Report Campionato Italiano Snowboard Alpinismo 07

10/03/2007

Arriva in redazione un bel report a cura di Giancarlo Costa sulla gara di snowboard alpinismo svolta a Monte Viglio, Filettino (FR) lo scorso febbraio. Lo pubblichiamo integralmente. CAMPIONATO ITALIANO SNOWBOARD-ALPINISMO
MONTE VIGLIO – FILETTINO (FR) 18 FEBBRAIO 2007

Tappa valida per le qualificazioni della WORLD SNOWBOARD FEDERATION
di Giancarlo Costa

Il Monte Viglio mi sta entrando nel cuore. Per il secondo anno scendo dalle
Alpi agli Appennini per salire su questa montagna dei Monti Simbruini, in quest’angolo
della Ciociaria che segna il confine tra Lazio e Abruzzo. L’occasione
istituzionale è buona, per il secondo anno con questa gara si assegna
il titolo italiano di snowboard-alpinismo o backcountry che dir si voglia. Ho
vinto l’anno scorso, ma forse la ragione che mi attira è un’altra.
L’ospitalità della gente e soprattutto dell’organizzatore,
il mitico Fabrizio Giacomini dello Snowboard Club Giacomains, vero animatore
dello snowboard nel centro Italia e soprattutto ormai grande appassionato dello
snowboard-alpinismo. Filettino ed il Monte Viglio devono dire un grazie a Fabrizio,
che con passione e dedizione sta facendo conoscere questi posti all’Italia
dello snowboard.
Noi possiamo solo onorare questo suo impegno, con la nostra presenza, con il
nostro impegno sportivo, con la nostra capacità di salire e scendere
velocemente le montagne. Sabato siamo saliti tutt’insieme, bella gita,
con un bosco fitto nella parte bassa, una cresta panoramica sulle montagne di
Lazio ed Abruzzo. Ho continuato oltre il percorso della gara, ed alla fine ho
toccato la croce con Marco Galliano, che poi si è fatto male ad una spalla
in discesa. La neve in alto era ostica, a tratti ghiacciata come una lastra
di vetro e prudentemente sì è deciso di accorciare il tracciato
proprio per evitare il primo tratto di discesa più ripido.
Il sabato sera fiesta nella piazza centrale di Filettino, musica, vino e carne
alla brace a volontà, energia ed anestetico per giorno dopo.
La domenica mattina il tempo ci ha graziato, un po’ di sole alla partenza
e qualche fiocco di neve all’arrivo.
La gara è stata animata dal duello tra il sottoscritto e Cesare Pisoni,
che è anche il responsabile della nazionale italiana di snowboard, ma
che soprattutto sì è appassionato a questo sport con una tenacia
ed un carattere tipico delle sue origini bergamasche della Val Seriana. Nella
salita del bosco e sulla cresta ci siamo dati battaglia con una lotta serrata,
in cima, dopo 700 metri di dislivello in salita, Cesare ha cambiato con 10 secondi
di vantaggio e poi è stato imprendibile in discesa, complimenti. Complimenti
estesi anche al terzo arrivato, Giorgio Gontero, che in questi anni sta migliorando
costantemente in questa specialità.
Come lui anche la sua compagna Sara Faure, che vince gara e titolo in scioltezza.
Queste sono le classifiche ed i tempi:

MASCHILE
1 CESARE PISONI 50’ (SALITA 42’ DISCESA 7’10”)
2 GIANCARLO COSTA 52’ (SALITA 42’10” DISCESA 8’)
3 GIORGIO GONTERO 1h06’ (SALITA 50’ DISCESA 14’)
4 EMANUELE GROSSI 1h41’ (SALITA 1h17’ DISCESA 19’)
5 ROCCO DI BARI 1h53’ (SALITA 1h38’ DISCESA 9’)
FEMMINILE
1 SARA FAURE 1h37’ (SALITA 1h15’ DISCESA 22’)
2 DILETTA CAMOLI 2h11’ (SALITA 1h31’ DISCESA 40’)
3 PRISCA TOZZI 2h30’ (SALITA 1h53’ DISCESA 37’)
4 CARMEN BARBERA 3h07’ (SALITA 2:07’ DISCESA 1h)

Il giorno dopo sono risalito sul Monte Viglio a ripulite il percorso dalle
bandierine, con Fabrizio Giacomini e con Rocco Di Bari. Sono loro i locals ed
io l’ospite, insieme abbiamo toccato la croce del Monte Viglio, ed insieme
a loro ho pensato che sarà bello risalire qui l’anno prossimo un’altra
volta ancora.

Potrebbe interessarti anche

Commenti