Tahiti: Bethany Hamilton surfa Teahupo’o

La giovane hawaiana ha inseguito la prima mareggiata della stagione, nell’ottobre scorso, per surfare la tanto temuta onda di Teahupo’o. Anche stavolta l’adaptive surfer ha superato i suoi limiti

24/11/2018
scritto da Michele Cicoria

Lo scorso ottobre quando Bethany Hamilton ha notato, dalle carte meteo, la bellissima mareggiata in arrivo a Tahiti, non ci ha pensato due volte: volo verso l’isola del “muro dei teschi”. La giovane hawaiana, che ricordiamo aver perso il suo braccio sinistro a seguito di un’attacco da squalo nel 2003, aspettava da tempo una condizione solida a Teahupo’o, e stavolta non avrebbe perso l’occasione: remare sull’onda dal take off tra i più complicati del mondo.

Alla fine non si è trattato di uno swell epico in misura, ma il livello di difficoltà è stato comunque elevatissimo! E Bethany anche questa volta ce l’ha fatta!
“Teahupo’o è un’onda così bella e minacciosa, per me il posizionamento e la direzione dello swell sono importantissimi per catturare le onde qui” – le parole della Hailton, che conclude:“Nel corso degli anni ho imparato che devi essere disposto a provare il cosiddetto ‘impossibile’ e restare fedele a ciò che sei e ciò che ti da la maggiore motivazione”.

Potrebbe interessarti anche

Commenti