Swatch Skiers Cup - Team Europe vs Team America 14 - 10 - 4 Snowboard

Swatch Skiers Cup – Team Europe vs Team America 14 – 10

di | 12 settembre 2011 | Freeski |

Team Europe conquista l’ambito trofeo della prima edizione dello Swatch Skiers Cup contro un agguerrito Team America senza mai lasciargli un solo punto di vantaggio.

Si è concluso sabato 10 Settembre la prima edizione dello Swatch Skiers Cup. Una competizione , firmata Freeride World Tour, che ha raggiunto l’ambizioso obiettivo di porre una nuova pietra miliare nella storia del Freeride mondiale.

Alla fine della prima prova, il Big Mountain, avvenuto lunedì 5 Settembre, il Team Europa era in vantaggio rispetto al Team America con il punteggio di 6 – 2. Nella seconda prova, quella di Backcountry Freestyle, il Team America era sicuramente favorita, grazie all’approccio molto più “aereo” del Freeride di Oltreoceano. Un altro elemento non da sottovalutare era la presenza di rider della vecchia guardia nel Team Europa, come Seb Michaud (FRA), Kay Zackrisson (SWE)e Sverre Liilequist (SWE) sicuramente meno a loro agio dei giovani cowboy.

Ma proprio la capacità di Kay nel gestire il Team, acquisire preziose informazioni dai suoi giovani freestyles, primo fra tutto Markus Eder, e credere nella vittoria senza regalare nemmeno un momento di vantaggio ha portato il Team Europa a questa splendida vittoria.

La prova di Backcountry Freestyle si è sviluppata in due round. Il primo è iniziato con una serie di vittorie da parte del Team America interrotte solo da Kay che è stato in grado di chiudere una perfetta serie di 360°, vincendo contro uno sfortunato James Heim che in landing perde un sci. Nonostante ciò James non è caduto ed ha portato a termine la run su uno sci, ma ovviamente senza prendere alcun altro rischio.

Notevole anche la prestazione di Seb Michaud che ha interpretato il suo famoso Backflip con precisione impeccabile e soprattutto ad altezze inimmaginabili, unito ad un 360° che, a dir suo, non faceva dal almeno 5 anni. Markus Eder, Richard Permin e Nicolas Vuigner hanno fatto la differenza contro gli attacchi del Team America con i trick più complessi.

Nicolas e Richard hanno chiuso alla perfezione due Switch Cork 5 con una naturalezza mai vista prima. Markus è partito per ultimo alla fine del primo round, chiudendo un meraviglioso Switch Misty 9 e continuando con un Switch Natural 540 sul drop. Ha così permesso al Team Europa di chiudere il primo round perfettamente in pareggio contro il Team America 4-4.

Di sicuro rilievo sono state le prestazioni dei canadesi Dylan Hood, Rory Bushfield e Oakley White-Allen che hanno realizzato run fluide e tecnicamente molto spettacolari. Dopo una breve pausa ha preso il via il secondo round con nuovi accoppiamenti delle Heat dei rider. A questo punto il Team America ha tentato il tutto per tutto nel second oround, mentre il Team Europa non ha preso rischi eccessivi ad eccezione di Richard Permin che ha regalato un meraviglioso Switch 900 mute. Il secondo round si è concluso con un altro pareggio 4-4, consolidando la vittoria del Team Europa vs Team Ameriva con il punteggio 14-10

Nota di rilievo va fatta per il rider cileno Chopo Diaz, che alla sua prima esperienza in un evento di calibro internazionale, non ha solo dimostrato di essere all’altezza del suo Team, ma in grado di affrontare sia il Big Mountain che il Backcountry Freestyle in modo perfetto. Nonostante il suo importante contributo, al Team America non rimane altro che studiare la migliore strategia per riconquistare il trofeo Swatch Skiers Cup l’anno prossimo.

Per maggiori info: www.skierscup.com
Testo di Gianandrea Lecco www.mysticfreeride.com
Photo Credits @skierscup.com Maxim Balakhovskyi, jeremy-bernard.com e Mysticfreeride.com

Commenti

Leggi Anche