freestyle.ch 2012 a 360° - 4 Snowboard

freestyle.ch 2012 a 360°

di | 25 settembre 2012 | Report |

Lo scorso weekend a Zurigo si è tenuta la 18° edizione del Freestyle.ch, partito venerdì sera con varie feste sparse per la città, per finire domenica sera con il mega party di chiusura! In mezzo una tre giorni di gare ed emozioni incredibili!

Verso le ore 11:00 del 22 settembre si sono aperte le porte del freestyle.ch. Diverse migliaia di persone sfidando il brutto tempo e la pioggia (e coi postumi della festa della sera prima) si accalcano ai cancelli d’ingresso.


Il vincitore nello snowboard, Chad Guldemond

Alle 12:00 partono le prima qualificazioni: subito Game of Skate, seguito dal Motocross Freestyle, Freeski, Mountain bike ed infine Snowboard. Per quanto riguardava lo snowboard le qualificazioni prevedevano 3 run per 16 riders, dove a passare erano solamente i primi 8 che avevano sommato più punti tra style e technical su un salto di 25-28 metri.

el frattempo tra un contest e l’altro la gente si accalcava nei diversi bar allestiti appositamente per l’occasione, o nell’area degli stand dei vari brand. Al Psyco Bar in particolare si alternavano concerti con la possibilità di farsi tatuare da grandi maestri, o semplicemente riposarsi sorseggiando una birra e godersi i vari spettacoli.

Verso la fine della giornata parte la Crossover Session, dove snowboarder e freeskier divisi in 4 gruppi di 4 atleti si sfidano uno contro l’altro. Per la prima volta in assoluto in questa tipologia di contest si è vista la partecipazione di due snowboarder donna Candrian Sina che ha chiuso un pulitissimo frontside 7 ed Isabelle Derungs con Backside Rodeo 5 e di due freeskier al femminile, Virginia Faivre ed Emilia Wint. E’ stato il pubblico stesso che ha deciso che la finale spettava a Candrian Sina (snowboard), Harlaut Henrick (freeski), Burgener Pat (snowboard) e Ambühl Elias (freeski), che viene incoronato vincitore assoluto.


Folla del freestyle.ch 2012

Tutte le persone si prestano ad uscire dal Freestyle per dirigersi al Maag Areal dove è stato organizzato l’After Burner Party con la world premiere di Hyped by Nitro ed il dj set di Cassius a seguire nella sala principale e altri dj nella seconda sala con musica fin verso le 6 del mattino.

La mattina seguente 32.000 persone si sono recate nuovamente al Ladiwiese per seguire le finali delle diverse discipline e nell’attesa si rilassavano godendosi la giornata di sole nell’isoletta dell’active zone.

Alle 13:00 qualificazioni di Freeski, dove però purtroppo il nostro unico atleta italiano, Markus Eder, arriva 6° e non accede alla finale. Due ore dopo qualificazioni di snowboard dove passano i 4 atleti che combatteranno per il primo posto e l’ambita cintura di Freestyler dell’anno!

Alle 17.15 tutto il pubblico si appresta all’evento più atteso: le finali! Lo show inizia con freeskier e snowboard che saltano dalla rampa, gli atleti di motocross che saltano attraversando la rampa di snowboard-freeski ed a fianco di questi i ragazzi in mountain bike, così da creare un intreccio di rider di diverse discipline che lasciano tutti quanti a bocca aperta!

Si inizia con i primi 4 rider di MTB dove lo svedese Söderström Martin ha la meglio e sale sul gradino più alto del podio, seguito da Thelander Anton e Genon Thomas. Segue lo snowboard con l’americano Chas Guldemond, che dopo essersi portato a casa il titolo al World Snowboarding Champioships a Oslo, replica a Zurigo in prima posizione chiudendo Cab Double Cork 12 Truck Driver pulito ed atterraggio perfetto.

Al secondo posto il canadese Truchon Antoine con Frontside 10 Mute Grab e terzo posto per il local Pat Burgener con switch backside 12, purtroppo appoggiando la mano a terra; infine anche se non sale sul podio una nota di merito al giovanissimo Sandbech Stale che tenta di chiudere in entrambe le run triplo cork.

Terza qualificazione per l’FMX con ai primi due posti gli spagnoli Torres Dany e Moreno Pedro e al gradino più basso del podio il giapponese Suzuki Daisuke.


E’ ora del party…

Ultima qualificazione tocca al Freeski dove ha la meglio sugli altri lo svedese Harlaut Henrik seguito dal rider più giovane di tutto il freestyle.ch, lo svizzero Mahler Kai e terzo posto per il canadese Casabon Philip.

Cerimonia di chiusura finale dove le premiazioni avvengono tutte insieme per tutte e cinque le discipline, game of skate compreso, per sottolineare che non sono discipline tutte separate tra loro, ma che tutti questi sport fanno il Freestyle!

Testo Elena Pasini
Pics: Matteo Tommy Castioni

Tutte le foto di queste giornate le potete trovare ai link:

Action dal freestyle.ch 2012
Lifestyle dal freestyle.ch 2012
Party dal freestyle.ch 2012

E dopo tanto parlare, guardatevi in questo video tutto quello che vi siete persi del freestyle.ch 2012!

Commenti

Leggi Anche