Specialized Turbo Creo SL la prima Specy e-road

Specialized presenta il suo primo modello Turbo completamente dedicato al settore road, così leggera che sembra non avere un’unità di supporto alla pedalata. Ecco le caratteristiche principali.

16/07/2019
scritto da Alberto Fossati

Specialized rende ufficiale il modello e-road Creo SL, la prima bici da strada Turbo performance dell’azienda di Morgan Hill, un progetto che non vuole snaturare la categoria delle bici da strada e che al tempo stesso ha l’obiettivo di essere un punto di riferimento per un segmento che cresce: quello delle e-road bike. Tre le versioni disponibili, S-Works, Expert Carbon e Expert Carbon Evo.

La versione S-Works della Creo SL con trasmissione Shimano Dura Ace Di2 e XTR

A prescindere dalla versione e allestimento, le caratteristiche tecniche parlano di una bicicletta con supporto alla pedalata dal peso veramente contenuto: il modello S-Works fa segnare 12,2 kg, la più leggera della categoria. Dal punto di vista estetico, a primo impatto, Specialized Turbo Creo SL ricorda la Roubaix e una volta messa su strada ha la maneggevolezza di una Diverge con le risposte di una Tarmac. Creo SL ha l’obiettivo di essere prima di tutto divertente, versatile e moderna.

IL PROGETTO

Il frame è costruito completamente in fibra di carbonio Fact 11r, adottando il concetto geometrico Open Road Geometry, che potremmo definire come una geometria endurance. La piattaforma Creo nasce “solo” per i freni a disco. In precedenza abbiamo citato il modello Roubaix, non solo perché il design della Creo è facilmente accostabile alla bici pensata per il pavé, perché proprio la e–road adotta la forcella con sistema ammortizzante Future Shock 2.0, confermando quel concetto di versatilità e trasversalità di impiego, road, strade bianche e gravel. Qui sotto riprendiamo anche la pubblicazione relativa al modello Roubaix con la forcella e approfondimento relativo al Future Shock 2.0.

La nuova Specialized Roubaix, oltre il pavé

Infatti, telaio e forcella permettono il passaggio di coperture fino a 42mm di sezione (38 se le bici è equipaggiata con parafanghi e bikepcking). L’unità elettrica è Specialized SL11, con motore integrato nella sezione centrale del telaio, con una batteria da 320Wh (tutte con guarnitura monocorona 46 denti). Quest’ultima è integrata nella tubazione obliqua, offre un’autonomia fino a 130 km, che può essere ricaricata completamente in poco più di 2 ore e mezza. Ma non basta: la versione S-Works è dotata di un Range Extender (opzionale sugli altri allestimenti), una sorta di batteria supplementare, esterna che prende il posto della seconda borraccia (tubazione del piantone), capace di offrire un’autonomia aggiuntiva di 65 km e 160Wh.

Il sistema di supporto al completo, con motore centrale, batteria integrata nell’obliquo, Range Extender e la centralina Range Calculator sulla tubazione orizzontale.

Volendo concentrarsi sulla potenza e sulla gestione dell’unità elettrica, i tecnici di Specialized, grazie anche al know how proveniente dalle e-mtb, hanno messo a punto la app Missione Control e permette di personalizzare la gestione dell’erogazione dell’energia. Le tre modalità di assistenza alla pedalata s( Eco, Sport e Turbo Eco) ono personalizzabili, con i dati della prestazione che possono essere valutati ed eventualmente condivisi. Ogni modalità permette di combinare lo sforzo fisico con il supporto del motore elettrico: Eco offre il 30% di assistenza, Sport il 60%, Turbo supporta in modo totale con un’espressione pari a 240 watt.

Specialized Turbo Creo SL Expert Carbon con trasmissione Shimano Ultegra Di2 e XT

Le taglie disponibili sono cinque: small, medium, large, x-large, xx-large.

Specialized Turbo Creo SL Expert Carbon Evo Shimano Ultegra Di2 e XT

I prezzi: ci vogliono 12500 euro per il modello S-Works e 8499 euro per le due versioni Expert.

IN CONCLUSIONE

Specialized, grazie al modello Turbo Creo, sdogana definitivamente la categoria delle e-road, che in un certo senso va a completare il segmento delle bici con supporto alla pedalata, affiancando le e-mtb. La piattaforma Turbo Creo, molto moderna in termini di approccio tecnico e tecnologico, è da considerarsi un esempio di versatilità che, con una “sola” bici, permette di affrontare in tutta sicurezza percorsi sterrati e strade in asfalto. Le gestione dell’unità elettrica e della personalizzazione delle modalità tramite app è un plus non da poco. Proprio la customizzazione, oltre ad essere divertente (non solo per gli smanettoni dell’informatica) permette diverse configurazioni in previsione del terreno e della planimetria del percorso, oppure anche in funzione della tipologia di utilizzatore. In questo modo anche la gestione dello sforzo e della fatica, assumono dei contorni diversi tra loro. Inoltre il motore eroga in modo regolare, in totale sincronia con la pedalata, senza strappi improvvisi, per un feeling ottimale della performance.

specialized.com

Potrebbe interessarti anche

Commenti