Risultati Red Bull Innsnowation Monte Bondone - 4 Snowboard

Risultati Red Bull Innsnowation Monte Bondone

di | 12 marzo 2013 | Report |

Disegna il tuo snowpark, costruiscilo, giraci sopra e poi fai vedere a tutti qual è il team con più stile da vendere! Terminata la prima fase di design del nuovo progetto targato Red Bull e dedicato agli snowpark italiani, ora gli shapers ed i riders dei tre progetti finalisti stanno dimostrando realmente di cosa sono capaci!

Tre gli snowpark ed i rispettivi team, composti ciascuno da due snowboarder (un pro ed un amateur) e due skier (un pro ed un amateur): Chiesa in Valmalenco (Palù Park Arena), Monte Bondone Snowpark (Jib in the Pipe) e Val Senales (Jack in the Boxe).

Stefano Benchimol- Action
Stefano Benchimol

Dopo l’attesissimo esordio dello scorso 2 marzo a Chiesa in Valmalenco, che ha visto una “Palù Park Arena” realizzata alla perfezione ed un altissimo livello di tricks, il 9 marzo è stata la volta del Red Bull Innsnowation a Monte Bondone, dove la pioggia, a tratti insistente, ha dato del filo da torcere agli shapers ed ai riders, ma non ha comunque impedito lo svolgersi di una esaltante seconda tappa.

Per questo appuntamento, infatti, gli shapers del Monte Bondone Snowpark sono riusciti a ricreare perfettamente, nonostante le pessime condizioni climatiche, il loro “Jib in the Pipe” e, come da progetto iniziale, hanno disseminato il loro half-pipe di elementi jibbing nel flat (rail, jump, bonk) e sui coping (due grossi wall ride), rendendolo un vero e proprio “jib-pipe” .

Il format sempre lo stesso: novanta minuti di jam session a disposizione dei tre team in gara (in totale sei snowboarder e sei freeskier) per cercare di aggiudicarsi la vittoria, non con un “best trick”, ma con il “best over all”, dimostrando quindi di saper interpretare al meglio la struttura realizzata dagli shapers, girando sul maggior numero di elementi presenti.

Denis Battisti - Action
Denis Battisti

Già durante i free training si è capito come la pioggia avrebbe reso pesante e bagnata la neve, impedendo ai riders di prendere la velocità necessaria sulle pareti del pipe per grosse uscite; si sono visti però molti handplant sui coping, stilosi wallride e slide transfer sul rail iniziale.

Nella sfida tra i pro snowboarder, protagonisti fino agli ultimi minuti di jam session sono stati il rider del team Val Senales, Simon Gruber, ed il local Stefano Benchimol.

I back flip ed i super wall ride di Simon, però, non sono bastati per avere la meglio sul pro-rider del team Monte Bondone, che è riuscito ad interpretare al meglio il “Jib in the Pipe”, combinando tutti gli elementi all’interno del pipe con i suoi slide transfer, fs alley-oop sul wall ride e con un grosso bs air che ha gasato tutto il pubblico di casa.

Raffaele Cusini - Action
Raffa Cusini

Stile anche nella run ad effetto di Benno Plank (Team Val Senales) e del pro Nicola Dioli (Team Chiesa in Valmalenco), che partendo contemporaneamente con due front flip sui primi jump, si sono incrociati nel flat del pipe, per poi concludere con un wall ride, ognuno nella parete opposta a quella di partenza.

Belle interpretazioni della struttura anche da parte dei freeskiers, con fs 540, double hand plant sul bonk, specialmente l’amateur del Team Val Senales, Daniel Tschurtschenthaler che, andando grosso, ha letteralmente sgappato il wallride posizionato sul lato destro del pipe, uscendo di quasi tre metri oltre il coping!

Alla fine, fra gli snowboarders, vittoria per i due local Stefano Benchimol (snowboard pro) e Andrea Mainenti (snowboard amateur) del Team Monte Bondone, che hanno festeggiato davanti ad uno scatenato pubblico di casa; i best skiers, invece, sono stati Daniel Tschurtschenthaler (amateur del Team Val Senales) e Raffaele Cusini (pro del Team Chiesa in Valmalenco).

Raffaele Cusini, Daniel Tschurtschenthaler, Stefano Benchimol, Andrea Mainenti - Winners
Podio – da sx a dx: Raffaele Cusini, Daniel Tschurtschenthaler, Stefano Benchimol, Andrea Mainenti

Anche per questa tappa, inoltre, è stato assegnato un punteggio alla struttura, che si andrà a sommare a quello dato al progetto ed ai punteggi che i riders hanno ottenuto e otterranno durante tutti e tre i contest, stabilendo così quale sarà il Team vincitore.

Appuntamento, quindi, al 13 aprile per l’ultima tappa del tour, che si terrà nel “Jack in the Box” della Val Senales, dove conosceremo i vincitori di questa prima edizione del Red Bull Innsnowation.

Design it. Build it. Ride it!
www.redbullinnsnowation.it

Gallery con tutte le foto al link: Red Bull Innsnowation Monte Bondone

Testo: Lorenzo Di Bella
Pics: Damiano Levati

Commenti

Leggi Anche