Ride to Moscow

26/02/2016
scritto da Gianpaolo Ragno

Paolo Ferraris - Arturo Giustina - Roberto Travan

L’associazione di volontariato GEOforCHILDREN, sostenuta dall’azienda Geoclima, ha in programma nel periodo compreso tra fine luglio e metà agosto 2016 “RIDE TO MOSCOW”,

iniziativa che promuove la raccolta di fondi da destinare all’aiuto a giovani russi senza famiglia.

Il progetto prevede un tour ciclistico da Ronchi dei Legionari, sede dell’associazione, fino a Mosca passando per i principali paesi dell’Est Europa.

Queste le 17 tappe del tour:

1°         Ronchi dei Legionari (ITALIA) – Lukovica (SLOVENIA) à151 km

2°         Lukovica (SLOVENIA) – Maribor (SLOVENIA) à 150 km

3°         Maribor (SLOVENIA) – Mariensee (AUSTRIA) à 150 km

4°         Mariensee (AUSTRIA) – Gaweshstal (AUSTRIA) à 150 km

5°         Gaweshstal (AUSTRIA) – Kromeriz (REP. CECA) à 140 km

6°         Kromeriz (REP. CECA) – Katowice (POLONIA) à 160 km

7°         Katowice (POLONIA) – Bebelno Kolonia (POLONIA) à160 km

8°         Bebelno Kolonia (POLONIA) – Karolin (POLONIA) à 160 km

9°         Karolin (POLONIA) – Brest (BIELORUSSIA) à 170 km

10°       Brest (BIELORUSSIA) – Kapli (BIELORUSSIA) à 170 km

11°       Kapli (BIELORUSSIA) – Stoubcy (BIELORUSSIA) à180 km

12°       Stoubcy (BIELORUSSIA) – Anecha (BIELORUSSIA) à 170 km

13°       Anecha (BIELORUSSIA) – Kruglae (BIELORUSSIA) à 160 km

14°       Kruglae (BIELORUSSIA) – Smolensk (RUSSIA) à 170 km

15°       Smolensk (RUSSIA) – Slavkovo (RUSSIA) à 180 km

16°       Slavkovo (RUSSIA) – Zubkovo (RUSSIA) à 180 km

17°       Zubkovo (RUSSIA) – Mosca (RUSSIA) à 210 km

Ad oggi non possiamo escludere eventuali modifiche all’itinerario. Tali variazioni potrebbero derivare da questioni logistiche legate all’organizzazione del tour nelle prossime settimane, in particolar modo in relazione alle tappe nei Paesi fuori dall’Area Schengen.

Paolo Ferraris

OBIETTIVI

“RIDE TO MOSCOW” ha l’obiettivo di istituire e finanziare un nuovo fondo denominato “Una porta per la Vita”, raccogliendo denaro per giovani che versano in condizioni di grande difficoltà economica. I primi destinatari di questi aiuti saranno ragazzi russi tra i 10 e i 18 anni, orfani, che vivono all’interno di istituti fino al raggiungimento della maggiore età. Nel momento in cui questi giovani lasciano la struttura di accoglimento, a 18 anni, compaiono i primi seri problemi nella loro vita. I dati mostrano che oltre l’80% dei casi non riesce ad integrarsi completamente nella società, rimanendo ai margini.

L’intento del progetto “Una porta per la Vita” è di sostenere col denaro raccolto questi ragazzi accompagnandoli e assistendoli economicamente nalle fasi in cui lasciano gli istituti.

DESCRIZIONE PROGETTO

“RIDE TO MOSCOW” è un percorso ciclistico di circa 2.800 km che prevede la partenza da Ronchi dei Legionari (Italia) a fine luglio e l’arrivo a Mosca verso la metà di agosto.

L’ideatore e promotore dell’iniziativa è Paolo Ferraris, presidente dell’associazione GEOforCHILDREN, che si impegnerà in prima persona in biciletta, insieme al fratello Alessandro. L’impresa sarà organizzata e gestita da un team di professionisti volontari, tra i quali due soci titolari di Starbene Group, Roberto Travan e Arturo Giustina. Il primo nel ruolo di project manager, il secondo a fianco dei fratelli Ferraris su strada e come responsabile della preparazione fisico atletica.

Molte associazioni locali come Bisiachi in Bici e Ichona bike si stanno già adoperando per un concreto sostegno del progetto.

In occasione della prima tappa, verrà organizzata una cicloturistica di un centinaio di chilometri con partenza e arrivo a Ronchi dei Legionari, aperta a tutti gli appassionati di bicicletta. Si prevede la stessa iniziativa anche nell’ultima giornata del tour, con arrivo previsto nell’affascinante Piazza Rossa a Mosca.

Con l’iscrizione alle due giornate cicloturistiche si potrà contribuire attivamente al progetto con il versamento di una personale quota.

La raccolta a sostegno del fondo “Una porta per la Vita” si concretizzerà tramite varie modalità di partnership e sponsorizzazioni. I premium partner sono sponsor del progetto generale e completo in tutto il suo sviluppo, i partner sostengono la singola giornata del percorso ciclistico, i partner tecnici contribuiscono con la fornitura di mezzi e materiali. Tutte le donazioni provenienti da aziende e privati andranno totalmente a finanziare il fondo. I costi di gestione del progetto saranno infatti interamente a carico dell’azienda Geoclima, di proprietà dello stesso Ferraris e da sempre sostenitrice delle cause dell’associazione.

 

Valeria Andreeva e Tatiana Y. Telegina

Potrebbe interessarti anche

Commenti