Pump Track World Championship, -10 giorni al via

La finale mondiale è pronta ad assegnare le prime maglie iridate della storia di questa disciplina, il 19 ottobre allo Swiss Bike Park di Köniz-Oberried vicino a Berna, Svizzera.

09/10/2019
scritto da Cristiano Guarco
Red Bull Pump Track World Championship 2019 Qualifier -WallRide Park, Hyderabad, India | foto: Focus Sports/Red Bull Content Pool

Red Bull Pump Track World Championship 2019 Qualifier -WallRide Park, Hyderabad, India | foto: Focus Sports/Red Bull Content Pool

Come annunciato di recente dall’Unione Ciclistica Internazionale, la serie organizzata da Red Bull e Velosolutions entra a far parte delle competizioni ufficiali UCI, affiancando le sfide iridate di strada, pista, mountain bike, BMX racing, BMX freestyle, trial, ciclocross e indoor cycling. Il vincitore e la vincitrice della finale mondiale del 19 ottobre allo Swiss Bike Park di Köniz-Oberried vicino a Berna, in Svizzera, indosseranno quindi le iconiche strisce dell’UCI, l’organo di governo del ciclismo. “Finalmente l’UCI sta riconoscendo discipline della MTB che stanno prendendo piede. È un grosso passo per lo sport e per il ciclismo in generale” ha detto l’azzurro Torquato Testa, che di pump track se ne intende e che ha seguito da vicino la tappa italiana di Lainate ad aprile.

Red Bull Pump Track

Il presidente dell’UCI David Lappartient dal canto suo ha dichiarato: “La creazione di un campionato mondiale Red Bull UCI Pump Track è un riconoscimento della specialità ai massimi livelli e una dimostrazione del dinamismo del nostro sport. Con il know-how di Red Bull e Velosolutions puntiamo a soddisfare le aspettative di un pubblico esigente, per rendere il nostro sport ancora più popolare tra le giovani generazioni.”

Max Fredriksson alle qualifiche per i Red Bull Pumptrack World Championships di Järvsö, Svezia | foto: Emrik Jansson/Red Bull Content Pool

Max Fredriksson alle qualifiche per i Red Bull Pumptrack World Championships di Järvsö, Svezia | foto: Emrik Jansson/Red Bull Content Pool

Il Red Bull Pump Track World Championship rimarrà comunque accessibile come è stato fin dagli albori: una disciplina eclettica, la pump track, che vede rider olimpici di BMX, campioni di MTB ed eroi del ciclismo locale competere su un campo da gioco paritario dove tutti hanno una possibilità. Per il prossimo anno la serie si espanderà in un numero ancora maggiore di Paesi. I campionati del mondo Red Bull UCI Pump Track saranno un catalizzatore per il cambiamento negli anni per promuovere lo sport nei paesi in via di sviluppo in associazione con #pumpforpeace, un’iniziativa di Velosolutions che attraverso il ciclismo intende portare in paesi meno fortunati un’occasione di svago e riscatto sociale, con l’obiettivo di costruire un mondo più sano, più tollerante e pacifico.

Red Bull Pump TrackPrima di pensare al 2020, vale però la pena ricordare che Red Bull UCI Pump Track World Championship è aperto a tutti e che per prendere parte al gran finale in programma tra 10 giorni esatti c’è un’ultima occasione di qualificazione, logisticamente anche comoda per i rider di casa nostra. La Last Chance Qualifier si svolgerà allo Swiss Bike Park il 18 ottobre, alla vigilia della finalissima in cui si sfideranno i migliori atleti del pianeta.

Torquato Testa, atteso protagonista ai primi Mondiali di Pump Track in Svizzera

Torquato Testa, atteso protagonista ai primi Mondiali di Pump Track in Svizzera

Per prendervi parte e giocarsi la possibilità di competere per conquistare le strisce arcobaleno basta registrarsi su www.redbullpumptrackworldchampionship.com.

[fonte: comunicato stampa | foto: Red Bull Content Pool]

Potrebbe interessarti anche

Commenti