Surf più vicino ai giochi olimpici di Parigi 2024

Presentato al CIO l’elenco dei nuovi sport proposti per le Olimpiadi di Parigi 2024: insieme a surf, arrampicata e skateboard, già confermati per Tokyo 2020, novità assoluta la breakdance

22/02/2019
scritto da Michele Cicoria

L’ISA (International Surfing Association) ha espresso tutto il suo entusiasmo e gratitudine verso gli organizzatori dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, dopo aver appreso la notizia dell’inclusione del Surf tra i nuovi sport proposti per le olimpiadi.
L’elenco degli sport proposti, incluso il surf, è stato ufficialmente presentato per Paris 2024 al CIO ed ora verrà esaminato dal comitato. I nuovi sport riceveranno quindi l’approvazione provvisoria durante la 134-esima sessione del CIO a Losanna, in programma il prossimo 24 giugno, prima di ricevere una conferma formale da parte del Comitato Esecutivo del CIO nel dicembre 2020, al seguito dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 – evento storico in cui il Surf da onda vedrà il suo debutto.

Il presidente dell’ISA Fernando Aguerre ha dichiarato: “Oggi si è raggiunto un altro incredibile traguardo nell’onda olimpica del surf. Siamo entusiasti del fatto che Parigi 2024 abbia incluso il surf nella sua lista di sport proposti per i Giochi olimpici del 2024. Questo annuncio ci porta un passo avanti verso il nostro obiettivo di inclusione olimpica a lungo termine.
A nome della comunità mondiale del surf, vorrei ringraziare personalmente il team organizzatore di Paris 2024 per averci offerto questa opportunità e per aver compreso il valore del Surf nel concetto dei Giochi Olimpici.”

Aguerre ha poi aggiunto: “Con lo stile di vita unico del surf, i valori giovanili, gli atleti ed i fan impegnati sui social, non abbiamo dubbi che il nostro sport darà un contributo eccezionale dal punto di vista media per i Giochi Olimpici di Parigi del 2024 e per Parigi stessa,” Made for Sharing “. Il surf è uno sport della nuova era delle olimpiadi. Combinando prestazioni elevate alla connessione con l’ambiente, la sostenibilità e l’auto-miglioramento, il Surfing si allinea perfettamente con Parigi 2024 e con i valori olimpici. 
La Francia ha una tradizione ricca e profonda nel nostro sport: ospita eventi tra i più importanti del calendario ISA e una moltitudine di eventi professionistici WSL, è inoltre la base per alcuni dei migliori surfisti del mondo. Insieme ai nostri amici e partner nella Federazione francese di surf, non vediamo l’ora di continuare a difendere e celebrare questa incredibile opportunità per mostrare il nostro sport al mondo anche nel 2024.”

Foto Covers: The Inertia, ISA, paris2024.org

Sotto: un video recente da Hossegor, zona surf che potrebbe essere tra le più gettonate per le Olimpiadi in caso di conferma sullo svolgimento dei giochi su onde oceaniche e non artificiali.

 


Sotto: Jeremy Flores e un’altra location tra le favorite, Biarritz:

Potrebbe interessarti anche

Commenti