tre volte il trick. Il rider d’élite Paul Serin ha faticato leggermente durante la heat, ma ha comunque ottenuto la seconda posizione e l’opportunità del secondo round.

Mentre la marea si estendeva gradualmente, il vento continuava ad aumentare. La Heat 4 ha visto Arthur Guillebert, rider d’élite francese, eseguire manovre pulite come un Front Blind Mobe. Il giovane atleta e collega francese Oscar Perrineau ha eseguito un bel Double Heart Attack. Domantas Jusionis dalla Lituania si è piazzato terzo, e tutti i riders passeranno al Round 2.

L’atleta russo Sergey Borisov ha mostrato il suo talento e tutta la sua motivazione nella Heat 5, dove ha chiuso un solido Back Mobe 5 e Heart Attack. Passa al turno successivo insieme a Julian Krikken e al rider locale Soufiane Hassouni. Osama Bouchabchoub ha iniziato bene la heat, ma ha faticato per ottenere punteggi alti verso la fine.

Nella Heat 6, lo spagnolo Jerome Cloetens, chiaramente a suo agio con le condizioni di Dakhla, nonostante tre tentativi di trick non atterrati, ha mantenuto il suo vantaggio. Romain Giuliano dalla Francia ha atterrato un bel Backside 315, ed è passato al 2 ° posto, seguito dal local Larbi Edderkaoui.

La Heat 7 è andata al forte Anthar Racca dal Messico, chi ha tirato fuori un bel Backside 317. Il francese Lucas Ferreira e Cohen van Dijk passano anch’essi al Round 2.

La Heat 8 è stata una lotta per Augustas Dudenas dalla Lituania che ha atterrato il suo primo 313 e poi ha lottato per il resto della heat. Youssef Keribech, rider locale e l’élite rider Valentin Garat, passano anche loro al turno successivo.

 

Qualificazione maschile – Round 2

 

Il Round 2 è iniziato immediatamente, per sfruttare le ottime condizioni.

Nico Delmas ha chiuso alcune manovre con bei punteggi, come il 7,03 con un Backside 315. Romano Giuliano ha fatto ancora meglio, segnando un punteggio leggermente superiore, ed entrambi gli atleti sono avanzati al Round 3.

Ivan Lucas Ferreira è avanzato insieme a Domantas Jusionis al Round 3.

La heat 11 è stata una battaglia tra due riders marocchini locali e un brasiliano. Kalu Sousa ha atterrato manovre pulite, tra cui uno Slim5 e Backside 315. Soufiane Hassouni e Jonas Ouahmid sono stati testa a testa fino alla fine. Jonas ha mancato di poco il traguardo, mentre Soufiane si è posizionato avanti per una frazione di punto e ha guadagnato il punto decisivo per il Round 3.

Heat numero 12 con Paul Serin, rider esperto élite, è avanzato senza problemi. Anche Cohen Van Dijk si è fatto strada al round 3, nonostante un inizio lento.

 

Round femminile 1

Rita Arnaus non è estranea a Dakhla, avendo visitato lo spot diverse volte l’anno scorso. Era chiaro che era proprio agio con le condizioni mentre atterrava ogni tentativo comodamente, e ha preso il comando nella heat 1. La campionessa danese Teresa Taabbel l’ha seguita al 2 ° posto, atterrando un bel S-bend to blind. Osaia Reding dalla Francia ha lottato nelle sue ultime manovre, per ottenere la terza posizione, seguita dalla russa Kristina Belogorskaya.

 

La Heat 2 ha visto una stupenda prestazione di Francesca Bagnoli. Con un repertorio di manovre fantastiche, tra cui Slim Chance, Backside 313 e Heart Attack, ha chiuso la heat solidamente al primo posto, seguita dalla rider olandese Pippa van Iersel. Pippa ha iniziato la heat con due manovre da alto punteggio, ma poi non è riuscita a mantenere il ritmo e non ha atterrato i suoi ultimi tentativi. Ha terminato al 2 ° posto, seguita da Claudia Leon dalla Spagna.

 

 

Oggi le heat proseguiranno alle ore 10:00.

Foto Svetlana Romantsova Photography

segui il WKC su https://worldkiteboardingchampionships.com

FB e Instagram

Potrebbe interessarti anche

Commenti