Short Test: Trek Powerfly LT 9 Plus

Il test in breve dell’ultimo passo nell’evoluzione della piattaforma Powerfly LT con telaio in alluminio che integra alla perfezione la batteria e l’apprezzato motore Bosch Performance CX.

14/06/2019
scritto da Cristiano Guarco

Prosegue la riuscita partnership tra Bosch e Trek con questa full suspended basata su ruote 27,5 Plus e 150 mm di travel al posteriore. Abbiamo “assaggiato” il miglior allestimento della versione in alluminio, Powerfly LT 9 Plus, venduto al prezzo di 5.799 €. Il produttore americano ha prestato particolare attenzione nell’integrazione del motore Bosch Performance CX ma soprattutto della batteria Bosch PowerTube 500 nel telaio, per regalare non solo un’estetica riuscita ma anche una grande facilità nella guida.

Trek Powerfly LT 9 Plus

Il catalogo Trek prevede due allestimenti con telaio in carbonio, Powerfly LT 9.9 Plus da 7.999 € e Powerfly LT 9.7 Plus da 5.799 €. Il primo è un vero e proprio top di gamma in cui spiccano la trasmissione SRAM XX1 Eagle 1x12v e i freni a disco Shimano XT a quattro pistoncini oltre a una combinazione di ammo Rock Shox Delux RT3 RE:aktiv e forcella Fox 36 Factory Grip2 e a ruote in carbonio Bontrager Lite. Il secondo condivide con la nostra Powerfly LT 9 Plus il prezzo vantando però una minore qualità del montaggio: sospensioni Rock Shox (Yari RL DebonAir davanti e Deluxe RL dietro), trasmissione SRAM NX Eagle 1x12v, freni Shimano MT520, ruote Bontrager Line Comp 40.

Trek Powerfly LT 9 PlusPur basandosi su un telaio in lega leggera Alpha Platinum, l’allestimento della eBike in prova è molto equilibrato, con grande attenzione alle performance per tutti: trasmissione SRAM GX Eagle 1x12v, freni Shimano XT M8020 a quattro pistoncini, ruote Bontrager Powerline Comp 40, pneumatici Bontrager XR4 Team Issue da 2,8″ tubeless ready, forcella Fox 36 Performance Grip da 160 mm, ammortizzatore Rock Shox Deluxe RT3 RE:aktiv, reggisella telescopico Bontrager Line (150 mm per la taglia L in test). Il peso dichiarato è di 23,50 kg per la taglia media.

Trek Powerfly LT 9 PlusLe quote geometriche rispecchiano il trend attuale di bici “lunga, bassa e aperta” per le cinque taglie a catalogo (da XS a XL). Ecco i dati salienti della taglia L in test: piantone sella da 470 mm, orizzontale virtuale da 634 mm, tubo sterzo lungo 110 mm, angolo sterzo di 65,5°, angolo sella di 73,5°, carro lungo 475 mm, altezza del movimento centrale di 344 mm, interasse di 1.244 mm, reach di 448 mm, stack di 611 mm.

Trek Powerfly LT 9 Plus

On The Trail

La prima sensazione è di una eBike massiccia e imponente, ben servita dal brillante motore Bosch Performance CX che, anche in questa occasione, dà il meglio nella modalità eMTB che si adatta alle diverse necessità del biker. Nonostante la mole, questa Powerfly 9 LT Plus si dimostra una capace scalatrice, merito del motore e dell’eccellente geometria. Il biker è infatti in posizione perfettamente centrale sulla bici e, anche per merito della sospensione a quadrilatero con tecnologia ABP (asse posteriore concentrico con il perno ruota) e del cockpit relativamente basso da terra, l’anteriore rimane ben piantato a terra anche sui sentieri ripidi e tecnici.

Trek Powerfly LT 9 Plus

Questa eMTB di Trek è molto piacevole da guidare sui singletrack sinuosi e a pendenza moderata, dove la mole imponente è poco percepibile ad andatura moderata. Nel complesso la guida è composta e molto prevedibile, con una relativa facilità nell’indirizzare il mezzo dove e quando si vuole. Alle andature più lente e sulle discese più sfidanti, l’anteriore relativamente basso mostra l’altro lato della medaglia: non è più così facile mantenere il peso centrale, obbligando il rider a un maggiore sforzo fisico e a una concentrazione superiore nella guida. Il problema è facilmente risolvibile: montare una piega con rise più elevato rispetto al Bontrager Line da 780 mm di serie. In ogni caso bisogna fare un plauso a Trek per aver montato un cockpit eccezionalmente solido in standard 35 mm.

Trek Powerfly LT 9 Plus

In discesa la bici è comunque equilibrata e piacevole, sempre prevedibile nella risposta, anche se ci sono full suspended più agili in questa classe. In ogni caso la sospensione posteriore ABP da 150 mm si comporta sempre in modo brillante, filtrando in modo eccellente le piccole asperità del terreno senza scomporsi in presenza degli urti più sostenuti, sempre e comunque restituendo un preciso e immediato feeling al biker. Il lavoro dell’ammortizzatore con tecnologia RE:aktiv è evidente, con un tuning riuscito per un utilizzo escursionistico a 360°. Nel complesso, questa eMTB predilige i percorsi relativamente veloci in discesa, spiccando più per stabilità che per giocosità nella guida.

Trek Powerfly LT 9 PlusAnche gli pneumatici Bontrager XR4 Team Issue tubeless ready da 2,8″ mostrano luci e ombre: buono il mix tra aderenza e scorrevolezza, meno riuscita la resistenza a forature e pizzicature obbligando a montare un sistema di protezione interno se si percorrono di frequente sentieri tecnici costellati di rocce e radici, senza dimenticare la sezione Plus che rende leggermente più goffa la guida. Ottimo invece il supporto delle ruote Bontrager Powerline Comp 40 con cerchi in alluminio a largo canale e compatibili tubeless ready.

Trek Powerfly LT 9 Plus

Nel complesso la Trek Powerfly LT 9 Plus è una delle migliori eMTB a tutto tondo motorizzate Bosch, che convince per il suo equilibrio nelle performance, la guida composta e prevedibile, il tutto in un pacchetto dall’estetica pulita con una pressoché perfetta integrazione della batteria. Se volete una capace eMTB da all-mountain, bella da vedere, basata su un collaudatissimo sistema per la pedalata assistita e con una buona maneggevolezza sui sentieri flow, qui trovate pane per i vostri denti.

Trek Powerfly LT 9 Plus

Trek Powerfly LT 9 Plus – 5.799 €

Info: Trek Bikes

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti